Sabato 20 Aprile 2019
   
Text Size

STATUA SAN FILIPPO, FONTANA, PULIZIE, INUTILI E COSTOSE

piazza-dalla-chiesa-pp

statua-san-filippoQuasi in dirittura d’arrivo il completamento dei lavori di restyling di Piazza Dalla Chiesa. Lavori dai costi ancora incerti ma, allo stato attuale, sicuramente superiori ai 60 mila euro.

La statua raffigurante San Filippo Neri, il santo patrono della città è costata alla collettività 21.120 euro, a cui vanno aggiunti 6.705,77 euro per i lavori necessari per la sua collocazione (determinazione n.786 del 29/07/2010).

I lavori di pulizia e pitturazione dell’edificio scolastico San Filippo Neri, ritenuti necessari efontana-piazza-dalla-chiesa disposti direttamente dal sindaco, come si evince dalla deliberazione, per dare risalto a quanto realizzato, oltre che alla stessa manifestazione inaugurale, ben 20.507,80 euro (determinazione n. 760 del 23/07/2010).

Restano incerti (si parla però di quasi 20 mila euro) i costi inerenti lo smantellamento dell’originaria fontana per l’assenza della relativa determinazione (ad oggi non risulta sia stata ancora approntata, firmata e ufficializzata), nonostante i lavori siano quasi ultimati.

Una fontana, croce e delizia di tanti genitori e residenti, completamente smantellata e sonuova-fontanastituita da un’altra fontana alquanto strana, una specie di pedana a raso, a forma quadrata, bucherellata al centro, da cui fuoriusciranno getti d’acqua e fasci di luci multicolori, circondata da canaline, ovvero, dei convogliatori che porteranno l'acqua  fuoriuscita dai getti nella vicina cisterna per il suo riutilizzo.

Con ogni probabilità, l’inaugurazione del nuovo look di piazza Dalla Chiesa (che qualcuno si è affrettato a ridenominare Piazza San Filippo Neri due, una esiste già nei pressi dell’Ufficio delle Entrate, ma “orfana” della statua cui la stessa è stata intitolata) avverrà domenica 22 agosto 2010. Una inaugurazione a cui saranno invitati a presenziare, dietro preciso invito firmato dal sindaco Piero Longo, quasi 600 gioiesi, aventi in comune il nome di battesimo: Filippo.

Va sottolineato lo sforzo compiuto dal personale dell’Ufficio Anagrafe, sottoposto a turn over e massacranti sindaco_piero_longostraordinari “estivi” a causa dei tempi “ristretti” in cui operare e dell’organico ridotto per “ferie”.

Il costo dell’intervento – recita la delibera di giunta n. 77 del 27 aprile scorso - sarà finanziato dalla somma riveniente dalla mancata elargizione dell’indennità di carica a cui il Sindaco Pietro Longo ha rinunciato a seguito della nomina a Presidente del Consiglio Provinciale di Bari.”

Se tale somma coprirà o meno i costi “devozionali”, lo si scoprirà a breve, così come se la rinuncia al doppio “stipendio” (da “Sindaco” e da Presidente del Consiglio provinciale) sia una scelta personale o una prescrizione di legge.

gazebo-assolati5Quel che è certo è che la città ha ben altre urgenze, soprattutto di ordine sociale e di pubblica sicurezza, cui destinare non solo i mancati emolumenti del sindaco, ma anche quanto “inutilmente” investito altrove, ad esempio in Piazza Plebiscito (http://www.gioianet.it/politica/1642-la-piazza-allombra-un-autentico-salasso-economico-.html).

pulizie-san-filippoHa senso spendere ulteriori 20.507,40 euro per “rifare” il look alle facciate esterne della Scuola San Filippo Neri, “sfondo” e cornice di questa iniziativa? Lo stesso denaro non poteva essere utilizzato per verificarne la sicurezza, ad iniziare dai controsoffitti, dal tetto e dai pluviali che tanta ansia hanno generato tra genitori e docenti negli anni passati? O per un sussidio alle famiglie che non riescono a sbarcare il lunario, essendo sempre in “rosso” il conto per la spesa sociale?

E che dire della fontana, “rivisitata” nella “forma”, ma non nella sostanza, essendo “ad occhio” non meno pericolosamente “attraente” per i vivacissimi frequentatori della zona, rispetto alla precedente?

panoramica-piazzaAnche in questo caso, una semplice e molto meno costosa recinzione intorno alla vasca già esistente, non solo avrebbe risolto il problema “sicurezza”, ma anche migliorato il look della piazza.

Lasciare “traccia di sé”, del proprio “impero” potrebbe essere un bisogno umano comprensibile, ma non per questo apprezzabile e condivisibile.

La storia ci insegna che non sempre si è ricordati per i monumenti faraonici realizzati in vita, quanto per il benessere sociale scaturito da un buon governo, nel quale tutti, ma proprio tutti i politici dovrebbero “investire”, non solo per garantirsi un futuro, ma soprattutto per garantirlo alla società.

Commenti  

 
#3 Franco Gisotti 2010-08-13 18:12
Ormai siamo cos' abituati al fatto che chiunque governi fa il bello e cattivo tempo con i soldi pubblici che dimentichiamo le eventuali illegittimità che accompagnano certe decisioni "personali". Nel nostro caso una chiara violazione del principio Costituzionale della Laicità cui un organo dello Stato è tenuto a rispettare nell'interesse di tutti.
 
 
#2 donato stoppini 2010-08-12 22:54
All'incirca 110 mila euro dopo aver effettuato in sede di gara un ribasso del 40% sull'importo previsto dall'Ufficio Tecnico che ammontava a 167 mila euro Iva e altre imposte comprese. In detto importo erano previsti la pulizia di tutti i canali di gronda e dei pluviali, nonché la sostituzione delle parti usurate e non più funzionanti con l’utilizzo di autogrù per la parte esterna dell’edificio e con ponteggi per la parte interna al cortile, la copertura del vano ascensore per evitare le infiltrazioni e la posa in opera di due porte blindate e una porta tagliafuoco per i laboratori e la pitturazione di alcuni ambienti interessati dai lavori.
A voi lettori i relativi commenti in merito.
Saluti
Donato Stoppini
 
 
#1 muratore@ymail.com 2010-08-12 21:42
E che dire dei lavori in corso alla scuola Mazzini... una vera e propria "allattata"... fatta in men che non si dica! E se si fosse usato uno "scupolo" al posto di montare una impalcatura avremmo ottenuto un risultato migliore? A quanto ammonta il conto... salato!
Stoppini... se puoi diccelo con cautela, sai il caldo potrebbe farci venire un collasso!
Ciao Gioiesi.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI