Sabato 20 Ottobre 2018
   
Text Size

Pro.di.Gio. ha deciso. È Donato Colacicco il suo candidato sindaco

Donato Colacicco - Candidato Sindaco Pro.di.Gio.

2018_10_03 Comunicato Elezione Candidato Sindaco-1 “Le foto sono testimoni più delle parole e la traccia conservata nel cuore e nella mente del calore con il quale piazza Plebiscito ha abbracciato la proposta di cambiamento incarnata da Donato Lucilla, Enzo Cuscito e la squadra della coalizione che vedeva in Pro.di.Gio. il movimento nel quale più di ogni altro i cittadini gioiesi hanno riposto la loro fiducia, è inossidabile.

Giovani, carichi di entusiasmo, uomini e donne decisi a non smettere di sperare nel miglioramento della qualità della vita e del futuro dei lori figli si raccolsero attorno alla neoeletta Amministrazione e durante il mandato questo affetto e rispetto non sono mai venuti meno, anche durante le difficoltà, le nuove sfide, pur nella insufficiente capacità e determinazione nel comunicare l’importante lavoro che si stava realizzando con Gioia, per Gioia.

In 22 mesi non ci si è voluti mai nascondere dietro alcun dito, ma con rigore ed orgoglio abbiamo voluto rilanciare l’immagine del nostro paese, per troppo tempo offuscata dagli scandali, con la stessa coerenza e con lo stesso spirito di servizio offerto in campagna elettorale e ribadito al momento delle dimissioni, atto dovuto per l’impossibilità registratasi di proseguire con una maggioranza che garantisse a Gioia del Colle la stabilità politica che merita e della quale necessita.

Quante volte accade che un giocatore, perdendo la testa, senta di non aver più bisogno della squadra e decida di diventare solista, chiudersi nei propri interessi, lasciandosi fagocitare dal potere e dal delirio di onnipotenza?

Questo è il nostro punto di partenza, non l’anno zero, ma la linea dalla quale ricevere nuovamente il testimone e completare la staffetta. Pro.di.Gio. non ha inteso scendere a compromessi sui valori che ci contraddistinguono, Pro.di.Gio. non ha inteso barattare qualche poltrona cPro.di.Gio.on la nostra integrità e coerenza, Pro.di.Gio. non ha giocato con la fiducia accordata ma l’ha custodita e nuovamente riposta nelle mani della città. È per questo che il progetto non può che proseguire, rafforzato dall’esperienza acquisita e dalla motivazione, ancora più salda, che una ed unica sia la strada perseguibile: non torcere indietro il collo ma guardare avanti, dritto!

L’Assemblea dei Soci di Pro.di.Gio. ha indicato il proprio candidato Sindaco, colui che al meglio possa testimoniare con la propria vita i valori etici e morali fondanti il Movimento, esprimendo la visione ed il nostro progetto sulla città. Quale sarà il nostro obiettivo? Riconfermare la fiducia generosamente accordataci nell’estate 2016, non vincendo ma convincendo sulla base non di promesse o favori ma di progetti seri e percorribili. A noi è chiaro quanto la strada sarà in salita e piena di insidie ed è per questo che a guidarci, verso il traguardo, sarà Donato Colacicco.

Sono indicati dal candidato Sindaco, dopo aver consultato l’Assemblea, Anna Maria Longo, Domenico Nettis e Giovanni Fraccalvieri quali Responsabili delle relazioni politiche.

Anche la notte più buia è solo il preludio ad una nuova alba”.

Movimento Pro.di.Gio.

 

Commenti  

 
#35 Fabiano 2018-10-20 19:31
Lega di Etna con Mastrangelo! Incredibile! Primo caso in Italia in cui la Lega appoggia non un proprio candidato sindaco, ma addirittura uno di Fratelli d'Italia, partito tra l'altro quasi scomparso a livello nazionale! Che a Gioia tra l'altro ha fatto perdere le tracce di Giacomo Lattarulo, fino a poco tempo fa piu' attivo come segretario locale e che ora invece non si sente piu'! Non sara' mica che la Lega di Gioia NON HA NESSUNO con le capacita' e CONOSCENZE LEGISLATIVE MINIME da proporre come proprio candidato sindaco? Ed appoggiare Mastrangelo, da 20 anni in politica in piu' partiti, darebbe quel senso di cambiamento che la lega vorrebbe proporre? Credo che a Gioia la Lega avra' una triste sorpresa, un po' come il M5S di Vito Lovero alle passate elezioni, che non riusci' ad entrare in consiglio comunale!
Devo dire che i supporter della lega gioiese, su facebook, si contraddistinguono per la scarsita' di argomentazioni contornata da un bel pizzico di arroganza! Buona serata!
 
 
#34 Vittorio 2018-10-18 10:57
Perche' Mastrangelo e' piu' competente di Colacicco? Sono 18 anni che Mastrangelo e' in politica, ed in questa campagna elettorale dovra' chiarire molti aspetti sulla sciagurata giunta Longo, di cui lo stesso Mastrangelo era consigliere di maggioranza!
 
 
#33 Giosuè 2018-10-17 18:36
Io convintamente voterò il tenente colonnello Colacicco. A parte la serietà dell'uomo penso che la sua passione per la politica sana sia un ottimo biglietto di presentazione. Gioia ha bisogno di questa persona e del suo entourage che penso sia quello della scorsa amministrazione.
 
 
#32 laverità 2018-10-17 10:07
Redazione, il concetto è che non si può dare del "competente" a priori a chiunque non abbia nemmeno masticato un minimo di esperienza in quel preciso campo senza un minimo di retroterra, per quanto possa essere uno "scienziato" nel campo del proprio lavoro. Ma è un concetto di portata generale che vale anche, per esempio, per il candidato del centrodestra del 2016, additato come "competente" : saper mettere mani ai conti di un ente pubblico non significa necessariamente essere un ottimo politico o un ottimo amministratore a 360 gradi. Poi, chissà, come ha detto lei, chi siederà sullo scranno del sindaco sarà così bravo e/o fortunato, che saprà pure costituire una squadra di collaboratori di livello, avrà doti caratteriali e politiche, oltre che tecniche, di livello, per gestire i rapporti con i dipendenti del Comune e con la cittadinanza stessa ! Chi lo sa, la storia è piena di amministratori novizi che hanno fatto benissimo ! Tipo,come avete citato voi, il Povia-primo !

La Redazione
Infatti, la storia ne è piena. Anche se in questi casi a fare la differenza non è l'uomo solo al comando ma la squadra di "governo". E il "Povia-primo", come altri, l'ha avuta.
Saluti
 
 
#31 laverità 2018-10-15 08:25
Non capisco da dove possa derivare la presunta competenza del tenente colonnello Colacicco, visto che a nessuno risulti che abbia mai avuto esperienze nell'amministrazione di un ente pubblico. Bisognerebbe dire a tutti coloro che lo appoggiano che le competenze specialistiche del proprio lavoro sono una cosa, le competenze per ben amministrare un Comune sono un'altra. Per amministrare al meglio un ente pubblico, cosa non facilissima, ci vogliono ben precise esperienze amministrative, sensibilità politiche e sensibilità umane. Tutto retroterra che nonostante sia stato acquisito dall'ex sindaco nei suoi tre anni di opposizione, non sono riusciti a dargli un contributo preminente per gestire al meglio la sua scorsa amministrazione. Figuriamoci cosa potrà fare chiunque non abbia nemmeno maturato, una esperienza quantomeno minima, da consigliere comunale !

La Redazione
Quindi la fascia da sindaco dovrebbe essere solo di esclusiva competenza di ex consiglieri? Si da il caso però che a Gioia negli ultimi anni sia accaduto il contrario, Povia (primo mandato) e Longo docet. Senza contare che le amministrazioni non sono guidate da una singola persona. E le stesse non cadono solo per propria incompetenza, spesso anche per sotterranei "giochi" di potere.
Saluti
 
 
#30 Vanni 2018-10-13 07:09
Il Tenente Colonnello Colacicco sembra essere, in realta', un perfetto candidato sindaco della Lega. Deciso e competente! Lo vedrei benissimo al posto di Vito Etna, a cui rubera' tantissimi elettori!
 
