Martedì 14 Luglio 2020
   
Text Size

SPERIMENTAZIONE RIFIUTI REGIONE CHIEDE “LUMI” AD ASL E ARPA

Termosud-2

Commenti  

 
#8 dubbioso 2017-09-05 12:10
Ma quale atto dovuto, io chiedo a chi senz'altro ne sa più di me: cosa sarebbe successo se pur essendo il parere favorevole dal punto di vista urbanistico ed edilizio per l’esercizio dell’impianto I.T.E.A. un atto dovuto non fosse stato firmato dal sindaco? Staremmo oggi a rincorrere ancora il problema e avere la spada di Damocle sulla testa?
 
 
#7 chiarezza 2017-09-05 10:36
Anche qui, Mastrangelo potrebbe dirci cosa non ha funzionato quando lui sedeva in maggioranza come consigliere e l'Itea effettuava le sperimentazioni di rifiuti pericolosi, con buona pace dell'altro consigliere di maggioranza Lamanna e di Capano, che all'epoca non scriveva alla Procura.
Ha scritto ora che questa Amministrazione Lucilla ha di fatto bloccato il tutto.
I casi della vita. Ora nessuno parla piu' dell'Itea, chissa' perche'

La Redazione
In precedenza, per quanto ci riguarda, si è sostenuto che quella autorizzazione la si poteva "congelare", esattamente per gli stessi motivi per cui si è chiesto, successivamente, di sospendere le sperimentazioni. L'Asl era stata chiamata in causa fin dall'inizio dalla stessa Regione, ma non ci risulta abbia mai inviato il suo parere, così come aveva fatto l'Arpa, già da allora nettamente contraria, tanto da sconsigliare la continuazione delle sperimentazioni. E se la stessa Asl ha confermato la stessa tesi dell'Arpa, allora vuol dire che la stessa cosa la si poteva fare fin da allora, magari chiedendo in quella circostanza quel parere che ancora non c'era. Nulla di più. Oggi, stante il tenore della richiesta di spiegazioni sui loro pareri contrari, inviata dalla Regione ai due enti preposti al controllo, bisogna tenere doppiamente alta la guardia. Mon si sa mai, qualcuno, come già anticipato in un precedente commento, potrebbe improvvisamente cambiare il precedente parere. Non credi?
Saluti
 
 
#6 LINGUAGLOSSA 2017-09-04 14:13
L'amministrazione si sta dimostrando responsabile e consapevole dell'onere che ha nei confronti dei cittadini per la questione ITEA dopo aver firmato quelle autorizzazioni urbanistiche come ATTO DOVUTO ! Sta scrupolosamente vigilando sull'evoluzione burocratica e operativa di questa vicenda ! ITEA non aprirà mai a Gioia, questo è poco ma sicuro !
 
 
#5 Fabio Giove 2017-09-03 11:54
x uno che ti conosce:

non conosco nei dettagli la questione del parere favorevole, ma cosa c'entra un parere favorevole da punto di vista urbanistico con l'impatto ambientale? Tanto per cominciare, un parere urbanistico non lo da il sindaco, ma l'ingegnere comunale. Quindi tu suggerisci che, nel caso in cui un Sindaco abbia un sospetto che un'attività industriale non sia in regola, debba bloccare un parere edilizio onde impedire un potenziale reato ambientale? Non credo sia legalmente corretto.
 
 
#4 X uno che ti conosce 2017-09-03 09:40
La vostra filastrocca non attacca più. Bravo sindaco ad aver vincolato alla non nocività il parere del comune, così da pretendere la verità dalla Regione, Asl e arpa.
Redazione, che da sempre hai scritto in modo obbiettivo, che ne pensi?

La Redazione
E' il tenore della nota della regione nei riguardi della decisione presa da Asl e Arpa che lascia un po' perplessi. Sembrerebbe quasi una sorta di "avviso ai naviganti". Asl e Arpa, avranno il coraggio di continuare sulla loro strada senza subire questi condizionamenti?
Saluti
 
 
#3 Uno che ti conosce 2017-09-01 02:26
Fabio Giove ma che cavolo dici; addirittura sei arrivato alla cecità totale perché, di questa amministrazione fa parte un tuo amico? Ma lo sai che proprio questa amministrazione, a firma del sindaco Donato Lucilla diede parere favorevole dal punto di vista urbanistico ed edilizio per l’esercizio dell’impianto su cui I.T.E.A. chiese l’avvio della nuova sperimentazione di ossicombustione “flameless” per il trattamento termico di rifiuti pericolosi e non pericolosi? Be, allora, “ritengo” che di tutta questa storia, della quale se ne è parlato e scritto tantissimo, tu non eri e non sei al corrente. Mettiamola così; però, ti consiglio di informarti e allora vedrai di quanto scemeranno le tue considerazioni di stima e gli apprezzamenti che nutri per quest’amministrazione...
 
 
#2 Basito 2017-08-31 19:37
Vano sarà ogni vostro tentativo di recuperare credibilità ormai vi siete fatti portare ad un punto di non ritorno ormai l'esercito dei disfattori è alle porte! Il gatto e la volpe ancora una volta hanno avuto la meglio!
 
 
#1 Fabio Giove 2017-08-31 14:29
Ringrazio questa amministrazione comunale per essersi finalmente preoccupata di rischi ambientali ed alla salute pubblica. Dico finalmente perché purtroppo in precedenza non mi pare si sia fatto nulla al riguardo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.