PASSO FALSO DEL BITRITTO. IL PRO GIOIA NE APPROFITTA

squadra

logo2Ritorna in fretta l’entusiasmo in casa giallo nera, a seguito della vittoria sul Bisceglie e la sconfitta della capolista in casa del Capurso.

Il Pro Gioia in casa in questa fase del campionato sembra una macchina perfetta, gioca bene, segna e rischia poco in difesa.

L’avvio è a ritmi bassi, ma la manovra della squadra di casa è lineare e ordinata.

Il più pericoloso è Risplendente spesso innescato da Lepore e Bisignano, i quali mettono in condizione più volte l’ala gioiese di crossare o battere a rete.

Al 27’ infatti è proprio lui a finalizzare una palla filtrante di Lopriore, con un tiro che si insacca tra le gambe dell’estremo difensore della squadra ospite.

Il gioco sulle fasce del Pro Gioia è devastante, ed è Lopriore più volte a sfiorare il raddoppio, non riuscendo mai però nel corso del primo tempo a girare con precisione verso la porta avversaria.

Al 35’ su un gioco di sponda di Lepore, Risplendente calcia di sinistro fuori alla sinistra della porta del Bisceglie.

Al 40’ è ancora lo scatenato Risplendente a sfiorare il raddoppio avventandosi su una uscita del portiere avversario, anticipandolo, ma calciando fuori misura. Si chiude il primo tempo sull’1 a 0.

La seconda frazione di gioco è  giocata in maniera meno arrembante da parte della squadra gioiese e vengono fuori le giocate dei palleggiatori. Più volte De Pietro e Lepore cercano di sfondare la difesa avversaria con azioni personali, ma senza successo.

Al 53’ il Bisceglie si affaccia in avanti per la prima volta sfiorando il pari, con un’incornata dell’attaccante che si perde sul fondo.

Al 68’ però è il solito Lopriore capocannoniere del girone a mettere in “cassaforte” il risultato, svettando su un cross da calcio di punizione battuta da L’Oliva, incrociando la sfera sul secondo palo.

All’88’ è show di Lopriore sulla destra e suggerimento arretrato per De Pietro, che sbaglia a porta quasi vuota.

Finisce 2 a 0 e nessun ammonito per il Pro Gioia.