Sabato 24 Agosto 2019
   
Text Size

Pro Loco e politica. Le precisazioni del presidente Alessandro Cortese

Sandro-Cortese

palazzo-comunale“Con riferimento al comunicato stampa di Fratelli D’Italia, apparso sul settimanale "La Voce del Paese" del 26/07/19 a pag. 5, in qualità di Presidente della Pro Loco, ascoltato il CDA convocato d’urgenza e tenendo conto di alcune segnalazioni di perplessità a me giunte, dichiaro l’assenza totale di qualsivoglia partecipazione ad attività politica.

Tanto dovevo a quanti possono aver pensato il contrario nella lettura di alcuni passaggi del comunicato succitato, confermando la totale autonomia da qualsiasi configurazione politica della nostra Associazione, che era, è e sarà, come in passato apartitica. Ciò ha sempre permesso ai nostri associati di svolgere un ruolo autonomo nella politica.

Va, senza dire, che intatto resta il rapporto di collaborazione sinergica con l’Amministrazione comunale di Gioia del Colle per raggiungere gli obiettivi e le finalità turistiche, culturali e promozionali dell’enogastronomia previste dallo Statuto della Pro Loco”.

Il Presidente
Arch. Alessandro CORTESE

 

Commenti  

 
#6 Sinceramente 2019-08-03 09:54
X Dx l'ex assessore alla cultura di Prodigio ha nel suo stato di famiglia l'ultimo candidato sindaco di Prodigio. Già questo basta e avanza. Se leggi poi il curriculum del coniuge pubblicato per le ultime elezioni dice non dove ha lavorato o dove lavora ma cosa sa fare. Una forma originale di curriculum per riempire tante pagine di competenze che dovrebbero avere praticamente tutti i dipendenti pubblici o privati.
 
 
#5 DX 2019-08-02 11:39
X Sinceramente: ah si? Te la sei dimenticata la mancanza di qualsiasi progettazione devell'ex Assessore alla cultura di Prodigio. Qual'era il suo curriculum....?
 
 
#4 Obiettivos 2019-08-02 09:07
Ci sono più realtà associative su Gioia che raccolgono ogni anno decine di migliaia di euro di finanziamenti tramite bandi europei, regionali, ecc. Sono quelle le realtà che andrebbero prese in considerazione. A memoria d'uomo non si annoverano aggiudicazione di finanziamenti o semplici partecipazione a bandi da parte della Pro Loco gioiese che andrebbe radicalmente rifondata essendo ad oggi solo ed esclusivamente vetrina, neanche tanto lusinghiera, per pochi pensionati.
 
 
#3 Sinceramente 2019-08-01 17:12
I vari presidenti della Pro Loco gioiese hanno dei curriculum molto scarni rispetto a quelli degli iscritti di Prodigio.
Ne deriva un'assenza di progettazione e una mancata raccolta di finanziamenti per 9 milioni di euro.
 
 
#2 Biagio 2019-08-01 16:18
Figuraccia per Zileni!
 
 
#1 Uomodellastrada 2019-08-01 13:55
La pro loco non è mai stata apolitica. Ma apartica si. Non si è mai distinta per nulla se non per iniziative estemporanee, senza progettazione.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.