Domenica 27 Settembre 2020
   
Text Size

AMBIENTE: TROPPE DISCARICHE ABUSIVE E AMIANTO-FOTO

rifiuti-pp

legambiente_GIOIA_DEL_COLLE_gialloL’associazione Legambiente Gioia del Colle ha individuato siti che, per condotta abituale, si sono di fatto trasformati in luogo di scarico, deposito incontrollato, ricettacolo di rifiuti. La rimozione tempestiva dell’amianto, al momento avvenuta solo in alcuni siti, è il primo passo da compiere, tuttavia le discariche abusive di amianto e materiale inerte a Gioia del Colle continueranno a rimanere tali fin quando non sarà affrontato il problema in maniera organica.

Riteniamo che l’abbandono dei rifiuti a cielo aperto derivi dal fatto che non venga dato adeguato supporto ai cittadini. Nonostante le varie proposte formulate in passato manca un servizio di raccolta specifico e fruibile che possa convincere i cittadini ad operare in maniera corretta e civile. L’associazione continuerà a fornire aiuto informativo ai cittadini presso la propria sede in via Pantera n°18 il venerdì dalle ore 18 alle ore 20 oppure attraverso il sito web www.gioialegambiente.webnode.it e l’indirizzo e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Tra le tante, ci sono giunte segnalazioni secondo cui avverrebbero anche scarichi di rifiuti speciali, derivanti da lavorazioni lattiero-casearie nei cassonetti della raccolta indifferenziata situati presso Vicinale La Villa”.

Una denuncia forte e chiara, quella di Legambiente, che pubblichiamo in calce, formalizzata al sindaco Piero Longo e a tutti gli organi competenti, con una lettera ufficiale contenente i nomi dei siti oggetto degli abusi ambientali, corredata da una corposa documentazione fotografica.legambiente-per-artico

-------------------------------------------------------------

Al Sig. SINDACO Piero Longo,

All’Ufficio Igiene,

Al comando provinciale del Corpo Forestale dello Stato,

Al comando del Corpo Forestale di Gioia del Colle.

OGGETTO: “LIBERIAMO GIOIA DEL COLLE DALLE DISCARICHE ABUSIVE E DALL’AMIANTO

L'associazione locale Legambiente Gioia del Colle, nel suo primo anno di attività, ha effettuato una mappatura parziale degli edifici e delle costruzioni gioiesi dove risulta diffusa presenza di amianto con rilevazioni distanziate di cinque mesi (periodo in cui si è invitata la cittadinanza a segnalare la presenza di materiale per procedere allo smaltimento). Molto spesso lo stesso materiale è abbandonato sul ciglio di strade di campagna che diventano vere e proprie discariche abusive.

A diciotto anni di distanza dalla legge 257/92 che mise al bando la fibra killer siamo ancora costretti a sopportare il timore che questa piaga possa colpirci alle spalle inconsapevoli dello stato in cui versano i tetti in cemento eternit dietro l'angolo di casa.

Ci rivolgiamo al Sig. Sindaco, come garante e tutore della salute pubblica dei cittadini, agli uffici tecnici competenti, ai comandi territoriali del Corpo Forestale dello Stato nel voler segnalare alcune zone di maggior rilevanza.

Invitiamo i suddetti a richiedere una verifica delle zone segnalate ed a procedere nei casi ritenuti idonei alle operazioni di rimozione dei Materiali Contenenti Amianto secondo il programma del Decreto Ministeriale 6/9/94, della Circ. San. 27/11/1996, della Legge Regionale del 4/01/2001 n. 6, della Circ. San. e Serv. Soc. 16/03/2001 e rispettando le norme UNI 10687 e UNI 10686 con l'ausilio dell'ASL territoriale e della sezione provinciale dell’ARPA.

Ci preme particolarmente che venga effettuato uno studio approfondito sullo stato di conservazione dei materiali e in funzione di un eventuale stato di diffuso degrado che si proceda ad una serie di misure che si inquadrino non solo nella semplice rimozione fine a se stessa ma in una bonifica complessiva dei materiali.

Tutto questo alla luce del fatto che le malattie causate dall’amianto, oltre all’asbestosi, sono alcuni tumori che possono essere causati anche dall’inalazione di pochissime fibre. Tra questi, il mesotelioma della pleura è specifico dell’amianto, ma compare dopo decenni dall’esposizione. Nei prossimi decenni la quota maggiore dei casi di mesotelioma pleurico sarà dovuta all’esposizione indiretta. Fra gli ammalati, abitanti che sono entrati spesso in contatto con la fibra senza saperlo.

In allegato presentiamo foto di discariche abusive spesso sul bordo strada o in luoghi pienamente visibili agli automobilisti o vicini ad abitazioni private.

Reputiamo utile che si trovi una soluzione che perduri nel tempo (come targhette descrittive e avvisi) onde evitare nuovi scarichi abusivi. Auspichiamo ad un incontro istituzionale con la nostra associazione per valutare le soluzioni idonee da adottare.

La nostra associazione è disponibile a fornire maggiori informazioni o la propria presenza sui siti segnalati per il sopralluogo.

- Strada Provinciale per Matera SP51. In corrispondenza di Strada vicinale Oronxino.

Strada Vicinale Vallone SP 169. Nelle vicinanze di Masseria Stradella e Masseria Pavone.

Strada Vecchia Matera.

Strada Tarantini, perpendicolare a Via Sandro Pertini. Nei pressi del bar “Il Bello delle donne”.

Strada La Villa all’incrocio con la SP 106, nei pressi del Centro distribuzioni “Penny Market”.

Strada provinciale per Acquaviva delle Fonti al di sotto del cavalcavia della SP 106.

Strada Saluterno, nei pressi di un ingresso secondario per l’aeroporto militare di Gioia del Colle.

Strada Scorciabove, nelle vicinanze della stazione di servizio “Q8” sulla via per Santeramo (SP. 235)

Via Alcide de Gasperi in prossimità dell’incrocio con via T. Soria.

Si ringraziano i responsabili di Legambiente, sede di Gioia del Colle, per aver messo a disposizione il loro servizio fotografico.

Commenti  

 
#2 drego 2010-11-10 13:22
cavolooo(MODERATO)ooooooooooooooooooooo
 
 
#1 tantoper 2010-06-30 12:44
;-)Vi ringrazio per l'impegno ed il lavoro che state dedicando per la salvaguardia del nostro territorio.
COMPLIMENTI A TUTTI VOI!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.