IL DEGRADO DI VIA CHIARELLI. LO SFOGO DI UNA MAMMA

degrado via chiarelli

degrado via chiarelli Via Luigi Chiarelli, e strade limitrofe, da anni croce e delizia di chi “sfortunatamente” deve viverci e percorrerle giornalmente. Una situazione di degrado al limite dell’indecenza. Dalle strade, divenute impercorribile per le innumerevoli buche e la cronica mancanza di segnaletica sia verticale che orizzontale, ai marciapiedi, ormai impraticabili per chi è costretto a muoversi a piedi, con i passeggini o carrozzelle al seguito. Alla faccia della tanto decantata mobilità sostenibile. L’erba è così alta da renderli invisibili, ormai sommersi e inglobati dalle erbacce che proliferano rigogliose, concimate dalle deiezioni di animali di vario genere, non solo domestici.

Più volte i residenti hanno telefonato in Comune per far presente la situazione di degrado in cui versa l’intera zona, ma senza alcun riscontro degno di riliedegrado via chiarellivo, “solo false promesse”.

“E se poco poco qualcuno lancia dal finestrino o butta per terra qualche cicca qui prende fuoco l’intera zona, come già verificatosi in passato. È una situazione pericolosissima per tutti, possibile che nessuno se ne renda conto?”. Questo lo sfogo di F.G. una mamma che non riesce a stare neppure in veranda con il suo bambino perché allergica alle graminacee. “Da anni la zona in cui abitiamo è diventata praticamente invivibile, io sto male, sono disperata. Questa allergia mi fa venire l’asma! Chi devo chiamare, a chi devo rivolgermi per avere un minimo di attenzione?

Domande che giriamo a chi di competenza nella speranza che alle promesse seguano finalmente anche i fatti.

degrado via chiarelli