Lunedì 18 Novembre 2019
   
Text Size

SAGRA, ASSAGGI E ALLEGRIA CON PINO CAMPAGNA - le foto

pino-campagna-pp

via-v.-emanuleleGiunta ormai alla sua decima edizione, la Sagra della Mozzarella torna a chiudere la stagione estiva gioiese, quest’anno resa più movimentata dalla molteplicità di eventi promossi dall’Amministrazione Comunale.

Organizzato dal Comune di Gioia del Colle in collaborazione con la Lega Casearia, l’associazione CorePuglia e l’associazione culturale O.N.E., l’evento enogastronomico più noto dell’anno ha l’obiettivo di valorizzare il settore produttivo caseario locale, nonché di scoraggiare il commercio di mozzarelle prodotte con latte non italiano.

Ufficialmente inaugurata con il convegno “La filiera del latte. Come garantire la qualità tra tradizione e innovazione”, tenutosi presso il Chiostro Comunale Palazzo via-garibaldiSan Domenico il 27 agosto, la Sagra prosegue, nella serata di sabato 28 agosto, con la degustazione e la vendita di prodotti tipici pugliesi negli stand distribuiti per tutto il centro del paese: in corso Garibaldi, dove protagonisti sono i caseifici Sette Colli, Gioiella, Vivolat – Barbianco, Nettis, Granarolo e Sabato, in Via Carlo 3° di Borbone, dove La Brace Mobile offre a tutti l’opportunità di gustare sfiziosi panini imbottiti con specialità della sagra, in Corso Vittorio Emanuele, su cui gli stand del ristorante Il Borbone, della braceria Lakuocitu, della birreria Brauhaus Engels e dell’enoteca L’antica Cantina permettono ai passanti di provare le loro specialità.

Il passeggio prosegue fino in Via Roma, dove un’originalissima mostra realizzata dall’assoautorit-sul-palcociazione Officine Fotografiche dà l’opportunità di cogliere le varie fasi di lavorazione della mozzarella, con scatti realizzati all’interno dei diversi caseifici che hanno aderito all’iniziativa.

Alla promozione del prodotto locale si affiancano, in Piazza Plebiscito, momenti di musica e spettacolo, volti ad intrattenere i numerosi spettatori presenti. Ad aprire la serata l’ormai onnipresente Piero Romanazzi, che con la sua simpatia e la sua professionalità ci accompagna sempre in occasione di questi eventi.

Ribadito da Federico Milano l’obiettivo spettacolodella Sagra di valorizzare i prodotti locali, la parola passa poi all’assessore Tommaso Donvito, che sottolinea come l’evento rappresenti l’occasione ideale per pubblicizzare il prodotto anche fuori dal nostro paese. Segue il saluto del Sindaco Piero Longo che, dato il benvenuto anche ai cittadini dei paesi limitrofi, dà il via all’inizio degli spettacoli.

Si esibiscono nel canto i dotatissimi Gianmarco Angelini e Roberta Bellini, l’uno in “Granada” e “‘O Sole Mio” e l’altra nell’emozionante “Quando nasce un amore” di Anna Oxa. E’ poi la volta dei Nottetempo, che intrattengono un pubblico piacevolmente soddisfatto dalla loro vivace esibizione, ma ormai impaziente di assistere alla performance dell’ospite d’onore della serata: il comico professionista Pino Campagna.

Calorosa è infatti l’accopino-campagna-2glienza che la folla riserva all’esilarante “papy ultras” di Zelig, alle prese con una figlia che parla solo per abbreviazioni e neologismi e un figlio che non parla ma…slogheggia! Un personaggio, quindi, che incarna le difficoltà di comunicazione con i propri figli che molti genitori di oggi effettivamente incontrano, ovviamente rielaborate in ottica comico-umoristica.

Ma tanti sono gli sketch che divertono il pubblico, gradualmente sempre più coinvolto dal suo personaggio: le spiritsaluti-finaliose riflessioni tra il Nord e il Sud Italia nelle abitudini e nella cultura degli abitanti, le scherzose considerazioni sulle innumerevoli sfumature dei dialetti pugliesi, l’amara critica ai rapporti sociali attuali, sempre più atrofizzati dalla comunicazione mediata da computer e dai social network e l’invito finale ad alimentare sempre e comunque la cultura pugliese, senza mai distruggerla, né negarla.

La Sagra della Mozzarella prosegue dunque all’insegna della gioia del palato, dell’ilarità e del buonumore, sempre però con lo scopo ultimo di cogliere la bontà e le qualità nutrizionali dei nostri prodotti, in modo che non siano sostituiti da altri più economici e meno genuini. Solo cosi la nostra mozzarella preserverà la pregiata qualità che da sempre la distingue.

Ringraziamo Mario Di Giuseppe, i suoi book fotografici sono sempre più preziosi ed apprezzati da tutti coloro che si collegano a www.gioianet.it

Commenti  

 
#3 Teresa 2010-08-31 03:44
Mario, sei un mito! Ma come fai a scattare le foto dall'alto? Voli? Sindaco, redazione, con la bella figura che fa fare a tutta Gioia bisognerebbe dargli un premio o una medaglia! E poi solo per girare tra tutta quella gente, dall'inizio alla fine dello spettacolo... BRAVISSIMO!
 
 
#2 polemico 2010-08-29 17:34
a zelig campagna offriva molto di piu'(anche se
il genere è abbastanza ovvio.Per chi si accontenta
di poco....).
 
 
#1 resta francesco paolo 2010-08-29 14:11
sono molto contento della realizzazione di questa festa, purtroppo non ho potuto parteciparvi ma spero che la stessa si concluda nel migliore dei modi affinchè il gioiese generico medio non possa trovare altri mezzucci x criticare il sindaco e l'amministrazione!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.