SCIOGLIERE IL CONSIGLIO COMUNALE E… “TUTTI A CASA!”

consiglio-comunale-pp

aula-consiliare-gioiaPartendo dalla problematica dell’“Area Mercatale” Sinistra Ecologia e Libertà, andando contro tutto e tutti, fa una proposta shock, quella di invitare tutti i consiglieri comunali ad andare a casa, che certamente farà rizzare i capelli a più di uno di loro, sia esso di maggioranza che di opposizione. Una proposta, consegnata alla nostra redazione, che provvediamo a pubblicare integralmente.

----------------------------------------------------

TUTTI A CASA!

Sinistra Ecologia e Libertà per lo scioglimento del Consiglio Comunale di Gioia del Colle.

sinistra_e-libertaSEL ribadisce la sua totale contrarietà al progetto dell’area mercatale adottato dall’Amministrazione Comunale, in quanto ritiene il disegno complessivo una grande speculazione edilizia e finanziaria.

Se SEL fosse stata presente in Consiglio Comunale avrebbe chiesto la revoca della delibera di C.C. n.64 dell’1.12.2008 (“Approvazione Piano delle Alienazioni e Valorizzazione Immobiliare”), in quanto con tale delibera, decidendo di vendere il mercato coperto, si dà il via all’intera operazione dell’area mercatale.

A differenza di quanto fatto dai gruppi di opposizione con la loro richiesta di autoconvocazione, in cui si chiede la revoca della delibera di C.C. n. 172, revoca che di fatto non prevede l’annullamento del progetto stesso.

Pertanto riteniamo inutile e dannoso il manifesto pubblicato dai partiti di opposizione presenti in Consiglio Comunale perché, definendo “utile per la città” l’area mercatale, di fatto si avvalla il progetto stesso, fondato su atti illegittimi e illegali (assenza di bandi pubblici, incarichi dati con criteri sconosciuti, variazioni di studi di fattibilità).

municipio_gioia_del_colleNoi, invece, siamo per il mantenimento e il miglioramento del mercato coperto di via Regina Elena attraverso la creazione di una filiera corta tra produttore e consumatore, e proponiamo l’apertura di mercati zonali che consentano ai cittadini di avere nel loro quartiere tutti i servizi.

Alla luce di tutto ciò, SEL chiede all’Amministrazione Comunale di revocare immediatamente il progetto dell’area mercatale e denuncia l’inadeguatezza dei consiglieri comunali di opposizione, incapaci di svolgere il loro ruolo di alternativa alla maggioranza.

È un danno enorme e non più sopportabile per la città questa situazione di consociativismo permanente; pertanto chiediamo ai singoli consiglieri comunali di opposizione di essere i primi protagonisti per lo scioglimento immediato del Consiglio Comunale, attraverso la raccolta delle firme.