PARCHEGGI: IL CONSIGLIERE DE LEONARDIS INTERROGA IL SINDACO LONGO

20080529_blu.jpg2

Interrogazione a risposta scritta

Al Sig. Sindaco di Gioia del Colle

Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale

Oggetto: Parcheggi a pagamento

Il sottoscritto De Leonardis Claudio, così come previsto dallo Statuto Comunale all’art.12, comma “c” e dal Regolamento Comunale all’art.33, comma 2 e 4, nella sua qualità di Consigliere Comunale di Codesto Comune, presenta la seguente interrogazione al Sindaco di Gioia del Colle, premesso che

• Il consiglio comunale con deliberazione n.83 del 8/11/2002 ha approvato il Piano Generale del Traffico Urbano;

La Giunta Comunale con deliberazione n.50 del 3/3/2005 ha approvato i relativi piani Particolareggiati;

• Il Consiglio Comunale, con deliberazione n.13 del 30/3/2006 ha deciso di affidare in concessione il servizio di gestione delle aree di sosta a pagamento, approvandone lo schema di convenzione;

La Giunta Comunale con deliberazione n.105 del 29/5/2006 ha proceduto ad individuare le aree da destinare alla sosta a pagamento;

• Con determina di spesa n.326 del 30/8/06 si è proceduto ad indire apposita procedura ad evidenza pubblica per la concessione del servizio di gestione di aree a pagamento;

• Il dirigente del IV settore con determinazione n.57 del 25.1.2007 ha approvato i verbali di gara del 27.11.2006 e del 5.12.2006 e aggiudicato definitivamente la concessione alla società VIGEURA s.r.l.

• In data 1.3.07 è stata sottoscritta la convenzione (n.23 di Repertorio) tra il Comune di Gioia del Colle e la ditta VIGEURA s.r.l.;

• l’art.2 di detta convenzione recita: “Per la prima annualità il servizio sulle aree di sosta sarà effettuato a carattere di sperimentazione successivamente all’attivazione dei su menzionati stalli di sosta, e comunque non prima di sei mesi l’Amministrazione provvederà ad individuare in maniera definitiva tutti gli altri posti da destinare a parcheggi a pagamento… (omissis);

• l’art. 4 di detta convenzione stabilisce il canone annuo a favore del Comune nella misura del 40% degli incassi annui e comunque con un minimo garantito pari a 42.000,00 euro;

• l’art.10, sesto capoverso, di detta convenzione stabilisce tra l’altro: “L’Amministrazione, inoltre, dovrà essere dotata di un sistema modem-modem, senza altri passaggi intermedi, che garantisca la trasmissione e la registrazione diretta di tutti i dati relativi al pagamento sui terminali da pagamento della sosta;

Per tutto quanto sopra, interroga il Sindaco di Gioia del Colle per sapere:

1. le motivazioni per le quali non si è ritenuto di dover procedere alla valutazione dell’impatto di tale provvedimento, disattendendo quanto contenuto nell’art.2, già citato.

2. perché il Comune non ha provveduto a richiedere al concessionario la realizzazione della rete modem-modem, così come previsto dall’art.10, sesto capoverso, ovvero non abbia ritenuto di dover procedere alla risoluzione della concessione per inadempienza, così come previsto dall’art.19

3. se è previsto un aumento del numero degli ausiliari del traffico per il controllo delle soste ed in caso positivo di conoscere se la S.V. è a conoscenza dei criteri che la ditta appaltatrice utilizzerà al fine di individuare elementi di trasparenza e non privilegiare gli amici degli amici

4. se sono state rispettate le norme vigenti in merito all’individuazione della percentuale degli stalli per i soggetti portatori di handicap.

Gioia del Colle, 27.02.2010

Il Consigliere Comunale

Claudio De Leonardis