Martedì 20 Aprile 2021
   
Text Size

“Infantilismo e delegittimazione ruolo Consiglio Comunale”

131669568-2709430472701219-3146348062038060645-n

13131602-113982595678240-51823420456801779-o “Ciò che è successo ieri in Consiglio Comunale è grave per una serie di ragioni, la più importante ritengo che sia la delegittimazione, da parte del Sindaco e della maggioranza, del ruolo che deve avere il Consiglio Comunale in una democrazia partecipativa. Non metto in dubbio la moralità del Sindaco, il suo impegno e le sue capacità, ma ciò che è emerso ieri, ancora una volta, è la cultura politica che lo contraddistingue insieme alla maggioranza che lo sostiene: la cultura della destra, la visione politica di chi dice di ‘non disturbare il manovratore’, di chi pensa che il popolo è sovrano e chiunque si voglia porre a livello di rappresentatività, in quanto eletto, è da evitare accuratamente.

Il Consiglio Comunale di ieri, su proposta dei consiglieri di opposizione, era stato convocato per discutere finalmente e pubblicamente di Covid19 nel consesso più alto, nel luogo in cui, attraverso i propri rappresentanti, si ritrova tutta la città. Vi erano delle proposte concrete per coadiuvare quanto era stato fatto finora per aiutare le persone fragili, le attività commerciali, le piccole imprese, i giovani e le associazioni. Erano proposte certo non esaustive rispetto alla soluzione dei tanti problemi di questa città emersi a seguito della pandemia, il sindaco e i consiglieri di maggioranza potevano tranquillamente entrare nel dibattito, criticare le proposte, non accettarle motivando tali scelte.

Questa è democrazia! Invece cosa hanno fatto.

Hanno letto uno scarno comunicato, ribadito successivamente dal Sindaco, in Vaccino-Covid-690x362cui affermavano che si rifiutavano di discutere di questo drammatico problema, solo perché una parte della opposizione aveva avuto l’ardire, attraverso i social, di sollevare delle domande rispetto al crollo del sottotetto della Mazzini.

Se non è questo infantilismo politico e delegittimazione del ruolo del Consiglio Comunale!

E poi, ciliegina sulla torta, la maggioranza che, senza alcuna motivazione e senza una dichiarazione di voto, vota compatta contro una risoluzione presentata da un consigliere di opposizione nel quale si invitava l’Amministrazione Comunale ad avviare, attraverso i canali istituzionali, una campagna di informazione sulla validità e necessità di sottoporsi al vaccino anticovid19, cosi come sollecitato dallo stesso Presidente della Repubblica nel messaggio di fine anno.

Si rimane sconcertati e amareggiati.

Ma di questa amarezza penso che anche i consiglieri di maggioranza dovrebbero farsi carico in quanto anche loro sono stati spogliati del ruolo e della autorità per cui sono stati scelti dai cittadini.

Ogni tanto disturbare il manovratore può far bene alla democrazia e al benessere della nostra città”.

Donato Paradiso
Consigliere comunale

 

Commenti  

 
#7 Perla 2021-01-06 20:20
Il gioco delle parti fa parte della dialettica politica ma esiste un'etica e una responsabilità che un gruppo di maggioranza dovrebbero tenere a mente.
È veramente infantile e punitivo questo comportamento corale che la maggioranza ha adottato, chi mi attacca viene espulso dalla corte e non merita ascolto.
I cittadini non possono pagare per chi non riesce ad accettare il contraddittorio o che strumentalizza ciò, per non discutere in Consiglio Comunale.
 
 
#6 Newbie 2021-01-06 19:01
Ma perché nessuno si occupa dei controlli in città. Oggi come altre giornate rosse, la gente passeggia per il centro come nulla fosse. Non lamentiamoci poi dei contagi. E non parliamo dell’uso delle mascherine.

Direi che c’è bisogno di altro che di consigli comunali per parlare.
 
 
#5 alfabeta funzionale 2021-01-05 19:54
Praticamente grazie al covid i consiglieri di maggioranza, o meglio molti di essi, possono essere sostituiti da cartonati visto che si limitano a fare quello che gli si dice di fare. Neanche devono andarsi a sedere più ai banchi della camera del Consiglio.
 
 
#4 Carmen Nice 2021-01-05 18:08
Mastrangelo devia il discorso da un fatto molto grave: .....quello di una una interdittiva antimafia ad una azienda gioiese.......
Quindi, per loro, molto meglio concentrarsi su uno scontro politico con l'opposizione piuttosto che scendere nel merito della vicenda dell'interdittiva antimafia.
A proposito, la scuola Mazzini e' sicura?
 
 
#3 Tiè 2021-01-05 17:59
Ma questa amministrazione ha seri problemi. Mi auguro che qualcuno con le competenze giuste li...faccia rinsavire............
 
 
#2 Deluso 2021-01-05 17:36
Mi spiace che Nico Casamassima si presti a queste sceneggiate!
Credevo fosse un politico competente, invece si e' lasciato condizionare dai compagni di maggioranza!
 
 
#1 IL PETTIROSSO 2021-01-05 16:38
Questa volta devo dissentire da voi. Non ritengo doveroso da parte della maggioranza dover condividere con la minoranza alcun aspetto della vita politica ed organizzativa della città. Questo soprattutto quando tra le fila della maggioranza si hanno grandi personalità vedasi l'avv.to Colapinto detto "PIPPO", ex assessore allo sport in una giunta di centro destra e massimo esperto di sport invernali, ma soprattutto il GRANDE, IL VULCANICO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE ETNA. E' del tutto evidente che quando si ha la fortuna di avere un tuttologo di siffatta professionalità e competenza a nulla puo' servire l'apporto di un avv.to come LIUZZI, di un Colonnello dell'aereonatica o di un ex dirigente dell'ufficio imposte ecc. ecc.. Dalla sua pagina POLITICA/PROPAGANDISTICA non c'è giorno in cui non vengano rilasciate perle di saggezza in ogni campo ed in ogni dove. Ha ricette per risolvere le problematiche dell'economia nazionale, peccato che a gioia non riesca a far rientrare milioni di euro nelle casse comunali, ha ricette per risolvere i problemi dell'invasione degli immigrati in Italia, peccato che nelle campagne gioiesi molti operai siano stranieri ma anche presso alcune aziende lavorino operai stranieri in particolare di colore nero, ha ricette per risolvere i problemi della macro e micro criminalità nazionale, peccato che a gioia vi siano aziende con interdittiva antimafia e un fiorente spaccio di sostanze stupefacenti. Ogni giorno c'è una critica ed un'invettiva contro chiunque, sia esso il Presidente del Consiglio o il ministro dell'economia o addirittura un prefetto ministro degli interni perchè non riescono a risolvere alcun problema cosa che egli riuscirebbe a fare senza alcun problema. Ebbene cari ragazzi dell'opposizione il vostro apporto non serve a nulla, anzi non solo non è richiesto ma oso dire inutile se non dannoso c'è LUI che tutto puo', rassegnatevi perché in tre anni ha conquistato Gioia del Colle ma a breve conquisterà Palazzo Chigi e siccome è anche un umile ragazzo successivamente anche il SOMMO COLLE.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.