Lunedì 22 Ottobre 2018
   
Text Size

NASCE IL PRIMO NEGOZIO “COMPRO RIFIUTI”

rifiuti_or-thumb-pp

rifiuti_1Un negozio atipico dove non si va a comprare ma a vendere, e che tratta un solo tipo di merce: i rifiuti.

Questa è la formula lanciata dall’assessore all’ambiente Federico Antonicelli e dalla Spes Spa, per incrementare la raccolta differenziata e per consolidare il primato che ci appartiene a Gioia del Colle come  comune al di sopra dei 20.000 abitanti più virtuoso di Puglia.

Il centro compro rifiuti, sito presso i locali della SPESGIOIA Spa di Via D’Annunzio a Gioia del Colle,  sarà aperto il giovedì e il sabato dalle ore 15,00 alle 19,00 e sarà operativo nei prossimi giorni.

Il meccanismo spes-1è semplice: a casa si fa la raccolta differenziata di carta, cartone, plastica, vetro, lattine e allumino in generale, ferro e legno, poi i rifiuti selezionati per tipologia si portano al negozio Compro Rifiuti  dove saranno pesati  e trasformati in soldi con questo parametro: € 0,40  per un chilo di alluminio - € 0,15 per il ferro e  la plastica - € 0,05 per la carta, il cartone, il legno e il vetro.

La somma così ottenuta sarà caricata su una carta magnetica e semestralmente si potrà ritirare il denaro accumulato.

«RiFEDERICO_ANTONICELLIteniamo sia un modo intelligente per valorizzare la raccolta dei rifiuti riciclabili e premiare i cittadini più sensibili» spiega l’assessore all’Ambiente Federico Antonicelli, «è un’iniziativa molto importante e per questo dobbiamo impegnarci tutti quanti a promuoverla nel migliore dei modi».

Tra le altre iniziative del Comune, la stampa in carta riciclata del Quaderno dell’ambiente il cui titolo è “ LA CARTA CHE FA LA DIFFERENZA …. E TI FA GUADAGNARE”.

L’edizione di quest’anno è dedicata alle tematiche ambientali, e ha il pregio di sindaco_piero_longorichiamare l’attenzione dei ragazzi su questioni di straordinaria importanza, accrescendo in loro il rispetto per l’ambiente e creando una maggiore consapevolezza in grado di indirizzarli verso scelte e comportamenti sostenibili.

Una copia del quaderno sarà consegnata dal sindaco Piero Longo il primo giorno di scuola agli alunni e studenti delle Scuole Elementari e Medie di Gioia del Colle.

A loro e alle loro famiglie va l’augurio di un proficuo anno scolastico.

(Fonte: Ufficio Stampa del Sindaco)

Commenti  

 
#17 Claudio alberto 2018-10-11 09:21
Vorrei vendere il mio cartone e carta
 
 
#16 walter 2018-09-18 07:41
vorrei farlo nella mia città
saronno Varese
 
 
#15 Antonio 2018-09-18 07:35
Nel mio comune (Ardea) ci sono delle apparecchiature raccoglitrici in cui si possono mettere bottiglie di plastica e barattoli di alluminio. Ogni bottiglia e ogni barattolo vengono pagati 5 centesimi. Per ogni 20 viene dato un buono di 1 euro
che poi facendo la spesa in un supermercato (Todis) viene scalato per ogni 15 euro di spesa.
 
 
#14 Giada 2017-11-05 12:20
Vorrei vendere il mio cartone
 
 
#13 Sal4 2017-11-02 03:10
È un servizio babbo.. ..magari ci fosse ovunque....
 
 
#12 Rose 2010-10-02 19:34
Scusa la SPES é ambiente, l'Assessore all'ambiente chi è? Antonicelli, e lui che deve controllare invece di pensare a presenziare tutto e raccogliere voti! Si preoccupasse dei problemi della città, ci ha illusi e presi in giro con promesse infinite: lavoro, passaggio a livello etc... Solo balle!
 
 
#11 IL CAIMANO 2010-10-02 13:38
SCUSA ROSE MA CHE C'ENTRA L'ASS.? LI NE VA DI MEZZO CHI AMMINISTRA LA SPES. L'AMMINISTRATORE! 400MILAEURO? UN BEL BUCO! QUESTE SI CHE SONO SOMME!
 
 
#10 rose 2010-10-02 02:37
la SPES???? ma quando conrollate un pò i conti della SPES??? si dice che abbia un buco enorme e nessuno si interessa della problematica, state qui destra e sinistra a gettarvi fango addosso per i mercati e le feste di partito invece di pensare ai problemi seri.
Vero che si parla di 400 mila euro??? E' l'assessore Antonicelli invece di pensare ai quaderni e ai voti, perchè non si preoccupa dei problemi seri!!!
Che tristezza pensare che ci siano circa 500 gioiesi che abbiano votato un vuoto a perdere.
Sveglia giuoiesi
 
 
#9 Domenico 2010-10-01 22:15
Sono stato oggi alla spes, negli orari di apertura del servizio. Cancello chiuso! Ho citofonato e dopo qualche minuto è uscito un dipendente. Risposta alla mia richiesta di informazioni: il servizio dovrebbe partire domani (!), ma non c'è ancora la bilancia per pesare i rifiuti e la società non ha ancora comunicato ai dipendenti le modalità operative del servizio. Per farla breve (l'ha confessato il dipendente in questione), i dipendenti ignorano addirittura i giorni e gli orari in cui dovranno accogliere i cittadini con le auto cariche di rifiuti! Cominciamo bene...
 
 
#8 la redazione 2010-09-22 00:29
... una bella domanda, sicuramente da quando saranno pronti, forse!
 
 
#7 pier 2010-09-21 21:24
ma da quando sarà operativa................
 
 
#6 fggc 2010-09-17 14:20
bella iniziativa
 
 
#5 gioiese 2010-09-17 01:20
:D car car !!!
 
 
#4 michele 2010-09-17 00:47
esattamente, qualcuno l'avra votato, ora tenetevelo ;-)
 
 
#3 renzino 2010-09-17 00:05
sempre a denigrare
questo sindaco!
ma insomma chi l'ha votato?
ognuno ha cio' che merita
 
 
#2 francesco gisotti 2010-09-16 19:29
questo commento di cittadino sempre+incazzato andrebbe premiato come il più bel contributo che rende l'idea di quanto stiamo cadendo nel ridicolo. Il problema ora per noi cittadini di Gioia è serio. Dove andremo a nasconderci? Non credevo ci fosse di peggio dopo il primo sindaco devoto italiano che erige un monumento ad un santo con soldi pubblici e in luogo pubblico su suolo pubblico. Ma a Gioia ci stanno abituando a tutto. Complimenti ancora a chi ha redatto il primo commento. Condivido.
 
 
#1 Cittadino sempre + incazzato 2010-09-16 12:13
In alluminio ho solo una caffettiera ancora in uso, i tegami nn si usano più.
In ferro non ho nulla.
I libri vecchi li ho già buttati due anni fà nel cassonetto della carta.
Vetro (uso bottiglie di plastica)
Mi rimangono solo le bottiglie dell'acqua, ne consumo 2 al giorno, 700 l'anno.
Se una bottiglia vuota pesa 20 grammi, 700 bottiglie pesano 20x700=14000 grammi
cioé 14,0 Kg x 0,05 euro = BEN 75 CENTESIMI

MA PER PIACERE ASSESSORE, E QUANTO CI HA MESSO A PARTORIRE UN'IDEA COSI' BRILLANTE !!!

CONTINUERO A FARE IL MIO DOVERE DI CITTADINO, SCHIACCERO' LE BOTTIGLIE E LE INSERIRO, OGNI MATTINA, NELL'APPOSITO CONTENITORE SOTTO CASA ...

LA BANZINA COSTA CARA PER VENIRE FINO ALLA SPES, POI IL VINCOLO DEGLI ORARI, .... MA PER PIACERE ....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI