Mercoledì 18 Settembre 2019
   
Text Size

Gioia del Colle destinataria di 228 mila euro dal Governo per le scuole

marzo-tb-300x200

57530973_2307332256207292_2369787706382221312_n“Altri fondi messi a disposizione dal Governo targato 5 Stelle per le scuole e la sicurezza dei nostri ragazzi. Alla Puglia sono destinati 7,5 milioni di euro per l'adeguamento alla normativa antincendio degli edifici scolastici.

Un provvedimento molto atteso di cui beneficerà anche Gioia del Colle con i 228 mila euro messi a disposizione dal Governo, oltre a Brindisi, Fasano, Monopoli, Conversano, Mola di Bari e Castellana Grotte per il mio collegio.

Questo dimostra una grande attenzione del Governo per i territori e per le loro reali esigenze. Infatti, è un provvedimento largamente atteso sia dagli operatori scolastici che dalle famiglie preoccupate per l'incolumità dei propri figli che, ormai da anni, studiano e si formano in strutture poco sicure a causa della mancanza di fondi necessari alla messa in sicurezza dei plessi scolastici.

E' un provvedimento che testimonia la voglia di investire soprattutto nel capitale umano, nei nostri ragazzi e nel loro futuro, garantendo loro un'adeguata formazione in strutture sicure e idonee ad accogliergli”

Ufficio Stampa M5S

 

Commenti  

 
#3 the jakal 2 2019-04-24 16:49
Non ho votato 5 stelle, però colgo l'occasione per ringraziarli per aver pensato a Gioia del Colle. Circa 360.000 Euro non sono noccioline.
Mentre Salvini perseguita i "gnur", c'è chi pensa alla sicurezza delle nostre scuole. Una bella boccata di ossigeno per le casse comunali.
 
 
#2 VerioAldino 2019-04-23 19:39
Tanti bandi ha presentato e vinto la ex Amministrazione Lucilla. La Cittadella del benessere è un esempio. Poi si parlerà di Biblioteca, Pinacoteca ecc. anche quelli targati Amministrazione Lucilla.
 
 
#1 Vincenzo L. 2019-04-22 11:21
Ora Pro.di.Gio dirà che questo è il risultato del loro lavoro quando erano a (dis)amministrare questo Paese; vero Lucilla, Cuscito, Colacicco e voi quattro gatti dei loro sostenitori?
Comunque, neanche i 5 stelle hanno di che vantarsi dal momento che quel provvedimento è partito da un SIGNORE fuori dalla politica attiva che ha perorato tale causa e amico di qualche persona influente.

La Redazione
Perchè non fare nomi e cognomi? Anche per verificare se quel nome è inserito nel progetto regolarmente presentato dalla scuola che si è aggiudicato il finanziamento, dopo aver regolarmente partecipato al bando ministeriale.
Buona giornata
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.