Venerdì 24 Settembre 2021
   
Text Size

300.000 EURO PER REALIZZARE UNA VELOSTAZIONE

222604117-1188167188263093-2745312207228595967-n

224908674-1188167128263099-6400529534941626414-n“In arrivo trecentomila euro, questa volta dalla Regione Puglia nell’ambito del Programma Operativo Regionale 2014-2020 che, tra le molteplici azioni da perseguire, ha previsto l’attuazione di interventi per l’aumento della mobilità sostenibile nelle aree urbane e suburbane.

Attraverso il finanziamento ottenuto, il Comune di Gioia del Colle realizzerà una velostazione nell’area del parcheggio di scambio di via Lagomagno, adiacente alla stazione ferroviaria.

Sorgerà, quindi, un terminal all’avanguardia, fondamentale per la viabilità ciclabile. Un vero punto di approdo per tutti i viaggiatori in bicicletta che potranno così collocare il proprio mezzo in un luogo sicuro ed avvalersi di mezzi di trasporto pubblici come l’autobus ed il treno.

L’intervento, che si inserisce all’interno di una serie di azioni intraprese dall’Amministrazione Mastrangelo per la promozione della “mobilità dolce” sul territorio gioiese, prevede l’installazione di colonnine per la ricarica di bici elettriche, monopattini e carrozzine per persone con disabilità, l’avvio del servizio di bike sharing, la realizzazione di una ciclofficina per operazioni di manutenzione e riparazioni dei suddetti mezzi, di un’area videosorvegliata per il deposito degli stessi e, infine, la creazione di un punto ristoro dotato di servizi igienici.

Oltre a consentire l’intermodalità bici-treno e bici-autobus, la velostazione darà un forte impulso alla riduzione della congestione stradale e al miglioramento della qualità dell’aria. E, non da ultimo, in futuro potrà rappresentare un punto di snodo importante per ciclovie a livello locale e interregionale, considerata soprattutto la posizione strategica che potrà assumere nella rete ciclabile dell’AQP e in quella che collega Bari a Matera”.

dal profilo fb comunale

 

Commenti  

 
#3 casaro nero 2021-07-31 22:28
ben venga una velostazione ma senza piste ciclabili sul territorio e senza collegamenti ferroviari più frequenti rischia di essere l'ennesimo spreco di denaro pubblico
 
 
#2 Giacomo A. 2021-07-30 09:47
Il sindaco MASTRANGELO sommerso dalle critiche dei cittadini su facebook.
E non si parlava di Itea, altrimenti figuriamoci cosa sarebbe successo.
I cittadini hanno smascherato chi, come prima cosa, si e' aumentato al massimo lo stipendio a lui, al vicesindaco Gallo, al presidente del consiglio Etna ed al suo vicepresidente Capano, oltre a rimettere al massimo i gettoni di presenza per i consiglieri di maggioranza.
Ha fatto chiudere quel poco che restava dell'Ospedale, mentre in campagna elettorale diceva di andare in Regione a battere i pugni!
E non parliamo di Itea
 
 
#1 pasquale donvito 2021-07-30 07:35
Mentre, invece, un disabile su una carrozzina o una persona anziana con bagagli, per recarsi al binario n.2 da dove partono i treni a lunga percorrenza, e per l'accesso al quale ci sono scalini assolutamente non agevoli da superare, come fa? VOLA?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.