Venerdì 23 Ottobre 2020
   
Text Size

FESTE E POLITICA DEI FATTI, PROPRI O PUBBLICI? le foto

festeggiamo-con-i-fatti

Pierolongosindaco1Alle scorse elezioni amministrative del 2008, fra i quattro slogan proposti dalla politica locale, i gioiesi scelsero e “sposarono” l’“Ora si cambia”. Uno slogan coniato e sbandierato ai quattro venti dal candidato sindaco, per il centro destra, Piero Longo. A distanza di oltre due anni dalla sua elezione nulla, però, è cambiato rispetto al passato, presenzialismo e manifesti asfissianti a parte.

Stessi metodi, stesse alleanze trasversali, stessi risultati, più o meno simili a quelli messi in atto da quelle stesse amministrazioni di sinistra che a parole e a gran voce dichiarava di voler combattere e cambiare.

consiglio-comunale-03-giugnAnche nei rappresentanti politici locali nulla è cambiato, sempre più asserviti al potere e in aperto contrasto con i responsabili delle proprie segreterie di partito, ma, di contro, sempre più in combutta con esponenti di opposte fazioni.

Ormai è del tutto evidente lo scollamento che si è man mano venuto a creare, più o meno consapevolmente, tra i vari consiglieri comunali e i loro partiti di riferimento. Consiglieri sempre più rappresentativi di se stessi e sempre meno attratti, per non dire sempre più infastiditi, dalle linee guida studiate e consegnate loro dalle rispettive segreterie di appartenenza, quantomeno da quelle realmente esistenti.

gioia_prg-lowConsiglieri che non gradendo la parte di semplici spettatori, dopo anni di gestione del potere o di totale assenza da tale opportunità, con sempre maggior frequenza manifestano l’interesse e la voglia a voler compartecipare alle decisioni amministrative, sia pure a debita distanza, per non dare troppo nell’occhio, o pur non condividendone in toto contenuti e obiettivi.

L’importante è essere presenti alla tavolata ben farcita da studi di fattibilità, PRU, lottizzazioni, permessi a costruire, rigenerazione urbana, scambi intermodali, fasci ferroviari, parcheggi, riqualificazioni, gestione diretta del teatro, cimitero, appalti, convenzioni, consulenze varie, Spes, ecc., ecc..

municipio_gioia_del_colleUna tavolata in cui abbondano appetitose risorse economiche pubbliche che, spesso e volentieri, si intersecano con gli interessi dei privati. Interessi, sempre più vicini alle attività di gestione e/o di controllo della cosa pubblica e privata, salvaguardati dagli stessi rappresentanti politici nella duplice veste di imprenditori, e/o consulenti, con o senza proprio studio professionale al seguito.

Una volontà, quella di non restare al di fuori dalle decisioni che contano, che non solo li allontana sempre più da quelle che sono le indicazioni politiche generali dei partiti di “appartenenza”(?), ma soprattutto da quelli che sono i reali problemi del paese, mai affrontati seriamente e ancora oggi irrisolti.

lenzuolata-bufaleUn distacco simile, e sempre più evidente, a destra come a sinistra, ma dalle diverse conseguenze, in cui i consiglieri di maggioranza non opportunamente appagati fanno ostruzionismo alla loro stessa amministrazione, quasi sostituendosi all’opposizione, e quelli di minoranza che, imprevedibilmente e stranamente, fanno di tutto per non approfittare di queste favorevoli situazioni, rinunciando a dare al sindaco Piero Longo la definitiva spallata. Come mai? Per paura, in caso di caduta della giunta Longo, di veder svanire le proprieprogramma-pdl “aspettative” già avviate, oppure, in caso di nuove elezioni anticipate, per paura di non essere più riconfermati con conseguente definitivo addio ai propri “sogni”?

Sta di fatto che in questa insolita situazione, in cui la minoranza è ancora alla ricerca di una propria identità coesa e univoca, identità che non tutti i consiglieri comunali realmente vogliono, tanto da trovare insignificanti giustificazioni alla mai accettata riunificazione, sotto un unico programma, dei partiti di opposizione, come da loro ben evidenziato nel patetico confronto/dibattito andato in scena nell’ultima festa organizzata dal PD, il sindaco Piero Longo, sempre alla ricerca del consenso personale, continua a fare (contro i da lui definiti "sfasciacarrozze" che sanno solo criticare) la voce grossa, il bello e il cattivo tempo, a spendere e a spandere centinaia di migliaia di euro di denaro pubblico in operazioni che sanno di pura propaganda politica, come ha ben evidenziato anche ieri nel dibattito/comizio auto celebrativo organizzato dal Pdl nel corso della propria festa dal significativo titolo “Festeggiamo con i fatti”.

Un ringraziamento particolare lo rivolgiamo a Mario Di Giuseppe per il suo immancabile contributo fotografico.

Commenti  

 
#18 mah! 2010-09-29 18:08
prego, fornire le fonti di tali notizie...
 
 
#17 peppe 2010-09-29 14:37
per quest'anno, 2010, la tarsu dovrebbe essere più o meno la stessa del 2009. Per l'anno prossimo si vedrà. le cartelle sono in corso di spedizione, si possono pagare sempre in due rate, entro 30 giorni dal ricevimento la prima, entro il 28 febbraio 2011 la seconda, oppure in una unica soluzione entro 30 gg dalla data di arrivo... l'addizionale Irpef comunale per il 2009 non è stata azzerata, come avevano promesso in campagna elettorale, hanno quindi confermato l'aliquota del 0.30% mentre la soglia di esenzione è stata elevata da 9000 a 12000 euro lordi. Aliquota e fascia esente confermate anche per il 2010.
 
 
#16 rocco 2010-09-29 13:47
Io so che per quest'anno non c'è aumento della TARSU ... per il 2011 chissà ...
 
 
#15 mah! 2010-09-29 12:01
chiedete all'assessore ai tributi, lui lo saprà...ma mentirà per non mettere a repentaglio la continua ricerca di consenso popolare della Giunta.
Atto impopolare ma obbligato quello dell'aumento della TARSU, altrimenti dove li prendono i soldi per pagare l'insoluto alla SPES?
 
 
#14 bobo 2010-09-29 01:21
Torniamo al dunque...:-)ma la Tarsu viene aumentata o no?!?
 
 
#13 Lily 2010-09-28 23:38
Sarà, ma mi sembra che più che la destra si dovrebbe risentire la sinistra per quanto scritto da Stoppini... Confermo la mia stima a Giulia, che fa "cronaca" e non politica e di certo sarebbe andata a sentire e poi scritto anche degli incontri del Pdl se... LI AVESSERO ORGANIZZATI. Sbaglio o non ce n'era neanche uno? Non mi risulta che Pignataro, oltre al cabaret, si impegni in tematiche sociali.
 
 
#12 filppudd 2010-09-28 19:05
addò nun g n stonn :D:D:D:D:D:D:D:D
 
 
#11 l nulla 2010-09-28 18:59
ahahaha rocco si u megghj:D:D:D:D:D:D:D
 
 
#10 rocco bellino 2010-09-28 18:14
x Cittadino qualunque
è ovvio siete un blog di sinistra e di conseguenza non vi criticate i vostri articoli e le vostre "festicciole";-);-);-);-);-);-);-);-)

x la redazione: non vi nascondete dietro discorsi apartitici siete chiaramente schierati con la sinistra, insomma la vostra è un informazione di parte ve la suonate e ve la cantate.;-);-);-);-);-);-);-)
 
 
#9 la Redazione 2010-09-28 15:49
Da questo sito sono stati pubblicati solo comunicati stampa che le segreterie di volta in volta ci hanno inviato. Gli articoli sull'immigrazione e sui terromotati aquilani non erano a firma di Donato Stoppini. E da parte della Redazione non ci sono state parole di elogio. In alcuni casi i comunicati pervenuti sono stati commentati (inserendo il così chiamato cappello) solo da parte di Donato Stoppini, che certamente non ha incensato o è stato tenero con nessuno, anzi. E per verificarlo vi invitiamo a rileggervi tutto quello che lo stesso Donato Stoppini ha scritto sul comportamento dei partiti e dei consiglieri di sinistra. Se poi non ci sono articoli di elogio sugli avvenimenti o dibattiti politici (quali??) organizzati dalla destra (non dall'amministrazione) è semplicemente perchè gli stessi organizzatori non hanno mai ritenuto "opportuno" farlo, non invitandoci, e nemmeno inviandoci dei semplici comunicati, sia di presentazione che di conclusione, come nel caso di "festeggiamo con i fatti". Un comportamento assunto nei nostri confronti in modo identico, e non poteva essere diversamente, anche dall'amministrazione, cone nel caso della festa dei nonni, la cui notizia l'abbiamo reperita leggendo un manifesto. E non sarebbe la prima volta. E' in questo modo che la destra, alla pari dell'amministrazione, vuole raccontare alla città i suoi fatti? Privilegiando solo alcune testate giornalistiche con cui lo stesso Ente comunale intrattiene anche rapporti particolari, a volte anche economici, a discapito di altre? Allora, anzichè scrivere cose inesatte, chiedete ai vostri "attori" politici il perchè di questi loro ingiustificati e ingiustificabili comportamenti.
Un saluto a tutti.
 
 
#8 Cittadino qualunque 2010-09-28 14:10
Chiamatelo pure il "stoppini pensiero" e non un articolo. Pur condividendone alcuni contenuti mi preme solo evidenziare, visto che parlate sempre di imparzialità, che per la festa del PD ci sono state da questo sito solo parole di elogio, per quella del Pdl (alla quale Stoppini ha per caso partecipato?) solo contestazioni. Questo non è raccontare della città.
 
 
#7 cittadino sempre + incazzato 2010-09-28 11:46
Quando fu nominata l'attuale giunta, pensai:
Ci sono due o tre persone che stimo (I due Donvito, e De Benedictis), vedremo come si comporteranno.
FIno a ieri la stima era rimasta solo per De BEnedictis, ma dopo le sue affermazioni circa la riduzioe delle tasse comunali
devo ricredermi anche per lui.
In busta paga ho trovato per il 2010 un aumento dell'Irpef Comunale, poi vedremo per la Tarsu.
Penso però che nn ci sono margini per ridurle il prossimo anno.
Pare nn ci siano + soldi nelle casse comunali, quindi come al solito "solo propaganda spicciola".
Non entro nel merito del libricino ... quante chiacchiere ...
Le foto ... quanta gente tra il pubblico ... Alessio, Surico, ecc... insomma solo i fedelissimi.
La gente comune ormai non partecipà più a questi dibattiti tanto ha capito che si tratta solo di chiacchiere.
E lo vedremo dall'affluenza alle prossime votazioni (che prevedo in forte calo).
 
 
#6 rocco bellino 2010-09-28 02:43
ah Stoppini e cosa contestano quelli della maggioranza??? un articolo scritto da te in questo modo si contesta da solo;-);-);-);-);-);-);-);-);-);-)
 
 
#5 la Redazione 2010-09-27 21:42
Alle domande poste fino ad ora c'è qualche amministratore che vuole cortesemente, alla luce della responsabilità (non del coraggio) messa in atto a parole proprio ieri, in cui si affermava a squarciagola di volere il bene e di fare gli interessi della città, rispondere? Come sempre aspettiamo fiduciosi un vostro intervento. Questa volta ci sarà o, come sempre, si farà affidamento alle oramai consolidate e collaudate orecchie da... mercanti?
Saluti a tutti.
 
 
#4 la Redazione 2010-09-27 21:22
No, non sei fuori tema, anzi. Ieri l'assessore ai tributi, Fabio De Benedictis, nel corso dei tanti interventi autocelebrativi e senza contradditorio che ci sono stati nell'incontro con i componenti della giunta Longo e inseriti nel programma di "festeggiamo con i fatti", aveva assicurato che non c'erano stati e non ci sarebbero stati aumenti di tasse, che le stesse erano addirittura diminuite, come nel caso dell'addizionale IRPEF comunale(???). E che tali voci erano fandonie, dicerie, messe artatamente in giro dalla sinistra catastrofista e sfasciacarrozze. Quindi stando alle sue parole non dovrebbero aumentare. Staremo a vedere.
Un saluto a tutti.
 
 
#3 bobo 2010-09-27 19:57
Vado fuori tema...Mi è arrivata voce che la tassa dei rifiuti sarà aumentata del 40%...vi risulta?
 
 
#2 echisenefrega 2010-09-27 18:28
Piacerebbe sapere con quali soldi è stata pagata l'organizzazione della festa del PdL. Inoltre, sono rimasta al quanto sorpresa nel constatare che, non vi erano stand di degustazione come la locandina del manifesto annunciava. Chissà cosa avrà fatto cambiare idea agli organizzatori della festa. O forse hanno temuto qualche rappresaglia del PD.
 
 
#1 muratore@ymail.com 2010-09-27 14:56
Tanta è la paura che han fatto un libricino da 68 pagine!!!
Come mai prima usavano le fotocopie e ora possono permettersi libri a colori del genere? Con quali soldi li pagano... ah vero come per la statua al santo ovvero con i soldi di tutti, belli e brutti!
Ciao Gioiesi.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.