Lunedì 24 Giugno 2019
   
Text Size

TERZA SCONFITTA CONSECUTIVA PER IL SOLLEONE VOLLEY GIOIA

pallavolo-molfetta-pp

logo-sponsor-volley-jhaNulla da fare per il Sollenone Volley Gioia, che anche nella terza di campionato si arrende in tre set (14-25, 20-25, 19-25).

Contro la corazzata Molfetta i biancorossi si illudono nel secondo set, ma pagano ancora la supremazia in ogni reparto degli avversari (così come accaduto con Brolo capoclassifica) e dimostrano di non aver completato il rodaggio.

La classifica è impietosa, ma la prova del nove si terrà contro squadre più alla portata.

logo-volley-jhaIntanto a mister Spinelli va dato il tempo di lavorare, c’è tanto da fare, ma se da un lato la battuta non incide e l’attacco troppo spesso si spegne, muro e difesa oggi sono cresciuti. Insomma non ci si può arrendere alla terza di regular season.

A inizio gara Lorizio conferma quasi in toto il sestetto molfettese che ha piegato Catania e Sorrento, schierando Parisi in regia, De Luca opposto, Piccioni e Del Vecchio di banda, la novità Squeo per Valente e Rau centrali e Bisci libero.

Da Spinelli invece nessuna novità, con Albanese in palleggio in diagonale con Cannistrà, Gallotta e Battilotti martelli, Barbone e Minenna al centro e Galasso libero.

(Giuseppe Leronni - Ufficio Stampa Team Volley Jòya)

Commenti  

 
#3 Gianfranco Vasco 2010-11-02 12:16
nel volley di solito, vince sempre la squadra più forte tecnicamente, questo vale nei campionati maggiori, lo è sempre stato in A/1 e in A/2 in serie B vinceva il campionato la squadra con la diagonale migliore e con un bravo ricevitore, il resto era contorno, ora con le risorse minime a disposizione dei campionati maggiori molti atleti trovano ripiego nella serie B aumentando il tasso tecnico e.... adesso vince chi ha più gente esperta in squadra e dunque chi sbaglia meno.....non ho visto nella squadra di Gioia gente esperta se non l'isolato buon Giuseppe Barbone, d'altronde all'inizio ci sta a perderne anche tre di seguito, nel 94 in A/1 ne perdemmo 5 consecutivamente e il bravo Spinelli se lo ricorda, quello che mi lascia perplesso e l'arrendevolezza, che una squadra che ha come obiettivo la salvezza non dovrebbe mai avere,Buon lavoro Bebbe da Gianfranco Vasco
 
 
#2 Ivan T. 2010-11-01 22:06
E' vero siamo alla terza di campionato! Il campanello d'allarme sta già suonando. A parte De Luca, gli altri non mi sembravano dei mostri! La differenza l'ha segnata una ricezione tante volte perfetta del Molfetta. Sono d'accordo che la ns. battuta non incide, ma se i centrali fanno solo 8 punti di cui 4 a muro, qualcosa vorrà significare!
 
 
#1 Giuseppe Stasolla 2010-11-01 19:12
... non ci resta che piangere!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.