Lunedì 24 Settembre 2018
   
Text Size

“Futuro Spes”. Minoranza chiede convocazione urgente consiglio

Spes Gioia Spa sede

SPES gioia logo“In data odierna, martedì 9 gennaio 2018, i consiglieri comunali Giovanni Mastrangelo, Giuseppe Gallo, Francesco Donvito, Isacco Isdraele-Romano, Donato Paradiso, Giuseppe Zileni, Alessandro De Rosa, Federico Antonicelli hanno provveduto, con il sostegno dei gruppi politici d’appartenenza, ad inoltrare al Presidente del Consiglio Comunale di Gioia del Colle richiesta di convocazione urgente del Consiglio, al fine di promuovere una discussione, acquisire informazioni finora mancate e coinvolgere l’intero consiglio comunale, riguardo la SPES spa.

Ad oggi, la SPES spa continua ad affidare incarichi e a sostenere costi, pur quasi interamente svuotata di ogni sua attività, che ricadono sull’intera collettività. Infatti, il 30 giugno 2017 il Comune di Gioia del Colle ha affidato alla RT costituita CNS, COGEIR ed IMPRESA DEL FIUME il servizio di gestione della raccolta e del trasporto dei rifiuti urbani, togliendolo di fatto alla SPES spa, a cui rimangono in affidamento il servizio di manutenzione del verde, del fotovoltaico e quello della pubblica illuminazione.

Alla luce di tali premesse, si chiede quale possa essere il futuro della SPES, considerati i costi e i benefici relativi alla sua attività”.

Consiglieri di opposizione e gruppo misto

Commenti  

 
#17 Basito 2018-01-12 21:07
Gianni aspetta che il presidente da seguito all'autoconvocazione e vedrai quante belle cose verranno fuori.
 
 
#16 Gianni 2018-01-11 17:53
BASITO. sono stato sul sito della Spes e allora? dove hai trovato quello che indica che si sta foraggiando qualche amico? capisco che hai brutti ricordi e amici particolari che ti inducono a diffidare però mi sa che stai parlando di mangime per capre. scrivi senza ventilare oppure stai zitto che fai più bella figura!
 
 
#15 Semolo 2018-01-11 16:21
Il più grande business di questo paese martoriato è rimasta la monnezza!!!!
Tutti che vogliono fare gli spazzini,mezzi all'ultima moda,decine di persone ad ogni ora a bazzicare via del cimitero a fare non si sa che.
Che pena.
 
 
#14 Basito 2018-01-11 12:23
Gianni nulla di misterioso. Vai sul sito della spes e datti una spulciata alle determine poi valuta tu se è grave oppure no utilizzare una società pubblica per foraggiare gli amici!
 
 
#13 basta 2018-01-11 10:49
La........ cavolata più grande avete fatto chiudendo la Spes per i rifiuti..
 
 
#12 NON HO CAPITO 2018-01-11 10:08
Vediamo se ho capito: la SPES esiste ancora, ha affidato la raccolta porta a porta ad RT costituita CNS, COGEIR ed IMPRESA DEL FIUME. Quindi la NAVITA che fa... mette solo i punti e virgola???

La Redazione
E' semplicemente, come in altri paesi dell'Aro Ba5, la società che effettua il servizio porta a porta, dato in subappalto.
Saluti
 
 
#11 Cittadino Onesto 2018-01-11 02:04
Alcuni cittadini sono così accecati dal tifo politico che non si rendono conto che questa posizione di Zileni e De Rosa è coerente con le scelte fatte in precedenza, cioè sbarazzarsi della SPES che è sempre stato uno dei punti cardine della giunta Lucilla... stanno chiedendo di completare l'opera.
@Aldo e @Vittorio mi sa che non avete letto bene...
 
 
#10 Andrea 2018-01-10 23:31
E quindi l'incarico dato al dott. Palmisano (1.100 mensili) per andare alla Spes e' superfluo?
 
 
#9 Gianni. 2018-01-10 20:43
Redazione grazie per la risposta.
BASITO, sicuro di quanto scrivi? è grave quindi illuminaci!
 
 
#8 basta 2018-01-10 19:02
Mi dite qual è la mansione di Diomede?????
 
 
#7 gianni 2018-01-10 17:27
Se non ricordo male parecchi dipendenti della Spes sono passati con Aro. Se non ricordo ancora male alla Spes rimaneva illuminazione e il verde. ricordo bene?

La Redazione
Ricordi bene, ma solo in attesa dell'assegnazione definitiva ad altro soggetto privato.
Saluti
 
 
#6 Mario 2018-01-10 16:32
sempre a rigurgitare. ridicoli tutti mica soltanto i 2 fuorisciti. C'è da dire che l'amministrazione ha vinto un terno al Lotto con l'allontanamento dei due,
ci ha guadagnato eccome!
 
 
#5 Basito 2018-01-10 15:13
Autoconvocazione doverosa visto che la società in oggetto deve essere liquidata il prima possibile. In primis perché la legge vieta di tenere aperti simili carrozzoni, con fatturati inferiori al milione di euro e poi perché è un costo per i cittadini senza reali benefici per la città. Gli unici a beneficiarne sono sempre i soliti...prima amici a quel politico e adesso amici a questi altri.......
 
 
#4 Gioiese osservatore 2018-01-10 15:11
Zileni e De Rosa, non dimettetevi. Avanti tutta contro il nuovo vecchio che avanza.......
 
 
#3 DAParadiso 2018-01-09 22:50
Non mi risulta che Zileni e De Rosa siano contro Navita e la raccolta porta-porta.
 
 
#2 VITTORIO 2018-01-09 18:01
Dimettendosi, Zileni si sarebbe risparmiato la parte di quello che per 5 anni e' stato parte integrante di un gruppo e per 1 anno e mezzo consigliere di maggioranza, votando tutto quello che la linea di governo prevedeva. Ora, invece, critica tutto quanto fatto in precedenza. Allora, o non e' stato capace di capire bene cio' che faceva in precedenza, oppure non gli e' molto chiaro cio' che sta facendo oggi. In entrambi i casi non e' che ci stia facendo una bella figura, mi auguro lui se ne renda conto. Dimettendosi, avrebbe mantenuto quel profilo "alto" che invece ora va perdendo giorno dopo giorno, a mio avviso e di molti, anzi moltissimi, che sento in giro.
 
 
#1 Aldo 2018-01-09 17:28
Ma Zileni e Derosa non avevano votato a favore del passaggio a Navita? Ma questi due credono che i gioiesi abbiano le bende agli occhi? Dico io, avrebbero fatto meglio a non firmare questa convocazione. E farebbero ancora meglio se si dimettessero!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI