Sabato 18 Novembre 2017
   
Text Size

A GIOIA AUTORIZZATO IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 8,5 MW

fotovoltaico-pp

header-logoLa società Alerion Energie Rinnovabili S.r.l., società controllata al 100% da Alerion Clean Power S.p.A., ha ricevuto l'autorizzazione per la costruzione e gestione di un impianto fotovoltaico nella nostra città in località "Sotto il Canale", con una potenza di 8,5 MW.

Alerion_Puglia"L’autorizzazione dell'impianto di Gioia del Colle, a poche settimane dall'autorizzazione dell'impianto di Foggia - ha commentato Giulio Antonello, Amministratore Delegato di Alerion Clean Power S.p.A. - rappresenta il raggiungimento di un ulteriore importante traguardo di Alerion nel settore fotovoltaico, risultato dell'esperienza e del know-how maturato negli ultimi anni e ora al servizio del nuovo obiettivo strategico che prevede la valorizzazione degli impianti attraverso la vendita ad operatori finanziari".

Per maggiori informazioni:

Per la stampa:

Barabino & Partners S.p.A: Stefania Bassi   - s.bassiObarabino.it; Tommaso Filippi - t.filippiObarabino.it - Tel. +39 02 72023535.

Per gli investitori e gli analisti:

Alerion: Stefano Francavilla - stefano.francavilla0alerion.it - Tel. +39 02 7788901.

Barabino & Partners S.p.A: Elena Bacis - e.bacisCabarabino.it - Tel. +39 02 72023535.

Commenti  

 
#4 DAParadiso 2012-10-02 17:57
Secondo la nuova legge questi signori dovrebbero pagare l'IMU al 10,60. Staremo a vedere se i nostri amministratori saranno tanto zelanti usando la stessa disinvoltura che hanno usato con i poveri tartassati gioiesi.
 
 
#3 moltopreoccupato 2011-03-17 23:35
di questo andazzo saremo cinesi dipendenti anche per gli alimenti:io sono d'accordissimo per il fotovoltaico (li installo perfino) ma sui tetti degli immobili non sacrificando terreni in quantita' industriali.e meno male che i pagliacci della regione avevan messo un freno alle installazioni a suolo!!evviva gli amministratori!siete dei geni !
 
 
#2 giacomo 2011-03-17 12:55
Non si è minimamente tenuto conto dell'impatto ambientale. Hanno deciso di costruire un intero impianto in una zona che , se pur periferica , è comunque abitata. Non conosco il funzionamento di tali apparecchiature ma spero non causino disturbo al quieto vivere delle famiglie visto che già l'impatto visivo è ormai compromesso.
 
 
#1 preoccupato 2011-02-17 19:37
8,5 MW sono almeno 10 ettari di pannelli! Ma la Regione non aveva dichiarato di voler mettere un freno agli impianti a terra? Speriamo si sia tenuto in debito conto l'impatto ambientale.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI