Giovedì 22 Agosto 2019
   
Text Size

Pro.di.Gio. al Sindaco: “Revocare convenzione Ass. Lobefaro”

concorso argento XXI edizione

Commenti  

 
#20 Uomodellastrada 2019-06-06 15:52
Nicola a. Perché prima c'era il commissario. Semplice ora c'è il sindaco.

La Redazione
Non erano state ancora elette.
Saluti
 
 
#19 Uffa 2019-06-06 08:22
E BASTA CON QUESTA AUTOCELEBRAZIONE! Macché fiore all'occhiello più conosciuto all'estero che da noi! Nessun critico musicale, come è stato detto, né testata generalista o specializzata ne ha mai parlato. Ma non è che si dice che è nota all'estero perché si pensa che non sia verificabile? E' sufficiente un giro su internet per sapere che questa manifestazione non se la fila nessuno, né in Italia né all'estero. Ovviamente parlo di critici e siti di musica. E' puerile, oltre che vergognoso, offendere Gioiesi, pugliesi ecc affermando che non capiscono un'acca di musica classica.........
 
 
#18 Gino 2019-06-05 18:20
10 GIORNI SENZA GIUNTA! LA COMPETENZA!
 
 
#17 Nicola A 2019-06-05 14:54
X uomodellastrada,
allora se il Commissario ha già modificato il provvedimento, perché la lettera è datata 3 giugno ed è indirizzata al Sindaco Mastrangelo?
Mi sa il Colacicco insieme a prodigio ha perso un altra occasione.
 
 
#16 Eskimo 2019-06-05 14:06
Non scendo nel merito delle osservazioni di Prodigio, pur con qualche perplessità sui citati presunti limiti nei poteri di un Commissario prefettizio e nell’accenno al Dgls 117 che riguarda gli operatori sociali e non le associazioni culturali. Diamo per scontato tuttavia che abbiano piena ragione nel merito. Mi chiedo se sia stata opportuna la lettera visto che il Commissario aveva già modificato la durata del patrocinio e che il Concorso in oggetto è l’unica manifestazione gioiese a carattere internazionale (quasi 150 artisti da tutto il mondo nelle ultime edizioni) che ha come grossa pecca una scarsa o nulla informativa sull’evento: più conosciuto all’estero che in casa, più agli appassionati di musica classica che alla gente comune. Va bene segnalare anomalie nella gestione della cosa pubblica, ma anche questo va fatto in relazione ad eventi di significativa gravità, che ci sono stati e ci saranno in futuro di sicuro, per non vanificarne gli obiettivi. E per non scendere persino nel ridicolo. Ricordare che con i soldi risparmiati dal patrocinio si possono fare “manutenzione a scuole e strade” non mi sembra azzeccato se il rilievo viene da chi ha fatto parte della precedente amministrazione che non ha riparato una buca che sia una. Se Prodigio ha avuto un misero risultato elettorale un motivo ci deve essere, ma evidentemente non è stato percepito da Colacicco.
 
 
#15 Pietro 2019-06-05 13:34
Ma quale fiore all’occhiello?? Pubblico inesistente, ci sarà una ragione. Che non è da ascrivere alla “ignoranza” dei Gioiesi .......... visto che il teatro fa il sold out in quasi tutti gli eventi di spessore, quanto in un atteggiamento sempre...... altezzoso e poco calibrato da molti punti di vista.
Resta il gravissimo squilibrio creato da questa operazione, da correggere a stretto giro
 
 
#14 pulcinella 2019-06-05 12:07
Sarebbe il caso di finirla con la autoreferenzialità. Quale critico musicale riconosciuto o quale autorevole testata ha dichiarato l'importanza e la qualità di questo evento? Quale platea ha attratto, non dico dalla città capoluogo ma almeno da un paese vicino? Ad eccezione dei familiari dei partecipanti, ben pochi per un teatro da trecento posti. La vogliamo smettere di riempirci la bocca di aggettivi altisonanti quando poi il mondo ci ignora? E per questo anonimato culturale nel quale Gioia ristagna e sul quale questo evento non influisce minimamente si devono spendere tanti soldi, senza trasparenza? Quindi smettiamola di parlarne secondo schieramenti politici o parentele o convenienze. Non giustifica la spesa,punto e basta. Si andrà a capo? Chissà. L'aria amministrativa a Gioia non mi sembra delle migliori.
 
 
#13 Maurizio Vacca 2019-06-05 11:22
... In merito ai risultati ottenuti per la stagione teatrale, senza nulla voler togliere all'associazione che ha gestito i servizi tecnici (anzi, riconoscendone il lavoro serio ed oculato nel rispetto dei regolamenti) , forse il merito è da ascrivere alla direzione artistica gestita, in questa stagione, dal dirigente assessorato e teatro pubblico pugliese. Una direzione che ha proposto spettacoli di indiscusso valore.
 
 
#12 un cittadino 2019-06-05 10:37
Credo che ci sia un accanimento morboso verso questa iniziativa che porta prestigio e lustro alla nostra città da parte dei Prodigio.Chiedo al Sig.Colacicco:"ma lei è mai stato al Premio Argento?Ha visto quanti concorrenti stranieri da ogni parte del mondo arrivano?" Questa oltre ad avere un'alta valenza culturale porta economia attiva; famiglie che stazionano a Gioia per almeno una settimana portando "soldini".Vedo questa presa di posizione cieca e ottusa.Il Comune nei vesti del Commissario ha visto bene.Potenziarla porterà benefici all'intera comunità per cui ben vengano queste iniziative.Un forte si al Premio Argento, al Palio delle Botti e a tutte quelle iniziative che producono e danno visibilità al nostro paese.
 
 
#11 augusto angelillo 2019-06-05 07:13
Stando alle dichiarazioni fatte la sera del 2 giugno non credo proprio che la delibera commissariale sarà modificata e tanto meno annullata. La cosa comunque che dovremmo chiederci tutti è come mai che per avere dei soldi basta una semplice relazione quando per legge vanno mostrate le cosiddette pezze d'appoggio a consuntivo dell'evento, ma sopratutto dovremmo chiederci, qualcuno si è accorto che le cifre riportate sono senza IVA? L'IVA chi la paga, da quale bilancio andiamo a prendere ulteriori soldi? E poi, come mai vengono negati patrocini e gratuità di affissioni in presenza di sponsor mentre in questo caso no, come mai la cittadinanza dovrà pagare un sito esterno quando abbiamo un sito gestito dal Comune? Ma potremmo allungare lista e onestamente non mi va di andare oltre, tanto abbiamo capito come funzionano le cose... non ne vale la pena...
Mentre io parlerei dell'ottima gestione del Teatro che ha visto tutto sold out (ad eccezione di Legature e Pietro Argento) e credo che come incassi sia stato il miglior risultato negli ultimi quattro anni...
 
 
#10 the jakal 2 2019-06-04 17:22
Sig Colacicco.....ancoooora!!Udite udite, avrebbe destinato quelle risorse alla manutenzione strade, scuole, manutenzione impianti sportivi,opportunità per i giovani, come da programma di PRODIGIO ecc. SOGNO o son desto!!. Considerando il fatto che il mancato sindaco dava le carte alla vecchia giunta di marca PRODIGIO, perchè non ha realizzato l'elenco delle sue buone intenzioni?? Il sig Colacicco non ha ancora metabolizzato la sua grave sconfitta elettorale. I cittadini gioiesi, col loro voto, hanno bocciato la ex giunta presente nella lista di PRODIGIO. Il sig. Commissario ha solo messo il timbro su quello che potrebbe essere il vero fiore all'occhiello di Gioia del Colle. Consiglio non richiesto: sig, Colacicco avendo constatato che i pochi voti ottenuti dalla lista PRODIGIO, sono stati ottenuti con preferenza al candidato e non al sindaco, perchè non fa un passo indietro dando a Cesare quello che è di Cesare??. Mi creda, in politica anche la simpatie può fare miracoli.

La Redazione
A volte, però, come un vecchio detto recita, "la simpatia è parente alla ioc".
Saluti
 
 
#9 Uomodellastrada 2019-06-04 15:34
Per Nicola A. E Sinceramente, si da li caso che il commissario ha gia modificato il provvedimento grazie a Colacicco riducendo da 10 a 3 anni la convenzione. Poi se a voi va bene così...
 
 
#8 Uffa 2019-06-04 14:21
Che la convenzione sia da revocare, e subito, è di netta evidenza. Che poi non lo si voglia fare potrebbe succedere. Ma sarebbe necessario nel caso motivare il diniego, come è dettagliatamente motivato il ricorso. E aggiungerei che sarebbe il caso di portare la questione alle autorità competenti. Un conto è avere il potere di decidere, altro conto è l'esistenza di autorità che hanno il potere e il compito istituzionale di scavare e accertare la legittimità delle decisioni e delle azioni di chicchessia. Privati cittadini e pubblici ufficiali. O ce lo vogliamo dimenticare che esistono queste autorità? Così, per amore di trasparenza. Se queste, dopo accertamenti, diranno che tutto è a posto, allora si potrà discutere.
 
 
#7 SINTESI 2019-06-04 09:19
Ma perchè questi comunicati scritti, anche giustamente, in burocratese, non vengano sintetizzati con una nota giornalistica di più facile recepibilità dal grande pubblico ? Andrà a finire che molti traviseranno il comunicato, molti ne leggeranno i primi dieci/quindici righi e si scocceranno ! Accorciare le distanze tra il Palazzo e la gente significa anche fornire una informazione immediatamente leggibile e comprensibile. Poi chi vorrà approfondire, sicuramente cercherà le sedi opportune per farlo !
 
 
#6 Ugo 2019-06-03 21:22
Vero , condivido revocare
 
 
#5 Sinceramente 2019-06-03 20:04
Se prodigio ha preso il 10% è stato soprattutto per il loro agire in questo modo. Secondo loro un commissario come il dott. Postiglione fa delibere impugnabili. Un commissario con un vero curriculum. Secondo me il commissario ha soltanto preso a cuore l'associazione culturale rispetto alle altre perché più affine ai suoi gusti. Avendo egli i poteri sostitutivi di sindaco, giunta e consiglio comunale non aveva da chiedere a nessuno. La prossima volta invece di cadere per le poltrone pensassero che se arriva un commissario sarà lui a governare la città a norma di legge. Ora non ci resta che subire la decisione perché è lecita ai sensi di legge.
 
 
#4 Teo 2019-06-03 18:46
.....MASTRANGELO. CON COLACICCO E PRODIGIO ALLE CALCAGNA, NON FARA' MOLTA STRADA!
 
 
#3 Fraddiavolo 2019-06-03 17:59
Il dibattito su questo ottimo sito sarebbe sicuramente migliore se si smettesse di fare semplicemente il tifo per questo o per quello e si commentasse nel merito delle questioni. Mi sembra che il contenuto del ricorso, o reclamo o come lo si voglia chiamare, è pertinente nonché articolato. Spiega tutto molto bene nel dettaglio. Quindi, a prescindere da chi abbia o meno convenienza, è il momento giusto per fare chiarezza su una situazione che tanto chiara non è. Ben vengano gli esposti e i ricorsi, che poi non è che abbiano chissà quale costo, se questo occorre affinchè chi ha in mano le leve del potere e delle più o meno pesanti elargizioni mediti bene le scelte che fa. Sapendo che eventuali malversazioni, ribadisco eventuali, sarebbero scovate e perseguite. La storia di Gioia del Colle e di altri paesi racconta che gli esposti non sono mai stati inefficaci, se argomentati. Magari non hanno portato sempre a condanne, perché non è sempre facile esibire prove in tribunale, oppure interviene la prescrizione, ma resta il fatto che gli altarini sono stati scoperti. Quindi, che vengano da maggioranza o opposizione, tutte le azioni mirate al controllo e all'equità sono le benvenute. Buona serata.
 
 
#2 Nicola A. 2019-06-03 14:53
SI RICOMINCIA,
non capisco perché questi rilievi non siano stati fatti a ridosso della data delle delibere e indirizzate al Commissario Prefettizio. Forse il Colacicco pensava di diventare Sindaco e incolpare il Commissario mentre ora può addossare le responsabilità alla nuova Amministrazione. Oppure, forse, si ricomincia a fare esposti gratuitamente senza riscontri come quelli fatti qualche anno fa(senza nessun esito) in modo da far pagare ai cittadini le parcelle dei Tecnici e Periti?

La Redazione
Queste osservazioni non sono veritiere. Si dà il caso che il candidato sindaco Colacicco sia stato il primo a sollevare e denunciare questa "anomalia", a cui ha fatto seguito Paradiso. Ciò che di contro non ha fatto l'attuale sindaco. Il quale, sembrerebbe, abbia dato, recentemente, il suo avallo alla decisione presa dal Commissario. Un consiglio, prima di fare simili insinuazioni bisognerebbe informarsi.
Saluti
 
 
#1 pulcinella 2019-06-03 13:36
Mi sembra tutto corretto e circostanziato. Non accogliere il ricorso sarebbe un grande scivolone per la nuova amministrazione. A meno che lo ignori per motivi strumentali, è il caso di dire.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.