Sabato 15 Dicembre 2018
   
Text Size

Evasione tasse. Università e GdF sottoscrivono protocollo d’intesa

uniba

protocollo gdf universitàMercoledì 20 dicembre, presso la Sala Consiliare del Rettorato del Palazzo Ateneo, è stato siglato un nuovo accordo di collaborazione tra l'Università degli Studi di Bari Aldo Moro, rappresentata dal Magnifico Rettore, Prof. Antonio Felice Uricchio, ed il Comando Regionale Puglia della Guardia di Finanza, rappresentato dal Comandante Regionale, Gen. D. Vito Augelli.

Scopo della convenzione, che avrà durata di 24 mesi, è l’attivazione di controlli delle dichiarazioni sulla condizione reddituale e patrimoniale degli studenti universitari, finalizzate alla riduzione di tasse universitarie o di altre prestazioni agevolate in materia di diritto allo studio. In tale ottica, la Guardia di Finanza, su indicazione dell’Università, si occuperà di verificare, con una mirata attività di analisi dei dati, la presenza di eventuali irregolarità nella concessione di benefici, dovuti a dichiarazioni mendaci, nonché ogni ulteriore fattispecie, che potrebbe configurarsi come violazione economico-finanziaria.

In base all’accordo, in larga parte riproduttivo di quello appena scaduto, l’Università di Bari e la Guardia di Finanza si impegnano secondo le rispettive funzioni e competenze, ad intraprendere iniziative congiunte, finalizzate alla realizzazione di programmi di ricerca sui temi dell’educazione alla compliance tributaria, della prevenzione dell’evasione fiscale e delle violazioni finanziarie, nonché su qualsivoglia ulteriore materia finalizzata al rispetto della legalità.

L’accordo odierno testimonia l’elevato impatto sociale che assume l’attività di controllo, volta ad assicurare la percezione dei benefici in capo a coloro i quali ne hanno effettivo diritto, nonché a perseguire finalità sia di tutela delle entrate, che di equità sociale nella redistribuzione delle risorse”.

[GdF Comando Regionale Puglia]

 

Commenti  

 
#1 paolo 2017-12-23 18:59
E operativa da tempo la presentazione del modello ISEE x usufruire di una qualsiasi agevolazione. Molto strano che l'università constatando questa furberia diffusa non lo richiede quando viene chiesta una iscrizione? Come mai? E un sistema certificato dall'INPS che garantisce tutti (studenti e università).
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI