Venerdì 10 Luglio 2020
   
Text Size

“La Bottega chiede lumi sugli alberi della Lega di Gioia”

città di tutti - la bottega

ec-campo-sportivoVenerdì 26 giugno, la Lega per Salvini premier sezione di Gioia del Colle pianterà alcuni alberi, dei lecci, su suolo pubblico in via della Fiera nei pressi dell'ex campo sportivo. All'iniziativa hanno aderito, si legge nel loro comunicato, anche esponenti della nostra amministrazione, cioè di persone che dovrebbero tutelare il bene pubblico, almeno durante il mandato ricevuto dagli elettori. Quindi chi accoglierà l'invito della Lega a presenziare alla manifestazione ecologista avrà il piacere di poter fare selfie a volontà con Vito Etna, presidente del Consiglio Comunale, con l'assessore all'ambiente e all'agricoltura Filippo Capurso, nonché i consiglieri Lia Serra e Filippo Colapinto.

L'assenza del sindaco e dell'assessore alla cultura induce a pensare che abbiano voluto prendere le distanze da una iniziativa che sembra tanto un chiedere scusa e un risarcimento morale ai gioiesi per la faccenda del tentato "albericidio" su via Federico II.

Ciò detto ci chiediamo e chiediamo al sindaco se per questa iniziativa sia stata chiesta o meno l'autorizzazione e se questa è stata concessa. Il sindaco infatti sa che è vietato piantare alberi su suolo pubblico da parte di privati senza autorizzazione.

Ci chiediamo e chiediamo al sindaco se il luogo dell'impianto e l'essenza scelta dai boy scout leghisti in salsa gioiese rientrano nella programmazione comunale che l'attuale giunta ha discusso e appabbattimento alberi via donnolarovato.

Ci chiediamo e chiediamo al sindaco, come mai se le cose sono andate legalmente come auspichiamo, non è stata pubblicata alcuna nota dal Comune?

Nel contempo, in attesa di risposte istituzionali, rispondiamo noi a chi giustamente e legittimamente ci chiederà conto delle nostre perplessità e di una posizione che sembra diametralmente opposta a quella presa in difesa del pioppo che questa amministrazione voleva abbattere e che vedeva proprio l'assessore leghista all'ambiente, Filippo Capurso, tra i sostenitori.

Non è questione di lana caprina ma ancora una volta, per alcune iniziative già prese dalla lega gioiese, è questione di rispetto o meno delle regole e della legalità. Chi non le rispetta, è sempre dalla parte del torto e sta ai cittadini vigilare e porre domande. Non era giusto abbattere un albero in ottima salute, non è legale che privati piantino alberi dove gli pare e piace senza seguire programmazione comunale e le vie legali per ottenere autorizzazioni.

Immaginate cosa succederebbe se ognuno di noi volesse fare altrettanto. Alle nuove giovani marmotte leghiste inviamo i nostri ringraziamenti se le cose sono state fatte seguendo un percorso legale così come hanno fatto altri cittadini che hanno atteso due mesi per ottenere l'autorizzazione. La politica del fare non significa fare ad ogni costo pur di fare, in primis c'ė qualcosa che bisogna sempre fare: rispettare la legge.

Semmai un invito ci sentiamo di farlo noi alla Lega gioiese: almeno a Gioia cercate di evitare assembramenti durante lo svolgersi dell'iniziativa”.

Uff. Comunicazione
Città di Tutti – La Bottega

 

 

Commenti  

 
#9 DX 2020-06-30 16:16
In ogni caso meglio "alberi" non autorizzati, che pseudo opere d'arte che insozzano i muri e
i sottopassi (vedasi stazione ecc.), simbolo assoluto della libertà di espressione, tanto agognata dalla sinistroide BOTTEGA...CITTA' DI TUTTI!!
 
 
#8 Malpensante 2020-06-26 07:53
Buongiorno,mi chiedo e vi chiedo,a chi si oppone e/o favorevole all'abbattimento di questo Pioppo in Via Federico II,ma per caso,e ripeto per caso,vi siete accorti che gli alberi sono 2 e diversa essenza,o forse il Pioppo è di vitale importanza per la sopravvivenza dell'Umanità,e la povera Robinia,no??,ambientalisti da scrivania!!
 
 
#7 MARAUDER 2020-06-25 19:10
Ma dove sarebbero le frasi volgari, offensive, prive di civiltà, l'odio profondo etc...???
Io leggo solo una pacata raccomandazione al sindaco a vigilare su talune "vulcaniche" iniziative che sembrano decise al di fuori di ogni programmazione...
 
 
#6 tantoper2020 2020-06-25 17:06
Sono dalla parte di #Scandalizzato, perchè non lasciare al partito del "Selfie" questa opportunità per la sede locale?
Un selfie non si nega a nessuno, vero?
 
 
#5 Sangiorgio 2020-06-25 16:50
.....@scandalizzato...."mamma mia che brutto commento" cit.
 
 
#4 franco gisotti 2020-06-25 16:14
Volgare? Odio? I n quale parte vi sono parole volgari che incitano all’odio?
 
 
#3 Ezio 2020-06-25 16:10
Profondo sdegno verso chi non vuole fare politica attiva per il proprio paese. Sono estraneo ai fatti ma passando da via Federico II mi rendo conto che quell'albero va assolutamente tagliato. il resto sono chiacchiere di chi vuole solo contrastare il proprio paese......
 
 
#2 Cucchiarone 2020-06-25 15:40
Le elezioni di settembre si avvicinano e gli elettori cs. e 5st. transmigrano verso altri lidi.....Bottega: meditare finché si è in tempo.
 
 
#1 Scandalizzato 2020-06-25 13:22
Mamma mia che brutto articolo di giornale!!! Scritto con odio profondo, frasi volgari e prive di civiltà. Da gioiese medio mi vergogno di leggere certe cose. E' scandaloso. In quest'articolo ho capito solamente che l'autore è contro la maggioranza e usa termini atti a offendere. Così facendo l'autore può passare solo dalla parte del torto a mio giudizio. Per favore in futuro evitate di dare fiato a gente poco meritevole, altrimenti ne va del buon nome del giornale.

La Redazione
Il pezzo pubblicato altro non è che un "comunicato" di una forza politica rappresentativa delle istanze cittadine e presente in Consiglio comunale, non un articolo redatto da un nostro collaboratore.
Saluti
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.