Lunedì 12 Aprile 2021
   
Text Size

PA, assunzioni 2.800 tecnici al Sud. Pubblicato il concorso

assunzioni al comune di bari

assunzioni invalsi“Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 27 del 6 aprile 2021 – 4a Serie speciale il Bando con cui il Dipartimento della Funzione pubblica ha avviato la procedura per il reclutamento a tempo determinato di 2.800 unità di personale di Area III - F1 o categorie equiparate nelle amministrazioni pubbliche con ruolo di coordinamento nazionale nell’ambito degli interventi previsti dalla politica di coesione dell’Unione europea e nazionale per i cicli di programmazione 2014-2020 e 2021-2027, nelle autorità di gestione, negli organismi intermedi e nei soggetti beneficiari delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Domanda

La domanda di partecipazione al concorso può essere presentata per ciascuno dei profili professionali oggetto del bando.

L’invio della domanda deve avvenire unicamente per via telematica, attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando il modulo elettronico sul sistema «Step-One 2019», raggiungibile sulla rete internet all'indirizzo «https://ripam.cloud», previa registrazione del candidato.

Per la partecipazione al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato.

Domande entro il 21 aprile 2021

La registrazione, la compilazione e l'invio on line della domanda devono essere completati entro il quindicesimo giorno, decorrente dal giorno successivo a quello di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami», n. 27 del 06 Aprile 2021 e, quindi entro il 21 aprile 2021.

Posti messi a concorso

Così come più dettagliatamente specificato all’articolo 1 del B, è indetto un concorso pubblico per il reclutamento a tempo determinato di duemilaottocento unità di personale non dirigenziale suddivisi nelle seguenti aree, secondo i profili di seguito specificati:

-1.412 unità con qualifica di Funzionario esperto tecnico (Codice FT/COE) con competenza in materia di supporto e progettazione tecnica, esecuzione di opere e interventi pubblici e gestione dei procedimenti legati alla loro realizzazione;

-918 unità con qualifica di Funzionario esperto in gestione, rendicontazione e controllo (Codice FG/COE) con competenza in materia di supporto alla programmazione e pianificazione degli interventi, nonché alla gestione, al monitoraggio e al controllo degli stessi ivi compreso il supporto ai processi di rendicontazione richiesti dai diversi soggetti finanziatori, anche attraverso l’introduzione di sistemi gestionali più efficaci e flessibili tra le amministrazioni e i propri fornitori;

-177 unità con qualifica di Funzionario esperto in progettazione e animazione territoriale (Codice FP/COE) con competenza in ambito di supporto alla progettazione e gestione di percorsi di animazione e innovazione sociale fondati sulla raccolta dei fabbisogni del territorio e la definizione e attuazione di progetti/servizi per la cittadinanza;

-169 unità con qualifica di Funzionario esperto amministrativo giuridico (Codice FA/COE) con competenza in ambito di supporto alla stesura ed espletamento delle procedure di gara ovvero degli avvisi pubblici nonché della successiva fase di stipula, esecuzione, attuazione, gestione, verifica e controllo degli accordi negoziali derivanti;

-124 unità con qualifica di Funzionario esperto analista informatico (Codice FI/COE) con competenza in materia di analisi dei sistemi esistenti e definizione di elementi di progettazione di dati logici per i sistemi richiesti dai fabbisogni di digitalizzazione delle amministrazioni. Identificazione e progettazione di chiavi per i dati e definizione di cataloghi di dati. Definizione e realizzazione delle condizioni di interoperabilità per l’acquisizione e scambio di dati utili alle amministrazioni.

