Martedì 16 Luglio 2019
   
Text Size

NAVA VOLLEY SOLO UN PUNTO A CITTA’ DI CASTELLO

nava

Continua a essere rimandato l’appuntamento con il primo successo esterno di questa stagione per la Nava Gioia del Volley. Nonostante una prestazione volitiva e grintosa i biancorossi non riescono a chiudere i conti nel quarto set e si arrendono al tie break ai vantaggi, contro una squadra in gran forma che ha ottenuto la quarta vittoria consecutiva.

Gioia comunque incamera un punticino, quarto nelle ultime tre uscite, che porta a più tre il margine su Mantova, anche se il terzultimo posto, occupato da Isernia è lontano ora tre lunghezze.

Nessuna novità tra i sestetti schierati dai due allenatori, con Radici che si affida al bomber Di Manno in linea con Orduna, Stoyanov e Lipparini martelli, Braga e Bortolozzo centrali e Romiti libero.

Anche Cannestracci punta sui titolari del successo su Bassano con De Giorgi alzatore, Cetrullo opposto, Antanovich e Rigoni di banda, Tomasello e Tomassetti al centro e Viva libero.

Un set per parte in apertura di gara. Gioia impatta bene l’incontro, si porta a condurre le operazioni con autorità e scappa via con un servizio impeccabile. I padroni di casa non si riorganizzano e finisce 15-25.

Stesso copione a parti invertite da metà secondo set. I tifernati reagiscono con veemenza dopo l’iniziale equilibrio, mentre Gioia si fa trovare impreparata, soprattutto in ricezione e in difesa, complici le bordate di Di Manno. Gli ultimi scambi sono tutti di marca umbra e il set si chiude 25-18.

La Nava torna a macinare gioco nel terzo parziale e lo fa al meglio. Città di Castello prova a restare in scia, ma il turno di Antanovich al servizio fa sfaceli e Gioia scappa (10-16), per poi rilassarsi troppo presto e consentire la rimonta agli avversari con alcune leggerezze in attacco. Agganciati sul 23 pari i biancorossi non si scompongono e realizzano subito il break vincente chiuso da Cetrullo in contrattacco (23-25).

Scampato il pericolo gli uomini di Cannestracci continuano a giocare molto bene, con ordine ed equilibrio in campo, ma i padroni di casa non mollano e rispondo break su break. L’arrivo in volata premia i ragazzi di Radici, che trovano il sorpasso con una dubbia decisione arbitrale e poi realizzano il 25-23 con Lipparini.

Il quinto set prosegue a ritmi incandescenti, con i due sestetti che si danno battaglia e si superano a vicenda lottando punto su punto. Cetrullo non ha la vena realizzativa del turno precedente ma al servizio fa male e porta avanti i suoi, mentre gli avversari trovano con i muri e con i contrattacchi di Lipparini il sorpasso. Ai vantaggi Gioia ottiene anche un match ball, ma Antanovich si fa murare da Stoyanov e poi Di Manno non perdona per il 18-16 finale.

Per la Nava comunque una prova di spessore contro un avversario in salute, che permette ai biancorossi di muore un piccolo passo in classifica e di registrare qualche progresso sul piano del gioco in vista dei prossimi impegni, a cominciare dalla proibitiva trasferta di Roma del prossimo turno.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.