Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

Academy. Mekelena Malaj: “Abbiamo ancora margini di miglioramento”

Malaj Mek_Tecnova Gioia

Tecnova Volley Gioia_2018-10-14_3 “Archiviato l’esordio con un successo netto e i primi tre punti del campionato, la Tecnova Volley Gioia si è ritrovata per riprendere il filo del discorso, in vista dei prossimi appuntamenti. Il successo di Oria ha dato conferme e importanti indicazioni a mister Milella, principalmente per quanto concerne la solidità in alcuni fondamentali e nell'apporto di tutte le atlete a referto, ma è chiaro che il cantiere sia ancora aperto e che serviranno ulteriori controprove.

Ne è convinta anche la regista gioiese, Mekelena Malaj, al terzo anno di esperienza in Serie D nonostante la giovanissima età (compirà 19 anni a gennaio). "Il campionato è cominciato in maniera positiva" - ci spiega - "con la conquista dei primi 3 punti in classifica. Quella di domenica è stata una gara abbastanza combattuta, sopratutto nell'ultimo set, in cui abbiamo avuto molte difficoltà; dall'essere a pochi punti dalla vittoria, abbiamo concesso alle nostre avversari di avvicinarsi estremamente alla vittoria del terzo set proprio a causa dei nostri errori".Tecnova Volley Gioia_2018-10-14_1

Insomma, la macchina gioiese mostra di essere di buon livello, ma deve completare il rodaggio. "Ovviamente queste difficoltà sono dovute soprattutto al cambiamento della squadra," - conclude Malaj - "perché dobbiamo ancora trovare sintonia fra di noi e ci stiamo lavorando. Ad ogni modo, anche se ci conosciamo da poco, siamo un gruppo unito e per adesso non ci sono titolari e panchinari, essendo tutte delle ragazze molto valide".

Ancora al lavoro, quindi, con la convinzione di avere del potenziale ancora da esprimere. Bisognerà utilizzarlo al meglio sin dal prossimo appuntamento, domenica 21 ottobre alle 18 contro Locorotondo, prima stagionale davanti al calore del PalaCapurso”.

Ufficio Stampa Academy Volley Gioia

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI