Giovedì 21 Novembre 2019
   
Text Size

Decoro urbano. Multe salate per chi sporca da 80 a 500 euro

decoro urbano ordinanza sindacale

decoro urbano ordinanza sindacaleCon ordinanza n. 71 del 22 ottobre scorso, avente come oggetto “Disposizioni per la tutela del decoro urbano, la salute e la sicurezza pubblica”, il sindaco Mastrangelo pone l’obbligo agli utenti di conferire i rifiuti esclusivamente nel rispetto delle modalità e dei termini stabiliti con ordinanza n. 58 del 19/07/2018 e vieta di depositare rifiuti di qualsiasi natura al di fuori dei contenitori preposti per la raccolta differenziata e nei pressi o all’interno dei cestini portarifiuti installati nella pubblica via; di abbandonare rifiuti di qualsiasi genere nelle strade pubbliche centrali e periferiche; di esporre rifiuti al di fuori degli orari consentiti e in contenitori e buste in maniera difforme rispetto alle vigenti disposizioni comunali in materia di raccolta differenziata; di depositare, abbandonare, scaricare, sversare rifiuti in modo indiscriminato di ogni genere e di ogni dimensione anche allo stato liquido, in modo tale da insozzare le aree soggette ad uso pubblico; di insozzare e imbrattare il suolo pubblico (strade, marciapiedi, piazze, zone verdi, ecc…) a causa di escrementi e di animali e depositare sulla pubblica via o nelle adiacenze delle abitazioni e di esercizi commerciali piattini e contenitori di vario genere per alimenti per animali domestici o randagi.

I proprietari di cani o animali domestici dovranno provvedere immediatamente alla raccolta delle deiezioni, alla pulizia dei luoghi ed al corretto smaltimento delle feci, introdotte in idonei involucri o sacchetti chiusi negli appositi contenitori, qualora il cane sporchi luoghi pubblici o aperti al pubblico quali strade, marciapiedi, piazze, giardini e parchi pubblici, aree attrezzate adibite al gioco dei bambini, zone destinate al verde pubblico. Dovrà anche munirsi di apposite palette, sacchetti o qualsiasi altro strumento idoneo alla raccolta delle deiezioni depositate.

In caso di violazione delle disposizioni previste dalla stessa si applica la sanzione amministrativa pecuniaria compresa tra un valore minimo di euro 80,00 e un massimo di euro 500,00.

La Polizia Municipale, nonché tutti gli Agenti e Ufficiali di Polizia Giudiziaria sono incaricati del controllo relativo all'esecuzione ed al rispetto dell’ordinanza.

La motivazione che ha portato all’elevamento delle multe e ad una forte azione di contrasto ai fenomeni più diffusi di degrado ambientale è - soprattutto nell’ultimo periodo - il crescente fenomeno dell’abbandono di rifiuti di vario genere, di imbrattamento delle pubbliche vie e degli spazi condivisi gettando rifiuti, oggetti vari, deiezioni di cani o animali domestici. Obiettivo: il miglioramento del decoro urbano.

Infatti questi comportamenti incivili ledono non solo l’immagine di Gioia, ma mettono anche in pericolo la salute pubblica e limitano la fruibilità degli spazi pubblici. Senza dimenticare che l’abbandono incontrollato di rifiuti sta causando anche l’aggravio di costi per l’Amministrazione che deve provvedere alla rimozione e alla bonifica delle aree interessate con conseguente aggravio di tasse per tutti i cittadini.

 

 

Commenti  

 
#12 Rabbrivido 2019-10-31 11:28
Buongiorno, tutto giusto, tutto sacrosanto, sia elevare multe che salvare il decoro urbano. Ma sorge una domanda, tutta questa solerzia come mai non viene utilizzata per il recupero dei milioni di euro che non vengono versati nelle casse comunali da distratti creando una situazione di indecoroso buco di bilancio?????????
 
 
#11 Poorlydone 2019-10-30 15:34
A quanto ammonta la sanzione a chi non pulisce, nonostante le segnalazioni? Ho letto molti articoli su questo blog, sul vostro giornale di segnalazioni fatte dai cittadini, ma non ho mai visto riscontro da parte degli organi competenti. Invito il sindaco, l'assessore preposto e il comandante della polizia municipale a percorrere le vie della periferia gioiese per verificare il degrado, l'incuria e lo stato di abbandono che ci ritroviamo.
 
 
#10 A.M.N.U. 2019-10-30 15:22
Gioiesi, ho fatto un piccolo ragionamento:
1)Chi usa la pattumiera stradale secondo me è un evasore che non si è fatto censire quando è partita la differenziata. Chiedo al Comune, siamo sicuri che tutti i contribuenti siano censiti, stranieri compresi e locatari? 2)Basta mettere telecamere dove avvengono le violazioni per stanare chi non rispetta l'ordinanza.
 
 
#9 cavolo 2019-10-28 16:25
E chi eleverà sanzioni se tre vigili sono sempre...... in giro nel perimetro gioiese? Via Dante è sempre in balìa del parcheggio selvaggio e nessuno fa nulla!!!!!
 
 
#8 Giulia De Rossi 2019-10-28 15:21
Barboncini e cacarelle,ne vediamo delle belle,sacher torte spiaccicate le nostre vie han mostrato, cari padroncini e padroncine dei cagnolini fateli digerir nei vostri salottini, tutti lindi e decorati,di tappeti sempre ornati....i giardinetti non sono i bagni dei vostri cuccioletti;andate pure a fargli fare i bisognini nelle campagne a voi più vicine...è noto da tempo, la cacca è tanta, sul ponte sventola bandiera bianca
 
 
#7 Nicola A. 2019-10-28 15:18
Concordo con VITO NETTIS. ISOLE ECOLOGICHE simili a quelle attuate a Margherita di Savoia. (se potessi pubblicare la foto) Apertura cassonetti con Tessera Sanitaria. Aggiungo che sarebbe opportuno collocare i cassonetti in varie aree, recintarle e videosorvegliate con apertura del cancelletto anche con la tessera. Spero che qualcuno capisca che l'immondizia non si deve tenere in casa. Ribadisco per l'ennesima volta che ci sono MOLTI cittadini che abitano in casa di pochi metri quadrati.
 
 
#6 vito di gioia 2019-10-28 12:48
Guardate quante strade a Gioia sono insozzate da escrementi dei cani? Per esempio: via L.EINAUDI è diventata la "Promenade" per cani di ogni razza…………..grazie....vedremo se funzionera'
 
 
#5 VITO NETTIS 2019-10-28 12:01
Desidero solo sapere come si fa a contestare la violazione dell'ordinanza al cittadino che ripone la pattumiera sulla pubblica via alla 21,00 (orario consentito) e la stessa viene svuotata dagli addetti la mattina successiva. Il cittadino dovrebbe assumere una guardia giurata per sorvegliare la pattumeria per impedire che ignoti possano depositare sopra o nella sua pattumiera rifiuti non consentiti? Fare ordinanze di questo tipo mi sembra poco efficace; viceversa ripensare il sistema di raccolta, ovvero prelievo dei rifiuti immediatamente dopo la deposizione sulla strada, sarebbe l'unico modo per migliorare decisamente il sistema, ma gli addetti alla raccolta dovrebbero lavorare di notte.....è questo il problema, perchè in italia nessuno lavora di notte....o no!
 
 
#4 Philip 2019-10-28 11:34
Mettete i pannolini ai vostri cani, se non volete raccogliere le loro
porcherie..... e'indecente e disgustoso lo spettacolo a cui assistiamo in tutte le strade e su ogni marciapiede di Gioia.Una autentica vergogna!
 
 
#3 Uomodellastrada 2019-10-28 07:25
Se Lucilla avesse fatto questa ordinanza ci sarebbe stata la sommossa dei cittadini e degli animalisti.
 
 
#2 Vittorio 2019-10-28 07:03
Bravo Sindaco...degrado è la parola giusta. Spero che il furbetto che usa i contenitori altrui,non la passi liscia e che venga punito anche chi butta una sola carta per strada. Passeggiare per gioia è diventato rivoltante.
 
 
#1 Vattinn 2019-10-27 21:52
E poi date 54mila euro alla Coema! Bravo Mastrangelo!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.