Soddisfazione Confagricoltura per “sostegno ad aziende zootecniche”

aziende zootecniche

michele lacenere “Soddisfazione viene espressa dal presidente di Confagricoltura Bari-Bat, Michele Lacenere, in merito alla decisione della Regione Puglia di stanziare un milione di euro per offrire un sostegno alle aziende zootecniche danneggiate dall’improvvisa crisi dovuta al Covid-19.

Ieri si è tenuta una riunione del “Tavolo latte” istituito dalla Regione Puglia alla quale hanno partecipato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il direttore del dipartimento Agricoltura Gianluca Nardone, il consigliere regionale Domenico Damascelli, tutte le organizzazioni e le rappresentanze del mondo della trasformazione. Il presidente Emiliano ha comunicato che, preso atto delle indicazioni ricevute dalle OO.PP, la Regione ha provveduto a stanziare in bilancio la somma di un milione di euro per offrire un sostegno alle aziende zootecniche danneggiate dall’improvvisa crisi dovuta al Covid-19. Ha anche ipotizzato lo stanziamento di una somma che offra un aiuto finanziario a quelle strutture di trasformazione che hanno dovuto ricorrere a strumenti di emergenza per stoccare i quantitativi di latte in eccesso. I provvedimenti serviranno ad evitare gravi ripercussioni economiche e finanziarie su tutti i componenti di una filiera costruita, nel tempo, per garantire la valorizzazione delle produzioni locali e saranno offerti a quelle strutture che lavorano al suo interno rispettandone tutte le componenti.

Il presidente Lacenere commenta positivamente gli esiti della riunione: “I caseifici – dichiara - che hanno mantenuto, prima e durante l’emergenza, un comportamento corretto nei confronti degli allevatori devoaziende zootecnicheno essere aiutati, dalla collettività, a rimanere attivi nel sistema Puglia. Questo perché rappresentano l’elemento di garanzia nei confronti di quanti non si fanno scrupoli nell’utilizzare il brand Puglia per commercializzare prodotti che poco o nulla hanno a che fare con la nostra Regione. L’aiuto concesso agli allevatori, da parte della Regione, permetterà di alleggerire il gap finanziario subito in questa fase così critica e renderà più agevole il saldo delle cifre dovute per il mese di marzo.

“Mi auguro – conclude - che rientri questa situazione di emergenza e che, con la ripartenza delle attività, vengano recuperati quei consumi persi a causa del distanziamento sociale imposto a tutti noi dalla pandemia. Sono state fatte proposte concrete, condivise piattaforme di rilievo, spero che ciò serva a mantenere serenità in un ambiente che non necessita di divisioni ma di iniziative unitarie”.

Ufficio stampa Confagricoltura Bari-Bat