Mercoledì 19 Settembre 2018
   
Text Size

Le fatiche del Rugby Club Granata e le speranze nell’anno che verrà

granata rugby club

granata rugby club “L’anno che si è concluso è stato un altro anno di fatiche per il Rugby Club Granata. Dalla data di fondazione nel giugno del 2013 l’associazione ha attraversato un processo di crescita difficoltoso, caratterizzato da uno sforzo costante in direzione dell’ampliamento degli ambiti di intervento e della diffusione della cultura del rugby. Di fatto, per la prima volta quest’anno i Granata non hanno iscritto una squadra seniores maschile al campionato regionale di categoria. In ragione della pluriennale collaborazione con l’US Union Santeramo, gli ateli seniores Granata stanno disputando il campionato di serie C tra le file dell’Union, occupando attualmente una ragguardevole seconda posizione in classifica, alle spalle del Trepuzzi, storica e consolidata società pugliese. La collaborazione con l’Union si estende anche a tutti gli altri settori giovanili dell’Under 18 e dell’Under 14. Per la prima volta nel 2017 i Granata hanno preso parte al campionato Under 14, durante il quale hanno ospitato sul campo comunale di Gioia del Colle, per la prima volta in assoluto, una delle fasi del torneo di rugby under 14. Tra le novità più belle di questo 2017 c’è sicuramente la costituzione di una compagine femminile di rugby a 7, che ha già esordito nel campionato di categoria e che il 7 febbraio ospiterà in casa una delle tappe del torneo interregionale femminile.

I fantastici ragazzi autori del nostro miracolo sportivo anche quest’anno hanno dovuto far fronte a tutte le loro risorse per prestare fede a quella promessa di impegno sottoscritta nel giugno del 2017. In molti hanno rinunciato a questa nostra ossessione chiamata rugby; tanti altri e tante altre hanno invece deciso di crederci ancora, con enormi sacrifici. Nello scrivere a proposito di quest’anno appena trascorso non possiamo esimerci dal ringraziare tutti i tesserati per l’impegno profuso, ma dobbiamo soffermarci necessariamente su alcune figure che meritano una citazione di merito. In primo luogo il giocatore, allenatore e dirigente Giuseppe Pugliese, figura insostituibile dello staff Granata. Una citazione di merito è doverosa per Pippo Capurso, accompagnatore infaticabile, dalla Capitanata al Salento, dei nostri giovani impegnati con l’Undegranata rugby clubr 18. Infine, più che un ringraziamento, è doveroso per noi formulare un vivo augurio al capitano della femminile, Marika Paradiso, alla quale auspichiamo di riuscire a infondere appieno nelle sue compagne lo spirito di questa nostra disciplina, contribuendo a trasformare questo nucleo di giovani coraggiose ragazze nella prima squadra femminile della nostra associazione sportiva.

Non si sentano dimenticati tutti gli altri, ma è necessario sottolineare che in un contesto desolante per quanto concerne la promozione della nostra disciplina in questa regione, la meno votata al rugby in Italia, è solo l’impegno infaticabile, quasi commovente, dei singoli che rende possibile la sopravvivenza nella crescita della nostra realtà. L’auspicio è che la comunità che ci circonda e le istituzioni si accorgano della dimensione del nostro sforzo e inizi a sostenere concretamente questa piccola realtà. E’ questo il nostro auspicio per l’anno che verrà: ci auguriamo di continuare ad avanzare con la palla ovale, incontrando il sostegno necessario per mantenere vivo il possesso, anche quando ci ritroviamo a terra.

Buon Anno Granata”.

Ufficio Stampa Rugby Club Granata

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI