Mercoledì 30 Settembre 2020
   
Text Size

FUMA LA CIMINIERA EX ANSALDO. COSA BRUCIA? CHI CONTROLLA?

Termosud-2

M5S-Gioia “I fumi derivanti da queste combustioni non causano nessun danno alla cittadinanza in termini di salute, ambiente ed economia locale, a prescindere dal materiale bruciato?

Ammesso che non ci siano le condizioni di rilascio di diossina (sostanze clorurate, temperature,ossigeno ecc..) chi controlla le emissioni, soprattutto se si tratta di polveri sottili (<2,5nm)?

Sono questi i quesiti che attanagliano il Movimento 5 Stelle Gioia e i cittadini che assistono (e fanno foto) inermi, alla vista delle ciminiere fumanti del sito ex Termosud\Ansaldo.

Nessuno di noi è contrario alle innovazioni tecnologiche a servizio della comunità e peraltro, senza troppi proclami mediatici, siamo stati al fianco dei cittadini investiti dalla crisi occupazionale della Sofinter. Tuttavia dalla nostra nascita ci siamo posti più di un quesito sui progetti Dismo (Dissociatore Molecolare) che circa dieci anni fa veniva presentato cciminiera termosudome una sperimentazione che poteva utilizzare "rifiuti urbani solidi e tossici, combustibili tradizionali, biomasse...", sponsorizzata dal nostro ex sindaco (che tra l'altro avrebbe voluto una discarica in zona Monte Sannace..) approvata dalla Giunta Comunale nel luglio 2005 e che infine si proponeva come efficace soluzione occupazionale.

Vorremmo delle risposte dalle autorità competenti con dei dati che possano essere divulgati, e confrontati, con i risultati di una eventuale analisi chimica dell'aria. Riteniamo che per fregiarsi del titolo di ambientalista, non basti solo appartenere ad un'associazione o avere delle competenze tecniche, ma, con l'aiuto di queste ultime e della cittadinanza, creare un contraddittorio che possa essere utile a tutti ad ottenere più informazione e meno silenzio su questa attività”.

Movimento 5 Stelle Gioia 

Commenti  

 
#23 Vecchio Comunista 2015-08-12 07:25
Credo che qualcuno confonda il comunismo con la svendita dell'ambiente e la cassa integrazione a fondo perduto (pagata con i miei contributi)... purtroppo non posso che essere d'accordo con la redazione, perché alla fine devo constatare che fra un piano industriale serio e l'accordo che vi permette tanto tempo libero per la coltivazione dei vostri appezzamenti inquinati attorno al DISMO avete scelto la seconda.
 
 
#22 Semolo 2015-08-10 09:01
Vecchio Comunista , a proposito , ma gli immigrati che portano malattie ormai debellate in Occidente sarebbe una falsità secondo te?
Siccome NON È UNA FALSITÀ ma una verità certificata da ministero sanita e mille enti sanitari europei, allora chi fa più pena?
 
 
#21 Piripicchio 2015-08-10 08:49
Quindi secondo la redazione ???!!!!???? l'aver ottenuto dei finanziamenti "con l'aiuto della politica e di CERTI sindacati" sarebbe una colpa ????? Ahahah.
DOVE SI ARRIVA !!!
Ma vi frigge sta cosa del finanziamento?
AI DIPENDENTI NO , COME MAI ?

La Redazione
E perchè dovrebbe friggerci se non frigge a voi che continuate a stare, nonostante tutto, in cassa integrazione senza alcuna certezza futura? Il problema è un altro, ma constatiamo ancora una volta che non vi interessa.
Saluti
 
 
#20 luca nicastri 2015-08-10 08:18
Caro vecchio comunista,le garantisco che i comunisti,quelli vecchio stampo,avrebbero ragionato in maniera differente dalla sua e non avrebbero mai definito 170 cassintegrati 4 sfigati da accompagnare alla pensione.Inoltre, le assicuro che un vero vecchio comunista,per dire o scrivere qualcosa non avrebbe avuto bisogno di nascondersi dietro un nick ma ci metterebbe tranquillamente la faccia!!
 
 
#19 vecchio comunista 2015-08-09 20:35
Cari Semolo e gioiese (cambia almeno nickname che non ne sei degno), purtroppo ho le testimonianze di chi ci lavorava dentro e che mi ha chiesto un lavoro per paura sull'incolumità della sua salute. Ah, voi parlate di controlli dell'Arpa: dove sono le centraline? Per informazioni, visiti il sito dell'ARPA http://www.arpa.puglia.it/web/guest/qariainq.Noterà un bel buco nella mappa.
A semolo, vorrei dire solamente che i suoi ragionamenti mi fanno pena: gli immigrati che portano le malattie. Abbiamo svenduto l'ambiente in cambio di 4 cassintegrati che porteremo alla pensione... ci siete anche voi fra questi? non mi stupirei. PS per gioiese: visito molte centrali elettriche a carbone e a gas ogni anno... non fumano nero perchè ci sono i filtri elettrostatici su quelle a carbone. Per informazioni, visiti il sito dell'ARPA http://www.arpa.puglia.it/web/guest/qariainq. Comunque, il camino è del consorzio ITEA... ossia di Ansaldo.

La Redazione
Tutte le aziende che operano all'interno dell'ex Termosud SpA fanno parte dello stesso gruppo, Sofinter, quello che ha condotto le trattative per ottenere quanto ha poi ottenuto grazie all'aiuto determinante della politica e di alcuni sindacati.
Buona serata a tutti.
 
 
#18 gioiese 2015-08-09 14:54
Salve,innanzitutto vorrei chiedere alla redazione di sostituire la foto in testa l'articolo visto che è una foto "anzianotta"...poi vorrei rispondere a vecchio comunista.Credo che le sue fonti certe non sappiamo minimamente cosa ci sia all'interno dello stabilimento dell'ex ansaldo,di nocivo sicuramente ci sono gli escrementi dei colombi e di qualche animale a quattro zampe.Lei scrive che ha esperienza nei processi industriali,bene...ma non in quelli di combustione...secondo Lei cosa stavano bruciando nel momento in cui è stata scattata la foto? posso darle dei suggerimenti: 1) olio combustibile...2) carbone..Le emissioni del gas naturale in base alle condizioni climatiche possono assumere colori differenti... dal trasparente al bianco ma non vorrei divulgarmi troppo nel discorso altrimenti finisco col uscire fuori dal discorso principale.Per finire...cosa diavolo c'entra l'ex ansaldo caldaie col camino?Ma Lei sa chi è il proprietario del camino in questione? Che l'ac boilers (ex ansaldo caldaie oppure termosud) abbia problemi è risaputo (anche se è iniziata la lavorazione di una commessa ed una parte del personale è rientrato a lavorare) Lei (Vecchio comunista...) crede che se l'ac boilers dovesse chiudere definitivamente dal camino non uscirà più nulla?Si informi meglio...Comunque stia tranquillo che ogni qual volta vede uscire dal camino qualcosa,sotto di esso ci sono dei chimici dell'Arpa e dell'azienda proprietaria del camino che monitorano le emissioni altrimenti le aziende titolari del camino non avrebbero più i permessi provinciali necessari per poter effettuare test futuri.Un saluto a tutti Voi...
 
 
#17 Pisolo 2015-08-07 18:39
Semolo tu hai troppa fiducia in chi ci governa, bravo, è cosa buona e giusta avere fiducia, ma possiamo sapere fin'ora in quale paese hai vissuto?
 
 
#16 Semolo 2015-08-07 15:12
Vecchio Comunista , area top secret ?? Ahahahah,e che è il KGB ?? Ma andiamo per ordine , parli di ditte del nord , di controlli asfissianti ma che vuoi dire che qui a Gioia non ci sono controlli ? E dove lo hai visto scritto? Sai se in quella azienda si fanno controlli o no? Sai quale attivita' l'Arpa svolge li dentro ? No , è evidente , ma vi piace farla grossa, la Gioiese parlava di TREMEBONDI NUOVI MALI. Glielo spieghi Tu che le uniche nuove malattie o debellate ed ora riapparse sono quelle che portano i migranti , ma questo sarà un tema per Te scomodo di sicuro e allora allarmare la gente per il fumo è meglio che denunciare gli spacciatori MIGRANTI insediati a Paolo VI mischiati ai bambini praticamente tutti i POMERIGGI E SERE. Nella indifferenza di tutte le forze politiche e dell'ordine.
 
 
#15 vecchio comunista 2015-08-07 08:53
Caro Semolo,
da fonti certe, pare che all'interno dell'area top secret vengano stoccate anche sostanze pericolose. Ti posso dire che non sono un pivello del Liceo, purtroppo di processi industriali ne ho visti e ne capisco avendo 20 anni di industria alle spalle ed altrettanti ancora davanti a me. Quando lavoravo al settentrione, se si scaricava Azoto in atmosfera con una certa rapidità (per risparmiare tempo), dopo qualche minuto avevamo i vigili urbani alla porta per aver superato i limiti consentiti di rumore. Non ti voglio nemmeno raccontare cosa successe un'altra volta per aver superato di pochissimi milligrammi la presenza di elementi di risulta del processo di cromatura nelle acque reflue. Allora caro Semolo, ti posso dire che non sono disposto a barattare il futuro dei miei figli per un'azienda già morta. Già morta perchè non ha un prodotto, non ha delle competenze specifiche al suo interno e non ha un piano industriale. La maggior parte dei dipendenti è in cassa integrazione da anni (paga Pantalone). IO VOGLIO CAPIRE COSA E' STATO BARATTATO AL TAVOLO A ROMA. VOGLIO CAPIRE COSA SI BRUCIA OGGI PERCHE' IO LO RESPIRO QUOTIDIANAMENTE. Il tuo atteggiamento, ha portato Taranto a convivere con l'inquinamento dell'ILVA che non ha portato alcuna ricchezza al territorio: le fatture si fanno a Milano, l'IVA va nelle case di quella regione, non nelle nostre. Se non ti rendi conto di queste cose, forse è proprio questo il destino che meriti.
 
 
#14 mugnaio 2015-08-07 06:21
Semolo è l'ottavo nano del pastificio Divella?
Sig. Semolo, nel sottolineare le criticità sociali non esiste una graduazione delle stesse (compito degli organi a ciò deputati) ma solamente una partecipazione attiva ed attenta. Le consiglio una buona semola, qualità cappelli, che nutre il corpo e la mente. Ci pensi prima di svolgere critiche apodittiche che non fanno altro che mostrare il suo attaccamento a vecchie visioni della vita pubblica.
 
 
#13 ARCIMINCHIA 2015-08-06 23:49
L'ARPA è la stessa che dovrebbe tutelare i cittadini di Taranto. Auguri e buon tumore a tutti
 
 
#12 ARCIMINCHIA 2015-08-06 23:43
Il PD è il tumore di questa nazione
 
 
#11 Michele 81 2015-08-06 22:39
L'installazione delle colline per la rilevazione del l'inquinamento a Gioia del Colle è la priorità. I cittadini gioiesi HANNO IL DIRITTO di sapere cosa respirano tutti i giorni! !

In meritoto alla questione "lavoratori ansaldo" (anche se qui non si parla di ansaldo ma di dismo) che ha sollevato il signor Semolo, vorrei rispondere con un quesito: è più importante il lavoro o la vita?
 
 
#10 cittadino gioiese 2015-08-06 22:17
Salve, vorrei mettermi in contatto l' Associazione Gioia in MoVimento per dare il mio piccolo contributo. Gentilmente potreste indicarmi l'ubicazione dell'eventuale sede e i suoi contatti? Ho già inviato una mail all'indirizzo senza rievere risposta.
Grazie.

La Redazione
Basterebbe scrivere in privato sul loro profilo fb: https://www.facebook.com/groups/gioiainmovimento.m5s.gioia/?fref=ts
Saluti a tutti.
 
 
#9 Pisolo 2015-08-06 21:48
Semolo i dibattiti pubblici non servono a dare responsi ufficiali ai cittadini, ma a buttargli più fumo in faccia di quanto ne butta quella ciminiera. Anzi se c'è un modo ben collaudato per nascondere la verità è propio quello di fare le passerelle in cui "tutta la cittadinanza è invitata a partecipare".
 
 
#8 Biagio Elefante 2015-08-06 20:18
CHIEDONO LUMI ALLA CASTA
che dicono di voler abbattere
Lo può fare un giornalista, o un cittadino, ma un movimento che si qualifica quale primo partito, principale forza di opposizione al governo e al sistema, non chiede al comune e all'arpa di analizzare i fumi, ma prima di fare denuncia li analizza quei fumi, chiamando un tecnico se non lo ha al proprio interno, e pagandolo coi soldi dei tanti propri eletti; invece di usarli in beneficienza alle imprese strombazzata a fini autopubblicitari ed elettoralistici.
Non abbiamo, in milioni, mandato gli autonominatisi 5 stelle in parlamento e in regione per lanciare quesiti alle autorità, i quesiti siamo capaci di lanciarli anche noi!
Abbiamo votato 5 stelle perchè combattano, insieme a tutti noi, in modo serio ed efficace dopo essersi documentati; questo è il compito di una organizzazione che vuole dare voce alle esigenze dei cittadini e farli contare, contare per migliorare la vita, non contare quali votanti di loro autocandidati di professione.
 
 
#7 UNA GIOIESE 2015-08-06 18:52
quella ciminiera è stata per tutti sempre un mistero!...,.chissà cosa abbiamo respirato in tutti questi anni, visto le morti giovani che ultimamente si susseguono e mali orribili mai sentiti prima! ....per quanto tempo si continuerà ad ignorare tutto questo?.
Buona serata Direzione.
 
 
#6 Semolo 2015-08-06 16:56
Una comunicazione,io commento e mi riferisco all'articolo e chi lo ha scritto,mi sembra provenienza 5 stelle , punto . Non conosco chi siano e non capisco perche'la redazione prenda parte alla discussione schierandosi contro di me.Ma è un forum o che? .

La Redazione
E' un comunicato che tratta problemi comuni di cui abbiamo scritto altre volte. in questo sito si discute, a 360°, e non solo di questo tema. Si possono avere idee, opinioni diverse, il che non sempre vuol dire andare contro qualcuno.
Saluti
 
 
#5 Semolo 2015-08-06 16:51
Mi fanno pena quelli che si buttano a capofitto su queste tematiche per trarne un qualche voticino in piu', solo questo, non ho amici in Termosud ne' sono vicino a qualche politicante ,anzi mi fanno tutti pena.Certo mi fa rabbia vedere un paesucolo improduttivo,abitato da dipendenti delle forze armate(paga pantalone) da lavoratori a nero in tutti i settori (mozzarelle, agricoltura,artigianato) che non versano un solo euro allo stato.Un paesucolo fermo agli anni 90,con una amministrazione scandalosamente ladra e incompetente da decenniche si preoccupa di farne un caso SEMPRE DI QUELLA AZIENDA LA'. Ma che problemi avete, avete delle pendenze , dei passati non soddisfacenti con quella azienda la'? Boh , mistero.
Occupatevi degli scarti della lavorazione del caseario anche, che fine fanno ? CHI GESTISCE E PER CONTO DI CHI ?
 
 
#4 onesto 2015-08-06 15:54
Ma visto l aeroporto militare inceneritori di rifiuti speciali e ora anche l ex ansaldo ma quando l arpa iniziera a valutare la possibilita di installare sul territorio gioiese delle centraline che possano verificare i reali livelli di inquinamento (anche acustico) a cui soggiace ogni giorno il popolo gioiese? Redazione cosa ne pensate? Gioia in movimento perche nn vi attivate con iniziative in tal senso? Grazie

La Redazione
L'installazione delle centraline era un atto dovuto, e dovevano essere installate da subito. Così come le analisi dell'aria dell'intera zona. Ma circa i risultati di questi controlli, ammesso siano mai stati effettuati, non si è mai saputo nulla. Non c'è mai stata una divulgazione ufficiale da parte degli enti preposti, sia comunali che regionali. Come mai?
Buona serata a tutti.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.