Martedì 20 Agosto 2019
   
Text Size

BILANCIO: LE OSSERVAZIONI DI SINISTRA E LIBERTA’

sinistra-e-liberta-bandiera

All’attenzione di

Sindaco di Gioia del Colle

Dott. Piero Longo

Presidente del Consiglio Comunale di Gioia del Colle

Avv. Filippo Tisci

Con la preghiera di lettura

Oggetto: le osservazioni di Sinistra Ecologia e Libertà di Gioia del Colle a proposito del Bilancio

bilancio_partecipato2

Ci saremmo aspettati un confronto pubblico prima dell’approvazione del Bilancio, strumento fondamentale per lo sviluppo e la crescita di qualsiasi comunità, o quanto meno che, una volta deciso dalla Maggioranza, prima dell’approvazione da parte del Consiglio Comunale, il Bilancio fosse presentato in pubblica assemblea, per permettere ai partiti non presenti in Consiglio, alle associazioni e a ogni singolo cittadino di poter dare un contributo teso a migliorare la programmazione economica del Comune.

Nel prendere atto che ciò non è avvenuto e che ancora una volta questa Amministrazione si è distinta per mancanza totale di dialogo con la città (se non attraverso il populistico e ormai insopportabile tappezzamento della città con manifesti di ogni sorta), a fronte inoltre della mancanza dell’accompagnamento al Bilancio di una relazione politica, Sinistra Ecologia e Libertà ha deciso di mettere per iscritto la sua posizione, avanzando delle proposte che spetterà al Consiglio Comunale prendere in considerazione o meno.

Noi diamo un fermo giudizio negativo su questo Bilancio, perché in esso non si vede un minimo di programmazione per la nostra città. Leggiamo interventi a pioggia senza un nesso logico, per esempio a proposito del Centro Storico, il cui sviluppo non si capisce se si vuole ottenerlo con interventi tesi a favorire l’insediamento di attività commerciali e la riqualificazione urbana, o non piuttosto intervenendo con qualche opera pubblica di scarso valore sociale, economico e anche architettonico, come è avvenuto fino ad oggi (si veda Corso Garibaldi o Piazza Livia).

Ci preme inoltre sottolineare che anche quest’anno ci sono aumenti di tasse, come la TARSU, tassa a cui non corrisponde un adeguato servizio, e che non è prevista l’eliminazione dell’IRPEF, cosa che invece noi chiediamo in maniera netta e decisa. Non è chiaro infine come l’ICI possa essere confermata rispetto a quella del 2008, a fronte dell’immissione sul mercato di almeno 300 nuovi appartamenti: i conti, come è evidente, non tornano e il prelievo fiscale dalle tasche dei gioiesi si fa sempre più pesante.

Non capiamo quali siano le reali intenzioni dell’Amministrazione per quanto riguarda il PRU, strumento urbanistico teso alla riqualificazione delle aree periferiche, che invece, nelle vostre mani, viene svuotato delle sue funzioni e utilizzato a fisarmonica. Per esempio ci piacerebbe sapere che ne è dei lavori che la ditta De Bartolomeo doveva effettuare a favore del Comune, a fronte dei propri lavori realizzati nella zona interessata da PRU! E che fine ha fatto il progetto di realizzazione di un centro diurno per anziani previsto sempre dal suddetto PRU? C’è per caso un contenzioso in piedi?

Nel settore dei Lavori Pubblici non leggiamo interventi sufficienti a favore dell’edilizia scolastica né a favore delle tante opere programmate dalle passate amministrazioni di centro-sinistra.

Dal Bilancio presentato non è chiaro quanti siano i fondi stanziati per la programmazione del Teatro Comunale, né tantomeno si riesce a sapere ancora oggi con quali cifre si è chiusa la passata stagione. Come mai?

Per quanto riguarda i Servizi Sociali, constatiamo che il nostro Comune è passato dalla programmazione dei Piani di Zona, che ci vedeva in tutta la Provincia protagonisti e leader di un percorso virtuoso di rilancio di un settore così delicato per la comunità, alla pura improvvisazione. Ad esempio, ci piacerebbe sapere quali sono i fondi stanziati per le Politiche Giovanili? Quali sono i progetti di intervento in quest’area sociale, in un momento di crescita straordinaria di quest’ambito grazie all’incredibile lavoro svolto negli ultimi cinque anni della Regione Puglia?

Vi proponiamo che tutte quelle somme stanziate per consulenze esterne con i relativi incarichi, siano cancellate in favore di quei settori che realmente hanno bisogno, come ad esempio il commercio, visto il punto strategico in cui Gioia del Colle si trova, sull’asse Bari-Taranto, per favorire la nascita di nuovi posti di lavoro e alleviare il problema della disoccupazione e dell’emigrazione.

Altro settore vitale su cui intervenire è l’urbanistica: noi chiediamo che venga messa al centro dell’azione amministrativa la riqualificazione del territorio. Basta con la politica del mattone, con la mancanza di trasparenza negli atti amministrativi, con questioni che ledono il diritto urbanistico e la legge, e ci riferiamo allo sciagurato progetto dell’area mercatale. Su questo argomento, se la volontà dell’Amministrazione sarà di andare avanti, avrete una netta e forte opposizione in tutte le sedi. Riqualificare il territorio significa renderlo più vivibile aumentando i servizi e non le periferie abbandonate.

Ancora, vorremmo capire se l’Amministrazione Comunale è interessata o meno al progetto dell’Alta Velocità e quindi alla chiusura del passaggio a livello, visto che i sei milioni di euro stanziati dalla Regione non ci sono in bilancio. È per caso in corso una transazione tra questa Amministrazione e l’RFI che rischia di arrecare danni ingenti alle casse comunali? Qual è lo stato delle cose su un tema così importante, su cui avete fondato il vostro consenso in campagna elettorale?

Tutto questo avremmo voluto dirvi nel corso di un’assemblea pubblica, per dare sostanza e concretezza ad atti amministrativi importanti, che meritano una discussione aperta e franca. Ma voi avete preferito non confrontarvi con la città. Peccato! Perché la nostra azione di partito d’opposizione non si è limitata, come si è visto, alla denuncia, ma anche alla proposta.LogoGioia

Ci auguriamo perciò che almeno il Consiglio Comunale possa tenere conto di queste osservazioni.

Distinti saluti.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.