LA NATURA SI RIBELLA AI TAGLI OPERATI DALL’UOMO

albero-tagliato1

albero-via-canudoNei mesi passati avevamo denunciato il barbaro e a nostro avviso precipitoso ed ingiustificato taglio” di alcuni alberi in via Ricciotto Canudo e Giuseppe di Vittorio.

L’ultimo articolo, NON C’E’ PIU’ PACE (O FUTURO?) PEalbero-via-di-vittorioR GLI ALBERI GIOIESI), destò non poche polemiche, essendosi sentiti “sotto accusa” alcuni operatori della Spes (a proposito, dove sono finiti, che fine hanno fatto?), cui era stato affidato l’ingrato compito, come si evince dai loro stessi commenti.

A distanza di mesi i monconi sono ancora là, a testimoniare un’opera incompiuta e il degrado in cui, nonostante i proclami e gli interventi tampone, continua a versare la città, per non parlare del pericolo di cadute causato dagli stessi e dal dissesto dei marciapiedi.

albero-tagliatoOggi, torniamo a parlarne per segnalare come la natura, a differenza dell’uomo (amministratore o operatore poco importa) pone rimedio e rigenera sé stessa.

Nella foto un virgulto attesta che vi è ancora vita nel tronco “decapitato” in via Di Vittorio, nonostante tutto.albero_inclinato

In tanti lo davano già per spacciato, ma non Mimmo, un esperto potatore che lo ha adottato, accudito, curato e, a quanto è dato vedere, guarito. A dimostrazione di come sia possibile porre rimedio in modo “naturale” ai guasti operati più o meno scientemente dall’uomo.

Allora, andando contro il parere del palazzo, avevamo sostenuto che quegli alberi non dovevano essere tagliati, che prima di farlo bisognava chiamare un professionista del settore, ed i fatti ci stanno dando ragione se, nonostante le menomazioni,  quegli alberi danno ampia dimostrazione di grande vitalità.

Un errore di valutazione dei “tecnici” dovuto alla troppa fretta (?) che ancora una volta si è dimostrata una cattiva consigliera.