Lunedì 16 Luglio 2018
   
Text Size

Politica locale. La “scomunica” del Movimento Uniti per Gioia

uniti per gioia

uniti per gioia canida mastrangelo Cambiano i panorami politici, gli scenari, ma non le modalità (s)comunicative messe in atto da alcuni dei protagonisti della vita politica gioiese. Il riferimento è ad “Uniti per Gioia” ed alla “Lega” che continuano a sfornare dichiarazioni e comunicati stampa senza mai inviarli in redazione.

Che non vogliano “comunicare” con noi è evidente, perché?

Non è dato saperlo … O meglio, un sospetto lo avremmo. Evitando di far arrivare le loro “voci” ai nostri lettori, vorrebbero forse alimentare il sospetto che noi si sia di parte? Ma quale? Al di là delle personali convinzioni che nulla hanno a che vedere con le linee editoriali, da sempre siamo sì di parte, ma da quella dei cittadini, e diamo “voce” a tutti, ma proprio tutti, affinché chi legga possa farsi una propria idea. Sfidiamo chiunque a contraddirci: nessun comunicato pervenuto da fazioni politiche è stato mai censurato. E questa libertà è concessa solo a chi non ha timore di offendere qualcuno né interessi da spartire con nessuno.

Un’altra ipotetica spiegazione a tale “omissione” comunicativa, potrebbe funiti per gioiaorse essere il recondito timore della pubblicazione su Gioia Net e degli annessi e connessi, ovvero dei commenti? Anche in un recente passato c’è stato chi ci ha espressamente chiesto di pubblicare articoli di natura politica solo sul settimanale “la voce del paese” per evitare commenti e confronti caustici, ancor di più perché protetti da un ipotetico anonimato, in tempi in cui essere “rintracciati” tramite Id è alla portata di tutti.

Se così fosse, già questa mancanza di “coraggio”, questo timore di esporsi pur scegliendo di partecipare alla vita pubblica, non deporrebbe a loro favore.

Né fa bene al futuro candidato sindaco per le destre, Johnny Mastrangelo, tanta pavida “abnegazione”, perché il sostegno accordato, al di là degli scontati peana sulla persona di cui si vantano esperienza e integrità morale e politica, è palesemente vincolato in partenza.

“La formazione della giunta deve essere una prerogativa esclusiva del sindaco ascoltando le compagini politiche…” recitano il segretario Domenico Capano e il presidente Tommaso Venere, un rinforzo invero non necessario.

E’ scontato che il futuro sindaco, a differenza dell’Amministrazione Lucilla scesa in campo con la Giunta già formata, sarà costretto ad “ascoltare” ccomizio centro-destrahi lo appoggia e scegliere di conseguenza, un condizionamento imposto da vecchie logiche di potere, per quanto si millanti il nuovo che avanza.

Un altro passaggio su cui riflettere? L’esortazione ad una “Amministrazione che sappia e possa assolvere al proprio compito attraverso il contributo dei consiglieri eletti, il cui ruolo politico si manifesti tramite le indicazioni essenziali da condividere con l’esecutivo per raggiungere gli obiettivi prefissati…”, tradotto: i consiglieri hanno un peso (non solo in voti) e la futura Giunta, sindaco in testa, ne deve tenere conto in quanto essi sono espressione delle forze politiche che lo appoggeranno.

E, dulcis in fundo, l’esortazione a redigere un programma elettorale tenendo presente la situazione politica che si erediterà. Non sia mai che ci si sbilanci, meglio mettere le mani avanti per non cadere indietro.

Non ce ne voglia “Uniti per Gioia”, ma interpretare quel che leggiamo altrove, in assenza di una fonte diretta che sarebbe stata pubblicata tal quale, senza commenti (nostri) di sorta, è il minimo che ci si possa aspettare.

 

Commenti  

 
#19 Michele C. 2018-07-13 19:01
Una mia speranza e allo stesso tempo un consiglio che mi permetto di dare al Dott. Isdraele: Egr. Dottore, per tutta la stima e la riconoscenza che nutro per lei, la prego vivamente di non ricandidarsi più e di non prestare il fianco ne a gente di basso livello ne a chiacchiere che non le appartengono.
Lei, per quanto riguarda moralità, onestà, lealtà, ecc. ecc., è al di sopra di quelle persone che si affacceranno alle prossime elezioni e che sono state impegnate nell'ultima campagna elettorale.
Gioia ha bisogno di persone come lei ma insieme ad altri alla sua pari.
Nel caso dovesse decidere di ripresentarsi, stia certo che io e tutta la mia famiglia la voteremo ma, nel contempo, pregheremo a che lei non venga eletto perchè, ritengo non giusto che una persona come lei, si confonda con gente simile.....
 
 
#18 Icaro 2018-07-13 16:40
Si bruceranno le ali
 
 
#17 Valerio 2018-07-13 11:38
Mastrangelo,non Gallo, candidato sindaco del centrodestra. Forza Italia scavalcata da Fratelli d'Italia. Sono vere allora le voci che circolano in giro, che partono da un ragionamento lineare: Prodigio e Sep non si sono tolte dalla scena politica, e questo significa che faranno una dura campagna elettorale, alla luce di quanto "visto" in due anni di mandato. Gia' dalle prime avvisaglie, si capisce che tutti i candidati sindaci dovranno passare per le forche caudine di Lucilla e Cuscito, e questi, non a caso, nell'ultimo comizio in piazza hanno iniziato con la loro tattica. Contro la giunta Longo. 800.000 euro consulenze, 600.000 euro bollette non pagate, le famose 240 commissioni ma, soprattutto, si puntava il dito su chi fossero i revisori dei conti in quel momento, scompaginando quindi la prospettiva elettorale nel centrodestra e decidendo di STOPPARE sul nascere nominativi che non si sarebbero potuti difendere in piazza da situazioni lampanti. Si e' quindi puntato, per ora, su Mastrangelo (su di cui si abbatteranno i fulmini e le richieste sui debiti della giunta Longo, a cui dovra' dare risposta), che al momento tiene appunto insieme i due partiti piu'grandi del centrodestra gioiese. Lamanna improponibile, ma nel cdx sono sicuri si siedera', come sempre, al tavolo della trattativa in cambio di un posto da candidato consigliere.
Si prevede una campagna elettorale "frizzante", che vedra' Mastrangelo giocare in difesa dopo tutti gli attacchi che gli verranno mossi. Ed a cui dovra' dar risposta!
 
 
#16 CR777 2018-07-12 23:39
uniti per gioia fatta di 3 iscritti......mastrangelo? vuoto come un bicchiere...povero paese
 
 
#15 Filosofo 2018-07-12 22:06
esiste una sottile ma fondamentale linea di demarcazione fra Autorevolezza e autorità. C'è molta letteratura in proposito e sarebbe pedagogico che ciascun politico ne leggesse almeno un po'.
Che poi certi personaggi definirli politici è pura blasfemia
 
 
#14 dubbi 2018-07-12 19:13
non mi piace cio che si sta preparando per gioia. una brutta ragnatela che si sta tessendo da tempo... Mastrangelo sembra essere un bravo ragazzo ma la compagnia di figuranti che lo accompagna (Isdraele a parte)gli farà fare brutta figura. a partire da quelli in foto...
se mai sara eletto auspico che non faccia la fine di Piero Longo manovrato e rigirato dai politici del suo schieramento e dai "grandi strateghi" di Palazzo........ quindi ATTENZIONE TUTTI!
 
 
#13 Carlo 2018-07-12 18:52
Hanno paura dei commenti, lo sanno che le critiche le meritano tutti!
 
 
#12 Ignaro 2018-07-12 16:45
Capano chi? Quello che era con Longo poi con Povia e poi ancora con Gallo? È lo stesso che ad ogni tornata non è mai stato eletto?
È passato da destra a sinistra e viceversa.........
Non vedo un motivo valido per dargli tanta importanza Redazione
 
 
#11 cavolo 2018-07-12 13:59
Il dialogo è più bello se diventa monologo.
 
 
#10 Maglietta Rossa 2018-07-12 13:31
Ma Capano e Venere la faranno la lista? Ma soprattutto riusciranno a prendere il quorum? O faranno l’ennesima figurina delle scorse amministrative?
Oramai in Politica chiunque si sveglia la mattina cerca di spararla più grossa del suo avversario.
 
 
#9 Basito 2018-07-12 12:06
Il segretario comunale è l'unico che ha capito di che pasta sono fatti i gioiesi!
 
 
#8 Francesca68 2018-07-12 11:50
Spero vivamente che la lega prenda le dovute distanze da qualche personaggio che gravita nell’orbita Mastrangelo.
Serve rinnovare con persone preparate e..... al di sopra di ogni sospetto
Ma sembra che Mastrangelo non l’abbia ancora capito
 
 
#7 Sannace 2018-07-12 09:37
e forse non sanno scrivere
 
 
#6 Sto bene così 2018-07-12 09:14
Se i candidati sindaci saranno i vari Mastrangelo, Lucilla, Cuscito, Gallo, Antonicelli, Paradiso o altri al pari loro, è meglio che rimanga il Commissario Dott. Postiglione che avendolo conosciuto, mi sembra una persona seria, pacata ma determinata, adatta insomma a governare questo paese di sbandati (parlo di gente impegnata politicamente).
Qui ci vuole il coraggio di persone aldilà di ogni colore politico, appartenenti alla società civile, i quali si mettono insieme e finalmente governano questo paese senza che abbiano la coda di paglia verso chicchesia.
 
 
#5 PARIDE 2018-07-11 21:17
Non credo ke Mastrangelo vada aventi in questa ardua impresa.
La Lega e Lamanna lo hanno abbandonato e con due liste nn andrà da nessuna parte.
Fare l’enme Figura nn serve a lui ne ai due partiti ke lo sostengono
Per quanto concerne questo articolo lo condivido tutto.... se le gira tutte le chiese pur di trovare posto.........
 
 
#4 Ipocriti 2018-07-11 20:59
il marito della coordinatrice locale di Forza Italia, ha sempre fatto campagna elettorale contro l'amministrazione Lucilla Cuscito. Nessuno, nel centrodestra, tra i vari Capano, Venere, Lamanna, Mastrangelo, Gallo e la stessa Spinelli, hanno mai eccepito niente! A proposito di Gallo, giova ricordare che il fratello e' stato candidato consigliere nella coalizione di centrodestra! Una lista in famiglia, diciamo! Anche qui, nessuno dei sopracitati si e' lamentato!
Poi, invece, quando la moglie di Cuscito ha preso le difese del marito dopo che lo hanno bastonato, dipinto da asino, dato dell'incompetente, gli stessi sopracitati, invece, hanno gridato allo scandalo. Ma come, dicevano i difensori della democrazia, i familiari devono astenersi da qualsiasi commento!
Quindi, quelli di centrodestra hanno mogli, mariti, fratelli direttamente impegnati nelle varie liste, e va tutto bene. Possono dire e disdire cosa, come e quando vogliono. Gli altri, invece, secondo questi campioni della parzialita', devono stare zitti.
Resto fiducioso che Mastrangelo perda queste elezioni!
 
 
#3 Sentenzioso 2018-07-11 17:37
Ma sì, il centrodestra presentasse Mastrangelo come suo candidato sindaco. Lui e tutta la sua coalizione arriverebbe se tutto va bene, si e no al 18%.......
Ma dove devono presentarsi con Mastrangelo che non riesce a fare un discorso politico lineare dopo circa quindici anni di campagne elettorali e opposizione e tutte le liste di gente chiacchierate e non anche se mi dispiace che tra loro, ci sono persone meritevole di rispetto e di totale stima; ma, quando si presentano in un minestrone stantio, come quello presentato ultimamente, queste stesse persone, accettano sin da subito il NULLA, la cattiva figura e l'essere criticati per aver prestato il fianco ad una coalizione di quel genere....
Ma comunque, bisogna dare a questa gente il merito del loro coraggio ad affrontare l'ennesima campagna elettorale sapendo sin dall'inizio che i due loro eletti, andranno ad occupare i banchi dell'opposizione.
Questo è quello che si meritano e che avranno. AUGURI
 
 
#2 Franco 2018-07-11 17:09
Tra poco Mr 240 commissioni entrera' in coalizione, probabilmente questa volta chiedendo un assessorato! Assisteremo ai soliti giochetti. Il nuovo che avanza!
Ringraziamo Zileni, DeRosa e la Addabbo per questo anno inutile di commissariamento, che vedra' di molto rallentata l'attivita' amministrativa e per aver riconsegnato Gioia ai soliti noti!
 
 
#1 LINGUAGLOSSA 2018-07-11 16:16
L'amministrazione Lucilla era così attaccata a fare le cose diversamente dalla "vecchia politica" che ha completamente lottizzato la cabina di comando dell'amministrazione con le scelte fatte tutte interne a Prodigio, della presidenza del consiglio comunale e di quella della consulta dello sport. Poi quando dicono che non erano alla ricerca di poltrone, questa asserzione risulta evidentemente falsa, quantomeno perchè i numeri ( 5 cariche a Prodigio più la consulta e 2 a Sep ) gli danno sicuramente torto !
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI