Lunedì 18 Novembre 2019
   
Text Size

PRO.DI.GIO. INIZIA IL PERCORSO PROGRAMMATICO CON LA CITTÀ

presentazione programma prodigio

presentazione programma prodigio “Oggi iniziamo il percorso programmatico con la città e non potevamo non ripartire dall’amministrazione Lucilla, esperienza fondamentale il cui lavoro è stato straordinario e i frutti andranno raccolti con il tempo. Una cosa deve essere chiara: non sarò il sindaco dei soli rattoppi alle ‘buche’, la scuola sarà la priorità su tutto, insieme alla costruzione di un futuro per i giovani”. Così Donato Colacicco, candidato Sindaco del Movimento ‘Pro.di.Gio.’ alle prossime amministrative a Gioia del Colle, ha aperto domenica scorsa il confronto con la città sul lavoro che dovrà essere svolto per dare risposta ai problemi della comunità. In una sala De Deo gremita, Colacicco ha illustrato la proposta di programma del Movimento; al suo fianco il Sindaco uscente, Donato Lucilla, e il vice Sindaco designato, Daniela De Mattia, già Assessore durante la scorsa amministrazione. Il 17 febbraio sarà completata la presentazione della giunta, chiamata a realizzare quanto scritto, se Colacicco verrà eletto.

La bozza di programma, ha spiegato il candidato Sindaco, è condensata al momento in una sessantina di pagine, ma importanti potranno risultare i suggerimenti e i contributi che arriveranno dai cittadini. “Bisogna essere consapevoli di quello che si vuole andare a fare – ha detto Colacicco – perché amministrare è una cosa complesspresentazione programma prodigioa. Non riesco a capire chi dice che si possa governare seguendo pochi punti, se pensiamo a tutti i problemi che ha Gioia del Colle ed al fatto che ogni intervento in un settore necessariamente va integrato con gli altri”. La bozza di programma è suddivisa in tre macroaree: il PALAZZO, ovvero la macchina che decide e che va costantemente aggiornata (“va smontato pezzo per pezzo e ricostruito – ha detto Colacicco – resettarlo per renderlo efficiente”); la COMUNITA’, cioè un’azione amministrativa che guardi al cittadino; il TERRITORIO, con le sue risorse da utilizzare per lo sviluppo. E ancora la sicurezza dei cittadini, il rapporto tra amministrazione e città e uno sguardo ‘verso il 2050’, perché “se non guardassimo all’impatto sul futuro del nostro agire – ha sottolineato Colacicco – probabilmente sbaglieremmo tutto. Anche un solo euro dovrà essere sempre speso guardando al ritorno per l’intera collettività, specie in un periodo come questo di carenza di risorse”. “Spero che la gente giudichi sui fatti – ha aggiunto il candidato sindaco di Pro.di.Gio – come i 6,9 milioni di finanziamenti ottenuti in un anno e mezzo dall’amministrazione Lucilla”.

È stato proprio l’ex sindaco di Gioia del Colle a prendere la parola per ricordare come il Movimento Pro.di.Gio., nato da un gruppo di cittadini, aveva l’obiettivo di “cambiare i paradigmi della politica in città”, aggiungendo che “ci avevano anche derisi e detto di lasciare stare quando, insieme ad Enzo Cuscito, attaccavamo i ‘potenti’ di Gioia”. Lucilla ha parlato di “montagne di debiti” lasciate in oltre 20 anni di gestione della vecchia classe politica, citando quale esempio i 750 mila euro da pagare ai legali incaricati dal Comune. “Abbiamo combattuto l’evasione tributaria – ha ricordato Lucilla –  con il recupero di 2 milioni di euro e un protocollo di intesa con la Guardia di finanza, poi sottoscritto dal Commissario prefettizio”.

Sugli interventi realizzati e quelli da realizzare per migliorare la vivibilità della città è intervenuto il vice Sindaco designato, l’architetto Daniela De Mattia. Il suo intervento hapresentazione programma prodigio riguardato le manutenzioni ed il recupero del patrimonio comunale, il Piano urbanistico generale che finalmente potrà partire, la valorizzazione del centro storico e degli edifici rurali, il miglioramento della rete viaria e dei trasporti. Importanti saranno le politiche di valorizzazione dei prodotti ‘doc’ locali, assieme agli investimenti nella zona artigianale e nel Distretto unico del commercio (Duc), di recente costituzione proporio a seguito di un bando aggiudicato dall’Amministrazione Lucilla. De Mattia ha poi puntato l’obiettivo su ‘Gioia città d’arte’, con la sinergia tra Castello, nuova biblioteca comunale (nascerà nel Palazzo Tateo-Losapio, già pronti 1,4 milioni di finanziamento) e nascente Pinacoteca, così come sarà recuperato il campo sportivo Martucci grazie ad un finanziamento di 1,2 milioni  di euro.

Non è mancato l’intervento di un esponente dei giovani di Gap (GenerAzione Prodigio), Raffaele Mancino, che ha insistito sulla necessità di sviluppare i settori del turismo e della cultura per favorire l’inserimento lavorativo dei giovani. “Dobbiamo pensare ad una società inclusiva e ad una città in cui sia bello vivere, anche più sicura” ha concluso Lucilla. “Da chi vogliamo far portare avanti questi progetti frutto di una visione organica del futuro? Per questo chiediamo alla gente di valutare la coerenza del nostro percorso”.

Chiunque vorrà dare il proprio contributo alla stesura del programma può incontrare gli esponenti di Pro.di.Gio. tutti i venerdì alle 19.30 nella sede del Movimento, in via Giulio Pastore 21, oppure inviare una email a ‘ Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ’, oppure seguire le attività del Movimento sui canali social: blog (https://prodigiopergioia.wordpress.com), Facebook (Prodigio – Si muove la città) e Instagram (@prodigiopergioia)”.

Ufficio Stampa Movimento Pro.di.Gio.

Clicca »qui« per scaricare la proposta di Programma

 

Commenti  

 
#45 Caporale 2019-02-04 19:16
Lamanna presenterà i verbali delle sue..... commissioni a qualcuno di sua fiducia........
 
 
#44 Rodolfo 2019-02-04 19:15
Redazione, Lamanna li ha e Mastrangelo no? Strano,a me comunque sembra la solita scusa che si usa per guadagnare tempo! Spero si possano visionare questi benedetti verbali, con calma, UNO AD UNO, per rendersi realmente conto di come, pochi o tanti ma sempre SOLDI NOSTRI, siano stati fatti fruttare in queste commissioni elettorali!
 
 
#43 the jakal 2 2019-02-04 19:08
Confermo quanto detto in precedenza: sia per la biblioteca che per la scuola media Losapio, non incombeva alcuna ordinanza di sgombero. Si è trattato di grave mancanza di programmazione, lo sgombero delle due strutture in questione mirava a realizzare il noto programma proiettato al 2050: una Pinacoteca ( per esporre cosa??) e trasferire l'INPS. Insomma una visione da visionari. Era questo il problema primario dei gioiesi?? Alcuni ingenui insistono nei confronti di Mastrangelo per le note poche commissioni.....non credo che sia questo il problema del Comune di Gioia. Si guarda il pelo nell'occhio trascurando la trave degli otto ML di tasse da recuperare. Si guardava alla luna....intanto nessuno era in grado di coordinare il recupero delle tasse non pagate che avrebbero potuto rimpinguare le casse comunali. Il personale?? Incolpevole perchè costretto ad operare nella totale confusione.
 
 
#42 Maresciallo 2019-02-04 18:40
Redazione, per correttezza: Lamanna ha reso pubblici i verbali delle 240 commissioni consiliari, come scrisse su facebook che avrebbe fatto? O ancora non lo ha fatto?

La Redazione
In tal senso non risulterebbe siano stati resi pubblici. Si vocifererebbe, ma è solo una vox populi, si stia pensando di consegnarli ma non ai cittadini o al Comune. Staremo a vedere.
Saluti
 
 
#41 Berga 2019-02-04 18:37
Mastrangelo ha invece il programma? Mi sembra di no! Nella sua conferenza stampa, fatta nella sua "tana" sicura con la sua claque, ha solo parlato non troppo bene del giovane Cantore! Di programmi nemneno l'ombra! E non dimentichiamoci che la grande coalizione di Gallo, di cui Mastrangelo e' erede, fu SCHIANTATA dalla lista di Prodigio! Dopo la storia delle 128 commissioni, non ancora chiarita perche' nessun verbale ancora si e' visto, Mastrangelo subira' la stessa sconfitta plateale di Gallo. E lo si capisce dal nervosismo e dai parallelismi: l'uno offese nel chiostro una dipendente comunale, definendola oca, e l'altro inveisce contro un giovanotto!
 
 
#40 DUP 2019-02-04 08:14
E che quello è il problema, che si vive di tifo, non di analisi reale delle situazioni.Voglio vedere come farà Colacicco a ............ resettare ....... la struttura organizzativa del Comune......Non dovesse farcela,rimarrà sbranato dagli impiegati,funzionari e dirigenti che vi lavorano.Naturalmente sono tutte ipotesi perchè con una listarella non credo che il tenente colonnello riuscirà a farcela a sedere sul massimo scranno del Palazzo.
 
 
#39 Paolo 2019-02-02 17:43
State sereni e parlate di programmi.....
 
 
#38 Ald 2019-02-02 16:16
DUP, sono orgoglioso di tifare per l'ex Amministrazione e mi dispiace per te che per fare in modo che emerga il tuo amico, sei costretto a distorcere il vero........
Come vedi tu scrivi che mi fa onore l'enfasi che ci metto, io ti rispondo che la tua purtroppo, non te ne rende. anzi......
 
 
#37 Vanni 2019-02-02 16:10
Poteva Mastrangelo tranquillamente uscire i verbali delle sue 128 commissioni! Siamo in trepidante attesa che...... l'altro consigliere, come da lui scritto sui social, pubblichi i verbali delle sue 240 commissioni. Spero lo faccia presto che il tempo passa, ma dubito.....! Questo colpo ha fatto definitivamente tramontare la possibilita' di Mastrangelo di diventare sindaco, se mai l'avesse avuta!
 
 
#36 Mimmo 2019-02-02 07:44
Volevo fare un osservazione a tutti i lettori. Ma mastrovito mi ricordo era nella commissione di Mastrangelo, perché gli amici di prodigio non parlano, era uno di voi dopo aver passato altri tre partiti.
 
 
#35 Flavio 2019-02-01 22:33
Dup rilassati! Mastrangelo perdera' come Gallo. Mastrangelo ha comunque molta competenza, lo dimostrano le commissioni consiliari a cui ha partecipato, nessun verbale presentato in conferenza stampa, ed i risultati che mai si sono visti!
 
 
#34 DUP 2019-02-01 20:13
Mi dispiace Aldino,i fatti sono questi.Ho capito che sei un Ultrà di questo movimento e ti fa anche onore per l'enfasi che presti nella loro difesa.Ma i fatti sono questi!
 
 
#33 Aldino 2019-02-01 19:16
X DUP continui imperterrito a scrivere baggianate. Sai che l'Amministrazione Lucilla è caduta per il tradimento dei tuoi 3 amici! Un grave danno i 3 hanno fatto al paese!
 
 
#32 pulcinella 2019-02-01 15:39
Ma veramente credete che la cupola che sovrasta Gioia sarebbe rimasta con le mani in mano dopo essere stata estromessa dal voto? Quelli.....non mollano l'osso! Dopo l'affondamento della corazzata Gallo con tutte quelle liste hanno tramato per la caduta di Lucilla e ora, grazie a disponibili "personaggi" ci riprovano. Sono d'accordo con chi dice che senza gli affari stanno con l'acqua alla gola. Manderanno colpi all'impazzata per vincere le elezioni. Però attenzione perché potrebbero bruciarsi senza ottenere niente. E poi già si sparlano alle spalle tra di loro e pesantemente. Prima ancora di sconfiggere Colacicco. Al quale va tutto il rispetto. Speriamo che vinca al primo turno per il bene del paese.
 
 
#31 DUP 2019-02-01 14:35
Non vedo l'ora di vedere come compileranno i prossimi DUP con i loro programmi fantasmagorici!I documenti su cui il quintetto ha ripetutamente inciampato e il cui secondo gli è costata la caduta di maggio!La competenza al potere.........
 
 
#30 Sinceramente 2019-02-01 13:57
Io sono nato a Gioia del Colle a Villa Lucia. Vivo a Gioia del Colle da quando sono nato. Non mi vergogno di essere gioiese ma mi fa pena vedere il mio paese in declino. Possibile che le ultime 4 amministrazioni siano cadute. Per questo il paese è fermo da 12 anni. Prima eravamo un riferimento per il circondario. Ora che siamo capaci di fare? Di gettarci fango a vicenda e di non ammettere la realtà. Perché parlare del 2050 quando nella realtà siamo fermi al secolo scorso......
 
 
#29 Zilly 2019-02-01 13:54
Biblioteca comunale e Losapio non erano agibili! Quindi il grande scienzato che si nasconde dietro lo pseudonimo di giakal 2 dovrebbe solo ringraziare l'amministrazione precedente! Io conosco una persona che priva raccoglieva i mandarini, poi e' stato eletto e si e' montato la testa! Credeva di poter fare il bello ed il cattivo tempo nel suo gruppo di maggioranza. E quando le sue richieste inutili sbattevano contro il muro della coerenza, il mio amico e' andato nel gruppo misto, un gruppo di comodo dove non si e' ne carne e ne pesce!
Qui lui credeva di accrescere ancora di piu' la propria visibilita'! Era lodato dall'opposizione, che lo utilizzava per i propri fini, e lui era sempre in prima fila nelle cerimonie che contavano! Molte volte, durante i consigli Comunali, veniva fuori la sua parlantina "roboante" ed offensiva, ma a lui andava bene cosi'! Quando l'amministrazione e' caduta, il mio amico si e' ritrovato con un pugno di mosce in mano, tornando a raccogliere i mandarini!
 
 
#28 Giuseppino 2019-02-01 13:13
@giakal parli come un ex consigliere prodigino poi passato, da traditore, nel gruppo misto! Una gran confusione dovuta al vuoto che hai nella testa!
 
 
#27 Uffa 2019-02-01 13:08
Da certi commenti con la bava alla bocca si comprende che Gioia ha davvero bisogno di una giunta Colacicco!
Basta con gli intrallazzi che, con Lucilla, non si son potuti più fare. Si sa bene quanti, e chi, ne stanno piangendo. Non prendiamoci in giro.
 
 
#26 Giova nico 2019-02-01 09:37
#SINCERAMENTE..
Se fosse rimasta l'amministrazione che anche grazie a chi ha fomentato (capisci a m'è?) gasando i 3 che sono responsabili del grave danno procurato ai gioiesi e al paese, Gioia sarebbe decollata eccome. Vedi quello che è stato fatto in pochi mesi! Permettimi di dirti che ti devi vergognare e meno danni avresti fatto rimanendo al paese natìo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.