Elezioni. Pro.di.Gio. ha presentato la sua squadra di “governo"

assessori prodigio

assessori prodigio Un incontro, quello della presentazione degli assessori che affiancheranno Donato Colacicco, nel caso Pro.di.gio. riesca ad ottenere i voti necessari per amministrare la città, alquanto articolato per i temi trattati. Infatti, si è partiti con una panoramica sulle problematiche di Gioia e su quanto fatto durante l’Amministrazione Lucilla, per poi rispondere con dati di fatto alle inesattezze espresse - stando a Colacicco - da Johnny Mastrangelo nell’ultima conferenza stampa. Breve l’intervento dell’aspirante assessore e vice sindaco Daniela De Mattia, che continuerà ad occuparsi di Lavori Pubblici e Urbanistica, per lasciare spazio alla presentazione degli altri tre assessori, il quinto, sempre a quanto affermato da Colacicco, non ci sarà, né sarà riservato ad eventuali apparentamenti.

Primo ad esser “nominato” ed invitato a sedere al tavolo dei relatori in sala De Deo, domenica 17 febbraio, è Valerio Passerotti - laurea in Scienze della Comunicazione ed educatore -, con delega al welfare ed all’inclusione, temi che per esperienza professionale ben conosce, forte anche di una positivissima esperienza all’interno del Comitato di quartiere “Rinascita”, di cui era presidente e dal quale si è dimesso per seguire questo progetto politicoassessori prodigio.

Assessore all’Innovazione tecnologica, alla Agricoltura ed all’Ambiente è il biotecnologo Giuseppe Procino, professore universitario associato di Fisiologia presso il Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Biofarmaceutica presso l’Università di Bari. Una scelta che potrebbe rivelarsi determinante per raccogliere consensi a sinistra, sia per le indiscusse qualità di Procino che per il legame di sangue con l’indimenticata Melina, molto amata in città.

E’ infine Fausta Demichele l’assessore designato alla Cultura, all’Istruzione ed alle Pari opportunità. Laurea in Lettere, docente sin dall’età di 26 anni, insegna al Canudo. Sempre presente e con entusiasmo in teatro e nel corso di laboratori, è la più emozionata di componenti la squadra presenti.

L’assenza di un quinto assessore, con delega al Bilancio e allo Sport (a detta del candidato sindaco saranno gli elettori), potrebbe rivelarsi un errore fatale. Infatti, per quanto ci si possa avvalere di figure esterne qualificate, interne al movimento, un ruolo istituzionale riconosciuto ed accettato fa la differenza.

La sensazione è che Colacicco abbia preferito circondarsi di persone di grande capacità di mediazione ed ascolto, con le quali condividere questa avventura elettoraleassessori prodigio, bypassando le problematiche di natura più tecnica, al momento in cui si dovrà affrontarle.

Il fatto stesso che speri in un risultato elettorale tale da garantire il ballottaggio (la maggioranza assoluta del 40% è convinto non l’otterrà nessun candidato), per puntare su una maggioranza più solida, conferma quanto sia ancorato alla realtà, consapevole che potrebbe essere un percorso in salita, irto di ostacoli.

Una presentazione che non ha risparmiato frecciatine indirizzate agli altri due candidati sindaco, Donato Paradiso e Giovanni Mastrangelo, e alle liste che li sostengono, in cui ha anticipato una campagna elettorale piena di sorprese.

Nel rimandare alla visione del video per ulteriori approfondimenti, anche sugli interventi provenienti dal pubblico, il candidato Colacicco, dietro precisa domanda, formulata via “streaming”, ha anticipato che in caso di vittoria il Presidente del Consiglio Comunale sarà nominato tra i propri consiglieri, e che la lista sarà formata da soli iscritti a Pro.di.gio..

Video della presentazione: https://www.facebook.com/prodigiopergioia/videos/296381304406915/?t=7166