“I misteri all’ombra del pioppo. Sindaco, dica se verrà abbattuto”

città di tutti - la bottega

albero-via-donnola“La questione abbattimento SI abbattimento NO diventa un affare di famiglia all’interno della maggioranza. Qualche giorno fa l’assessore all’ambiente Capurso (uno dei pochi assessori al ramo a voler abbattere alberi) affida a GioiaNet un messaggio ambiguo chiedendo all’amministrazione di cui fa parte di procedere all’abbattimento come previsto altrimenti quell’albero lo fa rimanere lì dov’è per sempre. Perché, cosa voleva dire? A chi era rivolta la minaccia?

Sempre nello stesso intervento l’assessore assicurava che martedì 9 avrebbe presentato una relazione alla giunta con cui avrebbe finalmente descritto le motivazioni tecniche che giustificano l’abbattimento. Ad oggi invece ancora nulla di tutto questo risulta agli atti. Ma non finisce qui, lo stesso assessore evidentemente ignorava che la decisione inserita nella delibera di giunta di qualche giorno fa fosse stata presa per motivazioni non certo tecniche ma su richiesta di un esercente protocollata solo quattro giorni prima supportata da non ben definite proteste verbali di cittadini della zona.

Con una nota, Forza Italia prende "genericamente" le distanze da atteggiamenti e volgarità espresse sui social, a seguito della polemica sul pioppo, su singole persone, detta nota, a nostro modesto avviso, si riferisce, anche e soprattutto a posizioni e commenti espresse da forze e colleghi della maggioranza.

Insomma ora nessuno potrà più sostenere che non si tratti di una questione politica. Adesso basta!!

Sig. Sindaco, Lei che è capo dell'amministrazione ed ha deliberato con la sua Giunta senza pareri e senza una adeguata istruttoria, dica se, perché e a quale prezzo il pioppo verrà abbattuto. Il paese, con le sue molteplici problematiche, non può restare appeso a un ramo per il "capriccio" di pochi e a spese di tanti”.

Uff. Comunicazione “Città di tutti – La Bottega”