Martedì 18 Settembre 2018
   
Text Size

Maggioranza. “Vicenda Navita chiusa grazie a dialogo costruttivo”

municipio gioia del colle

Commenti  

 
#36 Uomodellastrada 2017-12-05 17:10
Coerenza 0, dica lei chi lo risarcirà il socio di minororanza?
 
 
#35 Giacomino 2017-12-05 16:48
Coerenza0 torni a studiare i libri di giurisprudenza!
 
 
#34 BASITO 2017-12-05 16:04
cara redazione,mi sa dire che senso ha avuto mantenere in piedi la Spes quando come motivazione principale del passaggio al privato della gestione rifiuti c'era il minor costo da sopportare.vedremo la tariffa della Tari nel 2018.Che senso ha pagare lauti compensi agli amministratori Spes che senza gestione rifiuti fanno ben poco.Che senso ha pagare lautamente l'ing. Gadaleta in palese conflitto d'interesse in quanto anche consulente della ditta che si è aggiudicata la gara Aro BARI 5.Intelligenti pauca .......E il Sindaco e il suo Vice che in opposizione sparavano fuoco e fiamme sulla Spes , ora che dicono? Ma tutto strano....E x i Tributi che succederà?...Ma ........
 
 
#33 coerenza 0 2017-12-05 13:13
Uomo xella strada quindi la corte dei conti dice che non puo assumere la legge madia dice che le partecipate comunali possono assumere a tempo determnato a una condizione che i bilanci siano attivi come lo era spes negli ultimi 2 anni,,,, ora mi risponda lei perche ce qualcosa che mi sfugge,,, ah dimenticavo e il socio di minoranza con contratto in scadenza fino al 2050 chi lo risarcira? Me lo spieghi per favore,,,,,,,
 
 
#32 Tornate a studiare 2017-12-05 11:42
L'Amministrazione Lucilla ha fatto tutto a norma di legge.
Se Coerenza0 e "lei non la conosce" ritengono che non sia cosi', denuncino pure. Ma viste le loro misere argomentazioni, credo non arriverebbero a nulla. Denunciate se avete le prove altrimenti, continuate pure a scrivere da perfetti anonimi.
Ottimo Lucilla ed ottima Amministrazione.
 
 
#31 basta 2017-12-05 08:30
Con Spes tutto si poteva fare assumere , mantenere il servizio di tutto .....Diciamocelo l amministrazione ha voluto fare solo il dispettuccio neonatale è basta.....
 
 
#30 Uomodellastrada 2017-12-05 00:22
X coerenza 0, l'ha detto la corte dei conti che non poteva assumere spes. Sulla selezione successiva, si è risposto da solo.
 
 
#29 coerenza 0 2017-12-04 21:21
Per uomo della strada... E chi le dice che spes non poteva assumere? Guarda caso dopo averle tolto il servizoo principale .... Dolo un paio di giorni spunta una determina con tanto di szione pubblica ... Le quali affermano il contrario !!!!!!!
 
 
#28 lei non la conosce 2017-12-04 16:31
Bravissima redazione! Proprio questo che volevo sentirle dire: NESSUN COMUNE PUÒ PROVVEDERE A BANDIRE AUTONOMAMENTE GARE D'APPALTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI e il comune di gioia del colle non poteva indire nessuna gara perché spes non era in scadenza e neanche in proroga. Quindi può spiegarmi il principio per il quale si toglie il servizio ad un azienda prima della sua naturale scadenza ovvero il 2050!
Uomo della strada può spiegarmi gentilmente il principio per il quale spes non poteva assumere per il servizio rifiuti e invece poteva farlo per gli altri servizi? Me lo spieghi visto che è così preparato, grazie.

La Redazione
Il comune non ha indetto alcuna gara. E' l'Aro Ba5, di cui il comune di Gioia del Colle fa parte, che lo ha indetto anni fa, nel rispetto di una normativa regionale che prevedeva, per i vari ambiti, un gestore comune.
Circa le assunzioni non era possibile fare diversamente. Sia per la pulizia degli immobili comunali, per un periodo transitorio assegnato alla spes, per coprire il servizio fino a fine anno. Che per il verde, per sostituire gli operai passati alla Navita.
Saluti
 
 
#27 uomodellastrada 2017-12-04 12:57
Xlei non la conosce: con quali dipendenti, spes non poteva assumere.
 
 
#26 lei non la conosce 2017-12-03 21:59
Premesso che l'aro non doveva valutare proprio nulla, ribadisco:il comune(spes) doveva limitarsi ad allineare costi e servizi a quelli offerti dalla ditta che si fosse aggiudicata l'appalto ADDENDUM CONTRATTUALE. Riguardo alle dichiarazioni del Mancazzo vorrei sapere se avete avuto riscontri positivi e in tal caso se avete fatto denunce(ne dubito).
Soprattutto se è vero che la spes è una mucca da mungere PERCHÉ È ANCORA IN Funzione nonostante abbia perso il servizio principale? Con che criterio reclutate manager e personale? Assunzioni clientelari? Gentile direttore attendo risposte

La Redazione
Dalla nota Aro Ba5 del 22/08/2016 inviata al sindaco Lucilla e allegata alla delibera di CC del 25.10.2016: "[...]Si ritiene che tale valutazione esuli da quanto indicato dalla legge Regionale 24 che non prevede la possibilità, per i Comuni, di nuovi affidamenti in caso di gara indetta per l’affidamento al gestore unico ell’ARO [...].
In quanto alle dichiarazioni dell'ex Dirigente c'è un documento ufficiale, quale dovrebbe essere considerato una delibera di Consiglio Comunale, che lo testimonia e che nessuno, sembrerebbe abbia mai contestato o smentito. In merito alle ultime assunzioni in Spes (si dice ormai prossima alla chiusura definitiva) "vorrei sapere se avete avuto riscontri positivi e in tal caso se avete fatto denunce(ne dubito)".
Saluti
 
 
#25 Lettore attentissimo 2017-12-03 17:16
Redazione, complimenti. Sempre pronta ad affrontare,con documenti alla mano, qualsiasi tipo di situazione.
A Gioia ci sono diverse testate giornalistiche ma apprezzo la vostra, sia quella on line che quella cartacea, per la qualita' delle trattazioni. Prima acquistavo tutte le testate locali, ora ne acquisto solo una! Grazie!
 
 
#24 Franco 2017-12-03 12:54
Ottima Amministrazione Lucilla! Finalmente una Amministrazione che si impegna veramente ed i risultati si vedono!
 
 
#23 Eskimo 2017-12-03 12:48
Tra i compiti del Sindacato è quello di vegliare sull'applicazione dei contratti di lavoro, non sui contratti stipulati per prestazione di servizi tra datore di lavoro e terzi. Navita non ha sbagliato ad applicare il contratto di lavoro per imprese private del settore, essendo un soggetto giuridico privato, ha invece contravvenuto ad un impegno contrattuale con il Comune. Questo non ha preteso con tempestività e decisione il rispetto del contratto ma ha pensato con superficialità che fosse un problema solo sindacale.I Sindacati peraltro avevano fatto presente sin dall'inizio della trattativa per il passaggio dei dipendenti da Spes a Navita questa circostanza. Un brutto precedente. Chi ne esce male da questa vicenda, nonostante i proclami, è solo l'Amministrazione Comunale.

La Redazione
E la fase transitoria inerente il passaggio degli operai dalla Spes alla Navita, compreso la salvaguardia dei diritti lavorativi acquisiti, chi avrebbe dovuto controllarli?
Saluti
 
 
#22 tantoper2017 2017-12-03 11:57
Mi scuso se esco fuori dalla..discussione, ma permettetemi di dire che la Navita nel contratto d'appalto, dovrebbe anche rispettare i tempi di raccolta dei rifiuti giornalieri, stabilito entro le ore 8 del mattino.
Quindi leggiamo bene e rispettiamo quanto si scrive, e certamente l'iniziativa dell'opposizione ha fatto sì che "qualcuno" si ricordasse di fare quanto stabilto.
 
 
#21 lei non la conosce 2017-12-03 08:46
E infatti, uno si astenne e l'altro votò contro. Tanto a dimostrarle che la volontà di sindaco e suo vice di privatizzare la gestione dei rifiuti viene da lontano, dal 2014 in particolare, quando loro sedevano in opposizione. Nel 2016 sono stati eletti rispettivamente sindaco e vice e come primo atto hanno deciso di dar seguito al loro progetto distruttivo il tutto supportato da un entourage di professionisti in palese conflitto di interesse.
L'amministratore spes dott. Diomede ha poi avallato la decisione del sindaco di non voler sottoscrivere l'addendum contrattuale con il comune e così si è passati ALL'ARO. Quello che mi appare strano è che il dott Diomede, anziché essere rimosso dal suo ruolo, continua ad essere abbondantemente pagato dai gioiesi per mantenere in piedi una società spes che dovrebbe essere chiusa! Strana anche questa storia

La Redazione
La vera stranezza è che ci siano state amministrazioni che abbiano avallato e accettato, oltre che pagato, bilanci, a detta dell'ex Dirigente Mancazzo, palesemente falsi. Come da lui stesso sostenuto in un acceso Consiglio Comunale. Forse, la Spes, ex Municipalizzata, qualcuno ha continuato a considerarla una gallina dalle uova d'oro. Senza contare che lo stesso ARO BA5, di cui fa parte anche il comune di Gioia e a cui anche lo stesso comune deve sottostare, aveva bocciato la proposta gestionale (Piano Industriale) presentata dalla Spes.
Saluti
 
 
#20 convinto 2017-12-02 22:37
Redazione, io sono grato per la serietà col quale date le giuste risposte. un giornale online invidiabile. complimenti!
 
 
#19 La Legge 2017-12-02 21:18
Ahahahah qualcuno torni a studiare!
 
 
#18 Eskimo 2017-12-02 21:16
Per la Direzione:
In base all'Art. 3 comma 2 lett. t) del DLgs 50/2016 (Codice dei Contratti Pubblici), la Spes, pur essendo una SPA, è considerata "impresa pubblica" perchè il suo capitale è detenuto in maggioranza da un ente pubblico, il Comune di Gioia del Colle appunto. Per questo nella SPES era applicato il contratto collettivo Utilitalia. L'Amministrazione ha mediato un accordo di cui non ci sarebbe stato bisogno se Navita avesse rispettato il contratto con il Comune o se qualcuno (vedi Amministrazione stessa) avesse costretto la stessa a rispettarlo. Capisco per questo la perplessità dei sindacati nella vicenda. Sarebbe bastata una semplice raccomandata per messa in mora da parte del Comune.

La Redazione
C'è comunque da verificare e chiarire quali siano state le azioni intraprese dai sindacati, in questi mesi, Considerando che tra i loro compiti statutari c'è quello di controllare che i contratti o gli accordi stipulati vengano rispettati.
Concorso di colpa?
Saluti
 
 
#17 lei non la conosce 2017-12-02 19:45
Ahahahaha e dove posso trovarla questa legge? Io ho fatto alcune ricerche ma nessuna di queste, purtroppo, impone ad una società di risolvere un contratto 33 anni prima. Ho letto la legge regionale 24 2012, ho letto la convenzione dei comuni DELL'ARO 5 e ho letto anche la delibera del c.c. del 18/11/2014 dove tutti votavano a favore della spes ad eccezione di due consiglieri di opposizione...l'attuale sindaco e il suo vice! Neanche sulla delibera del c.c.di ottobre 2016(ribattezzata atto di indirizzo) ho trovato nulla, ma nulla di nulla a parte il desiderio irrefrenabile di distruggere quanto costruito dai vostri predecessori. Queste sono le norme in mio possesso oltre ad alcune relazioni fatte da professionisti in palese conflitto con gli interessi di spes e dei cittadini gioiesi. Questo è quanto

La Redazione
In merito alla votazione della delibera di CC del 18.11.2014 il verbale riporta:
"A seguito della votazione per alzata di mano il cui esito proclamato dal Presidente è il seguente:
Presenti 16
Assenti 1 (Giannico)
Votanti 13
Astenuti 3 (Vasco, Lucilla, De Leonardis)
Favorevoli 12
Contrari 1 (Cuscito).
Inoltre, in merito alla delibera di CC del 2016 sarebbe stato più corretto e trasparente riportare che l'oggetto della discussione era la comparazione tra la proposta presentata dalla Spes e quella dell'ATI. Quest'ultima fu considerata più conveniente rispetto alla prima. Senza contare che successivamente, a seguito di una ulteriore richiesta dell'Ente di formulare una nuova proposta, il Responsabile della Spes ritenne la sua società non idonea ad espletare quel tipo di servizio richiesto dall'ARO BA5. Così, solo per informazione.
Saluti
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI