Mercoledì 17 Luglio 2019
   
Text Size

Elezioni. 5 Stelle prima forza politica italiana. Anche a Gioia

elezioni-spoglio1-pp

Da sinistra, Emanuele Scagliusi, Patty L'Abbate e Giuseppe L'AbbateAnche se non c’è l’ufficialità del voto finale inerente la Camera, mancano ancora i dati della sezione n.14, stante l’andamento nazionale, possiamo affermare senza ombra di dubbio che anche Gioia del Colle ha dato ampia fiducia al Movimento 5 Stelle con oltre il 39% dei consensi. Segue Forza Italia con il 23% il PD con il 12%, quindi la Lega con un inimmaginabile fino a ieri 10%. Più staccati, ma molto staccati, FDI con il 5% e LEU, con poco più del 3%.

Un risultato che fa pendant con quanto accaduto in tutta la Puglia, in cui i 5 Stelle hanno fatto il pieno. Un en plein che ha lasciato di stucco tutti gli osservatori, commentatori e presunti specialisti o conoscitori della politica.

Una debacle sia dei partiti di sinistra, di destra, che di centro, presi singolarmente, che non ha riscontri nella storia repubblicana.

Una schiacciante vittoria che si è manifestata fin da subito in tutto il Sud, isole comprese, tradizionalmente di destra o di sinistra, con percentuali bulgare. Un consenso continuo e uniforme che ha elevato i 5 Stelle a primo partito italiano, da Nord a Sud, con quasi il 33% dei voti.

Una percentuale inarrivabile sia per il PD, seconda forza politica nonostante tutto, attestatasi intorno al 20%, che per la Lega, poco meno del 18% e Forza Italia con il suo 14%, che pone un interrogativo non di poco conto. Cosa farà il Presidente della Repubblica Mattarella? Chiamerà Di Maio del Movimento 5 Stelle, come 1/3 del popolo italiano vorrebbe, la Lega, come coalizione più suffragata o addirittura il Pd come seconda forza politica presente, nonostante tutto?

Le prossime ore sicuramente scioglieranno il dubbio. Non resta che aspettare.

Resta un’ultima domanda. Siamo così certi che il voto espresso dagli elettori sia solo di protesta e non sintomatico di una reale volontà di cambiamento e di presa di coscienza del Popolo Italiano?

Commenti  

 
#18 Bianco 2018-03-11 08:46
Lovero, fatti da parte ormai. Gioia in Movimento, cambiate rappresentante. Alle elezioni di 7 giorni fa, il M5S e' stato primo partito a Gioia. Leu sparito. Non e' che in 15 mesi sono cambiati i gioiesi. Semplicemente, per prendere piu' voti la prossima volta, Gioia in Movimento dovrebbe scegliere un candidato sindaco totalmente diverso da Lovero. Lo dimostrano appunto le ultime votazioni. E chi ha perso, invece, dovrebbe seriamente capire di farsi da parte. Sottoporsi a giudizio popolare significa anche questo. Piaccia o non piaccia. Solo che chi e' in grado di capirlo, ci fa una figura migliore. Intendo "farsi da parte" nel senso che i cittadini gioiesi non hanno scelto l'ex candidato sindaco Lovero nemmeno per fare il consigliere di opposizione. Pero' oggi a Gioia M5S primo partito. Ma nessuno se lo chiede il perche'. Credo gli elettori vi abbiano fatto capire che ci vuole gente diversa. Con Lovero non e' andata bene, per niente, ora si cambia. E Lovero non dovrebbe diventare un peso ingombrante. Come dicono i pentastellati, UNO VALE UNO, e basta. Qui ancora si sente Lovero farla da protagonista! Finita una esperienza se ne inizia una nuova. Cambiate se volete andare avanti
 
 
#17 pulcinella 2018-03-08 15:09
Allora il crollo del PD non è solo un fatto di Gioia del Colle. È tutta la baracca che crolla. Beh la gente si è stancata.
 
 
#16 Davide 2018-03-07 12:16
.....LIUZZI dimettiti! C'e' poco da ringraziare gli elettori, quei 4 gatti. Fallimento su tutta la linea! Ha preso piu' voti la Lega....... Anche tu, come Zileni, attaccato alla poltrona?
 
 
#15 sconcertato 2018-03-06 21:00
che sará di Zileni, ora che i compagni sono scomparsi dalla scena?
 
 
#14 Filippo28 2018-03-06 19:29
Certo che la puoi pensare diversamente, rimane il fatto che Salvini and company che adesso dicono “meridionali” o “sud Italia” sono gli stessi che ci chiamavano “terroni” che dicevano “terronia” che volevano “regalarci” all’Africa, che ci consideravano un peso, che eravamo inetti, fannulloni, ladri ecc. In cuor loro lo pensano ancora così...la differenza che adesso i voti dei terroni sono buoni. Chiudo, la considerazione è che la dignità non è in vendita...quindi se pensi di comprarla al supermercato ti risparmio un viaggio inutile...
 
 
#13 Giovanni36 2018-03-06 17:36
È bastato togliere la parola "nord" per arrivare al 10% anche a Gioia...incredibile
 
 
#12 il pettirosso 2018-03-06 13:19
in un paese in cui la sinistra è stata prima VENDUTA e dopo SVENDUTA, la destra salvo rare eccezioni (Mastrangelo) ha visto personaggetti ergersi al ruolo di protagonisti mentre avrebbero fatto solo la maschera in un cinema di 3 serie il risultato è stato quello di un meraviglioso successo dei 5 stelle. Adesso assisteremo alla negazione da parte di costoro di essere stati di sinistra o di destra.
 
 
#11 x Filippo28 2018-03-06 09:12
un pò di rispetto per chi non la pensa come te altrimenti chi si deve vergognare sei tu
 
 
#10 Indignato 2018-03-06 07:43
10% alla Lega = vergogna senza fine
 
 
#9 carsio 2018-03-06 06:58
I rappresentanti della sinistra gioiese, chi sono? grazie a chi mi darà la risposta.
 
 
#8 X da paradiso 2018-03-06 05:01
Ma ancora parli? Dopo tutte le corbellerie che hai scritto in questi anni?
 
 
#7 grazzzie 2018-03-05 21:08
L'arroganza, la cattiveria travestita da ironia e la volgarità usati sul web, si sono trasformati in boomerang ed hanno affossato inesorabilmente quello che i praticanti di questa meschina tecnica, perchè di meschinità si tratta, avrebbero desiderato far volare.
Grazie al loro comportamento sulla rete, è finita la sinistra Gioiese
 
 
#6 Filippo28 2018-03-05 20:09
10% alla Lega? Una vergogna...ricordatevi che Salvini è e rimane un “figlio” di Bossi. I giudizi nei confronti dei meridionali non cambiano, ma 10 elettori su 100 gli ha aperto le porte. Senza parole
 
 
#5 X LIBERO 2018-03-05 19:31
Sono felice per un ricambio in politica e questa sarà la volto buona. Ma DEVO DIRE CHE 5 STELLE centrodestra unito SONO ALLA PARI 39 a 39 . a Gioia è testa a testa. molto interessante....
 
 
#4 DAParadiso 2018-03-05 17:34
La legge del contrappasso!!. Premetto di non aver mai sbertucciato il Movimento 5 Stelle, anzi. Al contrario invece di quello che hanno sempre detto e fatto alcuni parenti di alti esponenti dell'attuale maggioranza. Onore invece all'unico consigliere comunale di SeP
il quale ha sempre manifestato grande simpatia per i 5 stelle. Positiva anche la conversione di una signora di SeP la quale con grande coraggio si è schierata (anche attraverso i Social) con coloro che ha sempre considerato avversari da combattere perchè incapaci e pasticcioni. Onore al merito....solo i fessi non cambiano idea.
 
 
#3 Libero Didire 2018-03-05 17:09
Apprendo quando succede nel mio Paese a livello politico, ovvero gli italiani, stanchi delle solite promesse fatte sin'ora dai partiti politici maggiori, hanno preferito i movimenti "civili" (?) sperando che possano cambiare in meglio il Paese. Ma con quale maggioranza? Credo che serva il 50+1 per governare, valore non raggiunto da nessuno, perciò la vero dura e soprattutto spero che non si ritorni alle urne, già non abbiamo credulità all'estero, con il "rivoto" subito o nel prossimo futuro, saremo sempre canzonati. Speriamo che l'attuale Presidente della Repubblica sia più lungimirante del predecessore e non permetta i "colpi di stato all'italiana".
 
 
#2 cataldo recchia 2018-03-05 16:10
Una provocazione. penso che i voti di Gioia rispecchiano la situazione politica locale. A mio modesto aaviso le liste civiche sono uscite allo scoperto.
 
 
#1 Cittadino Onesto 2018-03-05 15:02
ora lascio il lavoro, voglio il reddito di stato. sono stanco di lavorare per gli scrocconi, per una volta scrocco io!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.