Domenica 24 Marzo 2019
   
Text Size

LA BOTTEGA: “LE DIVERGENZE NEL CENTROSINISTRA RESTANO”

la bottega

Commenti  

 
#3 Antonio 2018-12-15 19:16
Zileni fuori da tutti i giochi. Dopo aver tradito Prodigio, nessuno si fida di una mina vagante come lui, che dice una cosa e ne fa un altra! Derosa per lo stesso motivo ha dovuto crearsi un proprio gruppo. Tanto stara' a casa anche lui!
 
 
#2 Ridicoli 2018-12-15 19:14
Ma se ne andassero Paradiso, Mazzaraco, Gisotti, Covella e Dario Magistro! Hanno fallito su tutta la linea! Saranno ricordati per l'infinita telenovela della statua a forma di uccello, tanto cara a Mazzaraco, nei pressi del teatro che fu rovinata durante una manovra di mezzi pesanti durante la grande nevicata! Ora hanno la pretesa, dopo nulla aver fatto in consiglio comunale, di dettare la linea a tutti con la protervia di far pesare meno le idee di chi si presenta ora come gruppo civico! Quelli della Bottega hanno sempre accusato quelli della passata amministrazione di essere autoreferenziali ed ora fanno peggio di loro! Quelli dell'amministrazione Lucilla almeno le cose le hanno fatte!
 
 
#1 MollatelaBottega 2018-12-15 18:11
Alla luce di quest'ultimo flop, derivante dai diktat e dalla protervia della Bottega, l'invito alle restanti forze di centrosinistra è quello di non perdere più tempo con questi "ayatollah" e partire sin da subito con una forza omogenea ed un autorevole candidato sindaco ! Se il progetto e gli uomini saranno validi, si potrà ambire tranquillamente alla vittoria anche senza costoro ! E sarà tutta della Bottega la responsabilità di una eventuale vittoria delle forze estreme che si presenteranno nel Paese ! Tra l'altro lo dice la storia che le diverse vittorie della destra a qualunque livello territoriale, sono state frutto dell'atavico tafazzismo sinistroide !
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI