Martedì 29 Settembre 2020
   
Text Size

DISCARICA, MINORANZA CHIEDE CONVOCAZIONE CONSIGLIO

sala-consiliare

cava-monte-sannaceIn data 01 luglio 2010, i gruppi consiliari di opposizione, Unione di Centro, Partito Democratico, Democratici per Ludovico e La Puglia prima di tutto, hanno presentato una richiesta di auto convocazione del Consiglio Comunale (che si allega in calce alla presente nota) per discutere e avere chiarimenti dall’Amministrazione Comunale in merito alla vicenda della Cava di Monte Sannace, dopo la recente sentenza del Tar che ha accolto il ricorso contro il Comune di Gioia del Colle della Ecopolis s.r.l., che, vista la sentenza, potrebbe in tempi brevi procedere alla realizzazione della discarica nella suddetta cava.

L’opposizione consiliare invita, pertanto, l’Amministrazione Comunale a mettere in campo ogni iniziativa, senza più tergiversare e prendere tempo, in difesa della cava di Monte Sannace.

manifestazione_WWFSi invitano, inoltre, tutte le associazioni ambientaliste, i comitati e la cittadinanza intera, a mobilitarsi affinché il fantasma di una discarica all’interno di un patrimonio paesaggistico e faunistico meraviglioso come Monte Sannace, venga definitivamente rimosso e cancellato.

I Partiti: Unione di Centro, Partito Democratico, Democratici per Vito Ludovico, La Puglia prima di tutto.

I Capigruppo Consiliari: Franco Ventaglini (UdC), Vito Ludovico (PD), Tommaso Bradascio (DpL), Claudio De Leonardis (PpT).

-------------------------------------------------------------------------

Gioia_del_Colle-StemmaAl Sig. Sindaco

Al Presidente del Consiglio Comunale

Al Sig. Assessore all'Ambiente

Comune di Gioia del Colle

Premesso che è notizia di questi giorni che la società Ecopolis s.r.l., con  riferimento al ricorso presentato contro il Comune di Gioia del Colle per l'annullamento previa sospensiva della determinazione del C.C. di Gioia del Colle n.75 del 23-10-2002 con la quale sono state revocate le deliberazioni n.71 dell'11-12-1998 e n.72 del 12-12-1998 in conseguenza del parere favorevole alla localizzazione di una discarica controllata di II Cat. Tipo “B”, il TAR Puglia ha accolto il ricorso, condannando il Comune di Gioia del Colle al pagamento di 2.500,00 euro oltre gli accessori di legge;

Visto la delibera del Consiglio Comunale n.36 del 28-09-2007 con la quale è stato approvato un atto di indirizzo demandando per le successive determinazioni da parte degli organi preposti ( UTC e Giunta Comunale ) i seguenti provvedimenti:

  1. L'acquisizione al patrimonio dell'area previo predisposizione di un progetto preliminare di bonifica e riqualificazione della stessa;
  2. L'invito alla Giunta Comunale di costituirsi in giudizio presso il Ministero dell'Ambiente e richiesta di risarcimento di tutti i danni subiti dal Comune di Gioia del Colle;
  3. La verifica da parte dell'Ufficio Tecnico Comunale sulla legittimità delle opere eseguite e i relativi adempimenti previsti per legge;
  4. La piena volontà di respingere qualunque tipo di insediamento relativo alla realizzazione di discaricmunicipio_gioia_del_collehe di rifiuti di qualsiasi tipo.

Considerato che la società Ecopolis ha nuovamente presentato ricorso al TAR contro il Comune di Gioia del Colle per l'annullamento della delibera n.36 del 28-09-2007 e che il Commissario Prefettizio, ha ritenuto opportuno costituirsi in giudizio, al fine di tutelare gli interessi dell'Ente;

Constatato che nonostante le procedure avviate da questa amministrazione per l'eventuale inserimento della cava di Monte Sannace nella perimetrazione dell'istituendo Parco Regionale di Lama S.Giorgio, non ci sono ad oggi sufficienti garanzie per scongiurare il pericolo di vedere realizzato a Gioia del Colle una discarica di rifiuti speciali;

Visto che ad oggi non si conoscono le determinazioni del TAR sul nuovo ricorso presentato da Ecopolis e che alla luce della prima sentenza può riservare spiacevoli sorprese;

Constatato che sulla vicenda, da parte di un Consigliere di Maggioranza è stata presentata un’interrogazione consiliare al Sindaco Longo e all'Assessore all'Ambiente al fine di conoscere lo stato di attuazione degli indirizzi dati dal Consiglio Comunale.

Che è opportuno acquisire da parte dell'Amministrazione Comunale lo stato dettagliato della situazione e attraverso la discussione ed i chiarimenti necessari, intraprendere eventuali azioni per ulteriori garanzie, tenuto conto che l'emergenza nell'ATO bacino BA/5 e la discarica di Conversano può a breve riservare spiacevoli sorprese.

I sottoscritti consiglieri comunali ai sensi e per gli effetti delle vigenti disposizioni legislative, statutarie e regolamentari e specificatamente nei modi e nei termini previsti dal secondo comma dell'art. 2 del vigente regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale.

Richiedono

la convocazione (autoconvocazione ) urgente del Consiglio Comunale con il seguente o.d.g.

  1. 1) Realizzazione di una discarica di rifiuti speciali in località Monte Sannace. Chiarimenti e determinazioni.

Gioia del Colle, 01 luglio 2010

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.