Mercoledì 03 Marzo 2021
   
Text Size

Lettera aperta. “Gestione più trasparente delle strutture sportive”

palazzetto dello sport palacapurso

"Seguo con reale preoccupazione alcuni recenti sviluppi dell’attività amministrativa di Gioia del Colle, prevalentemente nel settore dello sport.

In particolare, sono almeno tre le situazioni che sarebbe opportuno che l’Amministrazione comunale chiarisse una volta per tutte, prima a se stessa e poi alla comunità cittadina. Infatti, non appena la situazione sanitaria lo permetterà, i punti sport del nostro paese dovranno offrire gratuitamente e in sicurezza la possibilità a tutte e tutti di fare attività motoria e sportiva, riscoprendo il valore della socializzazione e l’importanza del gioco libero.

- Sul punto sport inpunto sport piazza berlinguer piazza Berlinguer/via Putignano (nella zona del “Colle delle Gioie”)

Il Punto sport in quel particolare angolo di città fu realizzato senza alcuna analisi di contesto o studio sull’utilizzo di materiali che avrebbero potuto evitare notevoli situazioni di disagio per i residenti – soprattutto per via dell’inquinamento acustico. Nel tempo quel piccolo campetto è diventato un punto di ritrovo per giovani e meno giovani, permettendo tra l’altro di giocare a calcio, pallavolo e pallacanestro. Prima che venisse realizzata per opera dell’Amministrazione Lucilla la “Cittadella del Benessere e della solidarietà” – con il percorso ginnico per fare sport all’aria aperta – quell’area era particolarmente povera di servizi alle famiglie e ai bambini e questo è uno dei motivi legato al successo di quel punto sport, assieme alla vicinanza al liceo scientifico. 

Per quel punto sport l’attuale Amministrazione ha disposto la realizzazione di una recinzione, al costo di € 7.734,80, prevalentemente con l’obiettivo di ridurre il rumore e l’utilizzo improprio del campetto, magari durante le calde notti estive e nella fascia pomeridiana deputata al riposo.

Durante la nostra Amministrazione ci eravamo impegnati con i residenti e con l’Agenzia regionale ARPA a verificare i livelli di inquinamento acustico, così da prevedere un intervento sui materiali, per andare incontro alle esigenze dei residenti, senza però privare i tanti fruitori della possibilità di utilizzare gratuitamente quel punto attrezzato. Ed anche l’installazione delle telecamere (piuttosto che lo spegnimento dei lampioni) avrebbe di certo disincentivato i trasgressori.

Con la recinzione prevista dall’Amministrazione Mastrangelo e quindi la chiusura, di fatto, del campetto, come sarà regolata l’apertura? A chi spetterà? Ci saranno degli orari, un regolare contratto ed un regolamento per l’utilizzo? Per coprire le spese per l’apertura e la chiusura sarà introdotta una tariffa?

Spero che presto l’Amministrazione comunale chiarisca queste preoccupazioni, le stesse che tante famiglie mi hanno rivolto.

- Sul punto sport in via Benagiano (angolo via Romano)136659957-1064372597309220-759283411074200105-o

Per anni inutilizzato e versante oggi in stato di abbandono, diversa è la storia di quel campetto di calcio, situato nei pressi del sottopasso della via di Santeramo. Nel 2008, durante l’ultima amministrazione di destra, quel Punto Sport fu affidato con una delibera di Giunta a due privati cittadini, senza alcun procedimento pubblico e senza poi che venisse stipulato un contratto che sancisse diritti e doveri tra le parti.

Al nostro insediamento diverse furono le segnalazioni che ricevemmo su quel campo come la realizzazione di feste private o la presunta richiesta di pagamento a nero per l’utilizzo. Anche durante alcuni sopralluoghi effettuati con la Polizia locale ne verificammo un utilizzo certamente improprio, rilevando tra l’altro una lavatrice, il filo per stendere il bucato e un orticello coltivato. Un punto sport pubblico era diventato uno spazio privato, ad uso e consumo di alcuni.

Con il nuovo regolamento sullo Sport che avremmo approvato, tante situazioni sarebbero state sanate, ma la storia è andata diversamente… Con 26mila euro l’Amministrazione comunale presto trasformerà quel punto sport in un campetto da tennis nuovo di zecca. Una buona notizia, tutto sommato, anche se Gioia ha già un campetto da tennis comunale, in stato di abbandono, sulla via di Noci. Ma come per il Punto sport sulla via di Putignano, anche in questo caso urge che l’Amministrazione chiarisca i suoi intenti per la gestione e le domande non possono che essere le stesse: sarà gestito sempre in maniera impropria da due privati cittadini? L’utilizzo sarà gratuito e aperto a tutti? Vi sarà un regolamento e parità di accesso sarà garantita a chiunque?

- Sul Cacampo sportivo martuccimpo di calcio Martucci

Il finanziamento di oltre 1milione e mezzo di euro portato in porto dall’Amministrazione Lucilla, avrebbe permesso nel progetto originario il rifacimento del manto erboso, degli spogliatoi, della tribuna. Una nuova veste per uno stadio che avrebbe tutte le carte in regola per diventare un fiore all’occhiello per la provincia di Bari. Assieme alle commissioni consiliari permanenti e alla Consulta dello sport, si decise in un processo trasparente e partecipato che quel campo avrebbe conservato la sola tracciatura del calcio. Infatti, con la doppia tracciatura calcio-rugby l’utilizzo dell’impianto per il calcio sarebbe stato possibile però solo fino alla prima categoria, secondo le disposizioni dell’epoca della LND-FIGC. Oggi, pare senza aver coinvolto né la Consulta né le Commissioni consiliari, l’Amministrazione ha deciso di cambiare il progetto e introdurre la doppia tracciatura. Vi saranno delle limitazioni? Qual è il progetto di sostenibilità economica per uno stadio da quasi 2000 persone, ma che vedrebbe fortemente limitata la sua omologazione?

Altro vi sarebbe da scrivere, poiché con questa Amministrazione i verbali della Consulta dello Sport non sono più liberamente consultabili, né sono garantiti dei momenti di confronto con la città.

Ma se già si ottenesse risposta e chiarimenti per questi tre impianti sportivi, a giovarne non sarebbe di certo il sottoscritto, ma l’intera comunità".

Paolo Cantore

 

Commenti  

 
#12 Alfredo c. 2021-01-13 13:53
X curioso. Sono fermamente convinto che tu stia scherzando. Anzi sono proprio sicuro che stai prendendo in giro l'attuale Amministrazione..... Sta conducendo proprio bene il problema covid, proprio bene bene non sappiamo neanche quanti ammalati ci sono e quanti deceduti a parte i controlli inesistenti.
Ripeto, curioso, sei proprio curioso!
 
 
#11 curioso 2021-01-12 17:20
ma davvero si resta basiti davanti a certe dichiarazioni, soprattutto da chi in passato non è riuscito assolutamente ad incidere nella propria azione amministrativa, questa amministrazione in pochissimo tempo e con il covid di mezzo (non voglio immaginare in covid con la gestione lucilla) è riusciata a mettere in atto azioni significative, per rispondere al primo commento, so che la democrazia non piace a tutti ma quando si vota, i cittadini decidono da chi vogliono essere amministrati, fatevene una ragione!!!
 
 
#10 the jakal 2 2021-01-12 16:53
Non condivido nulla di quello che ha scritto il bravo ex consigliere Paolo Cantore.......
 
 
#9 Uomodellastrada 2021-01-12 09:27
Nessuno ricorda che fu dato il campo di via Benagiano ad un privato utilizzandolo come se fosse di sua proprietà? Si organizzavano feste, si faceva la salsa e si faceva pagare l'uso della struttura.
Gli amici di Gionni non lo sanno oppure a qualcuno di questi andrà è già stato promesso un campo?
 
 
#8 the jakal 2 2021-01-11 17:09
X Paolo Cantore. Avete voluto questa amministrazione, siete sicuri di aver agito bene....o i vostri atteggiamenti gestionali hanno contribuito alla vittoria della destra?? da giovane promessa....rifletti e chiediti: per quali motivi i cittadini gioiesi(ignorando la storia dei traditori interni) hanno votato in massa questa destra?? Non avete sbagliato nulla? Non vi sentite corresponsabili?....
 
 
#7 alfabeta funzionale 2021-01-10 19:59
Gioiese incredulo...c'è da dire però, che noi in quanto a Protezione Civile eravamo al TOP, che te ne devi fare di avvocati e ingegneri quando serviva un altro tipo di esperto a Gioia...
 
 
#6 the jakal 2 2021-01-10 16:49
Cantore è sicuramente un bravo ragazzo però, la maggior parte dei gioiesi e sportivi hanno avuto la sensazione che durante il suo assessorato sia stato teleguidato da un ben individuato cattivo "consigliore". Il suo assessorato si è distinto per aver litigato con tutti gli addetti ai lavori. Non è un caso: durante la scorsa consigliatura si sono liquefatti quasi tutti gli sport gioiesi. Si parla tanto del campo Martucci però Gioia non ha più la sua gloriosa squadra di calcio e si è anche tentato di distruggere quel poco che resta della pallavolo gioia. Noi gioiesi abbiamo potuto constatare che chi non faceva parte di una certa ideologia "COMEINISTA PRODIGINA" era considerato un nemico di quella molto discussa amministrazione. In quanto alle pretestuose giustificazioni: il bravo amministratore, se veramente ci fossero stati pagamenti a nero, avrebbe dovuto fare nome e cognome e denunciare alla finanza....tutto il resto sono chiacchiere e bambinate. In quanto all'inquinamento acustico bhe!! faccio notare a Cantore che la tua amministrazione ha sulla coscienza il caso ITEA termosud, la madre di tutti gli inquinamenti, la stessa continua a sputare diossina puzzolente per il fatto di aver concesso una variante urbanistica, senza la quale la ciminiera oggi sarebbe spenta. E poi stendiamo un velo pietoso sulle vostre incompetenze gestionali e amministrative. GESTIONE BILANCIO COMUNALE? zero....zero.. zero. Parliamoci chiaro....prima gli amici degli amici!!. Una brutta storia....il fallimento totale delle due civiche locali.

La Redazione
Solo alcune precisazioni. A proposito di "liquefazioni" di discipline sportive, la "gloriosa squadra di calcio" era già sparita da tempo, per problemi di gestione societaria, e il riferimento non è solo al "Pro Gioia" ma anche alla "Gioiese". Un capitolo a perte meriterebbe anche la "mitica" Pallavolo locale. In quanto alla ciminiera che fuma, fermo restando che comunque inquina, sarebbe stato accertato che la stessa appartiene ed è utilizzata da decenni da CCA, quindi non da Itea, il cui impianto dovrebbe essere ancora sotto sequestro.
Saluti
 
 
#5 Pagliaccincoscienti 2021-01-09 20:59
XGioiese incredulo. Mi dispiace per te per i tuoi amici ma i fatti restano le chiacchiere volano. La ex Amministrazione ha lasciato un'impronta e sicuramente saranno orgogliosi di non averti avuto tra i suoi simpatizzanti.La gente come te è stata sempre...... allontanata.
E su questo non ci piove! Chi ha tradito l'ex Amministrazione avrà sempre sulla coscienza quello che ha combinato e ha tolto al mio paese.
 
 
#4 Gioiese incredulo 2021-01-08 21:17
Solo chi non ha conosciuto realmente l'amministrazione Lucilla la rimpiange.
 
 
#3 Claudio 2021-01-08 12:50
Quali favoritismi? A chi? Si denuncio' anche il presidente della locale squadra volley.
Non si facevano favoritismi a nessuno. ..... a differenza di oggi che si chiamano sempre gli stessi, sempre i soliti, a soldi nostri.
 
 
#2 Gioiese incredulo 2021-01-08 12:02
Ma se durante la vostra pseudo ammininistrazione avete fatto più favoritismi voi di tutte le precedenti Amministrazioni.
 
 
#1 Gyuly 2021-01-08 11:55
Aridateci l'assessore Paolo Cantore anzi aridatece tutta l'amministrazione Lucilla. Penso veramente sia stata l'unica seria laboriosa Amministrazione. Peccato averla persa.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.