 
#29 Mimmo Covella 2018-10-08 07:59
Giuliano, o Vittorio, o Bender Leo oppure DONATO (utilizziamo un nome di fantasia) siete così presuntuosi che pensate di sapere anche quello che succedeva negli altri movimenti ! E' vostro costume definire "lavativi" tutti i vostri dissidenti: lo avete fatto con i consiglieri fuoriusciti e adesso lo fate con me o anche con altri. La realtà dei fatti è che dentro l'amministrazione c'era un nugolo di PRIME DONNE che respingevano quasi puntualmente qualunque idea o proposta di ognuno, tant'è che per aver avuto contro quasi la metà dei consiglieri di maggioranza un motivo ci doveva pur essere o no ? E c'era un rapporto di disistima anche tra lo "stato maggiore" degli amministratori ed altri personaggi che per puro senso di responsabilità e quieto vivere provavano a tacere o a non litigare. Non ho nulla di personale contro il tenente colonnello : piuttosto non ho capito perchè nei due anni in cui l'altro Donato ha amministrato, lui non era iscritto a Prodigio ed era parte organica dei cinquestelle. Bravo nelle sue capacità di team builder e di comunicatore, doveva dare un apporto più concreto all'andamento di questa amministrazione e nei rapporti tra gli amministratori e i gruppi politici, invece si è defilato completamente da tutto. Perchè ? Solo perchè era in trasferta lavorativa o anche per altre ragioni ?
 
 
#28 Cristian 2018-10-07 18:55
Mimmo Covella, dopo aver preso pochissimi voti nel 2012, ha sempre vissuto in chiave pessimistica la sua permanenza in Sep.......Ha sempre vissuto con un complesso di inferiorita' la coalizione con Prodigio. Infatti non ha mai potuto competere con la compagine prodigina, ben piu' solida e preparata. E ricordo benissimo che lui non godeva nemmeno di tanta fiducia all'interno di Sep, tanto e' vero che, nel momento in cui bisognava dare una lista di assessori, benche' lui si propose, non fu scelto!
Mimmo Covella fa finta di non ricordare che il programma della coalizione "Un impegno in Comune" fu fatto quasi interamente dai gruppi di lavoro di Prodigio!
 
 
#27 Vittorio 2018-10-07 12:34
Covella, l'unico presuntuoso sei tu! Definisci "lavagnette" questa pagina che, gentilmente, ospita il tuo commento e sul quale tuo padre ogni settimana ha un proprio spazio! Ho frequentato Sep e ricordo molto bene le tue "comparsate" alle riunioni, dove parlavi sempre contro Colacicco ( capisco quindi la tua scontentezza nel sapere che Colacicco sara' candidato sindaco. Questo automaticamente esclude ogni tua forma di collaborazione, non gradita) e mai riuscivi ad essere propositivo su uno, dico uno solo, argomento!
Quindi, rilassati e trovati una nuova collocazione politica!.....
 
 
#26 Giuliano 2018-10-07 12:06
Mimmo Covella NON C'E' una tua sola proposta fatta in 5 anni di Sep. Fallimento totale, quindi dovresti.......... solo ascoltare!
 
 
#25 Mimmo Covella 2018-10-07 10:54
Buongiorno, sto notando che si stia sventolando il mio nome in questi forum senza una precisa spiegazione : bene, ringrazio i prodigini e l'entourage del nuovo candidato sindaco che mi stiano dando tutta questa importanza e tutta questa buona pubblicità a buon mercato ! Dopodichè vorrei porre qualche precisazione sui vari fake comparsi sul conto del sottoscritto su queste lavagnette :
1) sono stato parte integrante del coordinamento di Sep fino a quando il movimento è stato effettivamente attivo ! Una collaborazione attiva e ininterrotta durata sin dalla sua nascita fino alla sua attuale inerzia;
2) ringrazio PRODIGIO che mi ha immaginariamente, "cacciato" dal gruppo, perchè sono stato "cacciato" da un gruppo perdente e fallimentare composto da gente presuntuosa senza averne il titolo e gente autoritaria che aveva la velleità di comandare anche stando organicamente tra le fila dei cinque stelle;
3) PRODIGIO, a conti fatti, è stata se stessa causa dell'inizio della sua fine perchè per prima ha subito pesanti perdite, sia all'interno del consiglio comunale, che all'interno del suo movimento. Se per la frangia più altezzosa, Sep era considerato un pesante fardello, figuriamoci come poteva essere considerata PRODIGIO stessa al loro interno ! Il fardello dell'ultima amministrazione, di fatto, tra le due, sicuramente non è stata SEP !
Non sanno governare un movimento, una alleanza e i propri consiglieri, figuriamoci come potrebbero provare a governare un intero paese !
Faccio i miei migliori auguri al nuovo candidato sindaco e alla sua potente Armada affinchè diano un contributo più organico e più fattivo, perchè è interesse dei tanti cittadini come me, vedere la nostra città ben amministrata e governata, a prescindere dai vessilli che sventoleranno a Palazzo San Domenico a partire dalla prossima compagine amministrativa !
 
 
#24 LINGUAGLOSSA 2018-10-06 11:17
Signor Antonio personalmente ho informazioni diverse. Comunque il punto principale è che ci sono personaggi "politici" a Gioia che hanno modi poco innovativi di fare e comportarsi nella politica, anzi ! Entrano, escono, stanno in movimenti ma ne vivono altri, condizionano, tramano,fanno danni e così via dicendo !
 
 
#23 Bender Leo 2018-10-05 19:50
Colacicco, effettivamente, prendera' i voti di quelli di destra. E' piu' a destra di Salvini! A me va bene! E comunque, credo sia stato un suo diktat aver fatto fuori SEP dove figurava Covella!
 
 
#22 Antonio 2018-10-05 18:32
Linguaglossa in realtà prodigio e i 5 stelle si sono incontrati nella sede sindacalista rossa!
 
 
#21 tris 2018-10-05 15:48
mai visto in vita mia chi e?
 
 
#20 DX 2018-10-05 14:00
Non mi spiego come possa un'ufficiale militare far parte di un movimento buonista come Pro.Di.Gio.
O questo signore è poco credibile come militare, o è poco credibile come buonista-pacifista. In ogni caso per me è poco credibile...mmah!
 
 
#19 zorro 2018-10-05 13:45
...ma chi è Costui!!!????
Cari "Prodigi" una volta passa il treno della fortuna .....ora ritiratevi e...chiedete scusa a chi vi ha spianato la strada.....
 
 
#18 Vittorio 2018-10-05 13:33
Abbiamo avuto come sindaco il dott Tucci,militare della aeronautica militare...I gioiesi hanno memoria corta. Bella scelta...io ci sono.
 
 
#17 LINGUAGLOSSA 2018-10-05 09:37
Donato (utilizzo un nome di fantasia ), Prodigio e Sep si sono sfaldati per la protervia e supponenza di taluni. Almeno cinque consiglieri su 10 si sono trascinati alla sopportazione per mesi dei discutibili modi di condurre la baracca, sempre da parte di "taluni" e l'attuale candidato sindaco Colacicco (fino ad oggi non iscritto alla città che si muove) combattivo ma eccessivo nei suoi comportamenti, è stato "esiliato" nei cinquestelle in questi anni di amministrazione Lucilla. Leggende metropolitane parlano di riunioni pentastellate al Comune, candidature alle parlamentarie: insomma, il classico schema del piede nelle due scarpe. Il centrodestra non vincerà alle prossime amministrative, non ha ancora minimamente alcuna idea di programma; Prodigio è mordace ma il suo organico di superstiti è ridotto all'osso; il centrosinistra e la terra di mezzo non pervenuti. In quali mani andrà Gioia dalla prossima primavera ?
 
 
#16 Tommaso 2018-10-05 08:59
Che dire, sicuramente non è un affarista stile prima e seconda repubblica, nello stesso tempo non è una persona dotata di propensione al dialogo ed al confronto. Ma tutto non si può avere. Importante sarà la squadra di governo, che si spera non sarà formata di vari Cuscito, Colacicco etc, che (brave persone per carità) non avevano alcuna competenza tecnica, alcuna visione politica, ad anzi si sono dimostrati anche .......... saccenti. Così come si spera di non ritrovarci a palazzo tutta la famiglia Colacicco, nonni e figli compresi (si chiama opportunità politica).
Se sarà moderato, se accetterà il dialogo costruttivo e metterà da parte quella parte del movimento formata da fondamentalisti....., perché no, potrebbe essere una valida alternativa ai soliti politicanti.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI