“Orti sociali: un bene per la comunità”. La proposta di Pro.di.Gio.

orti-urbani-prodigio

orti-urbani-prodigio “Sul nostro territorio nazionale è evidente la recente nascita e sviluppo di orti urbani: aree verdi incolte o non utilizzate riadattate per la coltivazione ortofrutticola. Sicuramente queste iniziative nascono da un’esigenza sempre più reale di vicinanza e contatto con la natura, in un periodo storico in cui l’emergenza ambientale ha raggiunto i massimi livelli di allerta. Tali progetti, oltre ad avere un intrinseco valore salutare, contribuiscono a sviluppare una sensibilità ecologica.

Sulla scia di questa evoluzione sono innumerevoli i benefici che i cittadini potrebbero trarre da tali iniziative, a partire dai vantaggi salutari del consumo di prodotti a km 0, dell’autoproduzione di alimenti utilizzando un tipo di agricoltura ecosostenibile, che non preveda quindi l’utilizzo di prodotti chimici o pesticidi, evitando un impatto negativo sull’ambiente nel rispetto della biodiversità con una maggiore consapevolezza nel consumo di prodotti nella loro stagionalità. Da sottolineare è anche il “riutilizzo” di aree verdi in stato di incuria e di abbandono per donare a queste nuova vita in una visione che vada, tra le altre cose, a migliororti-urbani-prodigioare il decoro urbano.

Spesso queste iniziative hanno una valenza e utilità sociale, come il progetto avanzato dal movimento politico Pro.di.gio. per il territorio di Gioia del Colle, che mira a contrastare la marginalizzazione sociale che spesso coinvolge anziani, extracomunitari e diversamente abili creando opportunità di collaborazione, coesione e inclusione sociale.

Con il buono auspicio che anche Gioia del Colle possa far parte di questa rivoluzione verde e che la comunità possa godere degli immensi benefici che ne deriverebbero facendosi portatore di valori quali la solidarietà, inclusione ed ecosostenibilità, fondamentali per la buona riuscita del progetto”.

Ufficio Stampa Pro.di.Gio.

Per scaricare la proposta, clicca qui.

orti-urbani-prodigio