Valutazione dei titoli

L’articolo 6 del Bando contiene i criteri per la valutazione dei titoli che è effettuata sulla base dei titoli dichiarati dai candidati nella domanda di ammissione al concorso. I titoli di cui il candidato richiede la valutazione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda di cui al bando stesso. Sono valutati solo i titoli completi di tutte le informazioni necessarie per la valutazione. I punteggi da assegnare per i titoli sono dettagliatamente indicati al citato articolo 6

Prova scritta

La prova scritta, distinta per i 5 codici concorso di cui all’articolo 1, comma 1 del Bando consisterà in un test di quaranta domande con risposta a scelta multipla da risolvere in sessanta minuti, per un punteggio massimo attribuibile di trenta punti. La prova scritta, che si intenderà superata con una votazione minima di 21/30 (ventuno/trentesimi), sarà volta a verificare la conoscenza teorica e pratica della lingua inglese, delle tecnologie informatiche e delle materie più dettagliatamente indicate all’articolo 7 del Bando in riferimento ai 5 codici concorso”.

Documenti
Link di riferimento
---------------------------------

Al via la procedura che sfocerà nell’assunzione a tempo determinato, per un massimo 36 mesi, di 2.800 tecnici nelle amministrazioni pubbliche del Sud per una spesa massima di 126 milioni di euro annui per il triennio 2021-2023. L'iniziativa dovrebbe partire nei primi giorni di aprile, il 1 o il 2, con la pubblicazione del bando. I termini, le scadenze e le modalità del concorso sono stati illustrati dal ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta e dal ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna, il 25 marzo, in occasione di una conferenza stampa. Per quanto riguarda le modalità del concorso, prima è prevista una selezione sui titoli, poi un'unica prova digitale in più sedi decentrate, quindi pubblicazione delle graduatorie, e infine assunzioni.

Dagli ingegneri ai project data analyst, i profili tecnici richiesti

Sono cinque i profili tecnici richiesti: tecnici ingegneristici, esperti in gestione/rendicontazione/controllo, project manager del territorio, amministrativi giuridici e project data analyst. Per l’accesso a tutti i profili sono ammesse tutte le lauree. L'iniziativa nasce per supportare le amministrazioni pubbliche nell'attuazione dei progetti del Recovery Plan nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Selezione in modalità digitale

La procedura concorsuale si svolgerà in modalità digitale, con due fasi selettive: una valutazione dei titoli e una prova scritta digitale a risposta multipla. Le prove si svolgeranno in modalità decentrata, presso sedi dislocate sull'intero territorio nazionale tenendo conto del numero dei candidati. Saranno ammessi alla prova scritta un numero di candidati (8.400) pari a tre volte i posti messi a concorso.

Candidatura da inviare tramite piattaforma digitale

FormezPa metterà a disposizione una piattaforma digitale (“Step One 2019”). Il candidato vi accederà tramite sistema Spid, così da inviare la candidatura e inserire i propri titoli. Si potrà inviare la candidatura a partire dal giorno di pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale e per i 15 giorni successivi.

La verifica dei requisiti di ammissione

Scatterà poi la verifica dei requisiti di ammissione e il calcolo punteggi dei titoli. In base al punteggio totale attribuito ai titoli (che si sommerà al voto conseguito nella prova scritta), secondo i criteri previsti dal bando di concorso, il sistema genererà automaticamente cinque graduatorie (una per ciascun profilo concorsuale), che saranno validate dalle commissioni esaminatrici, per un numero di circa 8.400 candidati totali (pari a 3 volte il numero delle unità da assumere più eventuali ex aequo) da ammettere alla prova scritta digitale a risposta multipla. Verranno valutati i titoli di studio e i titoli professionali, valorizzando l'esperienza curriculare dei candidati. Entro cento giorni dall’emanazione del Dpcm il concorso sarà concluso”.[ilsole24ore]

 

Commenti  

 
#3 precario 2021-04-09 16:27
Ovviamente per non più di 36 mesi, per non far maturare diritti alla stabilizzazione. In pratica cercano esperti che, per amor di patria, dovrebbero prestarsi temporaneamente al servizio pubblico, ma con lo stipendio da neo-laureato (nella P.A.). Una sorta di volontariato! Quale potrà mai essere il risultato? Ma sono del mestiere questi?
 
 
#2 Sannace 2021-04-08 21:51
Mi sa tanto di Navigator
 
 
#1 Il posto fisso 2021-04-08 20:37
W il posto fisso
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.