Mercoledì 13 Novembre 2019
   
Text Size

“DEL RACCONTO IL FILM”. RIFLETTORI SU PIETRO INGRAO

festival-del-racconto-il-film-pp

festival-del-racconto-il-film4Il filo rosso, per l’interessante festival ‘Del racconto, il film’, alla sua quarta edizione, è la tematica dell’esistenza. Ed è sull’esistenza che si sofferma il nostro assessore alla cultura, Piera De Giorgi: “Sono molto contenta che in Puglia ci siano espressioni artistiche che portano il pubblico a riflettere sui grandi temi. Abbiamo bisogno, soprattutto in questo momento storico particolarmente difficile, di mettere al centro della nostra esistenza la parola … una parola che non sia priva di senso, ma che riesca ad approfondire più tematiche”. Piera De Giorgi, che ha fortemente voluto che la manifestazione in questione avesse luogo anche a Gioia del Colle, sottolinea, nel suo discorso iniziale, l’importanza del riflettere e del comunicare: “È importante ritrovare il piacere di parlare. Un parlare che riesca ad ampliare gli orizzonti e che ci faccia aprire a nuovi amici […]”.

Un festival itinerante, ‘Del racconto, il festival-del-racconto-il-film2film’, avente il prestigio dell’Alto Patronato della presidenza della Repubblica, e che vede protagonisti alcuni dei castelli pugliesi, tra i quali, da quest’anno, anche il nostro. Un festival, a cura della Cooperativa Sociale ‘I bambini di Truffaut’, diretto da Giancarlo Visitilli, e che riesce a legare il cinema e la forza delle immagini alla letteratura e al sociale.

Si parla di Pietro Ingrao, nella serata di lunedì 24 giugno, e se ne parla tramite la proiezione del film documentario ‘Non mi avete convinto’, dato dalla regia di Filippo Vendemmiati, e presentato a Venezia nel corso dell’ultima Biennale.

Parlare di Ingrao è come dover parlare di un’altra epoca, ma c’è anche da dire che ebbe il grande pregio di capire come la politica stava già iniziando a cambiare”, in questi termini si esprime il professor Liguori, durante il dibattito che ha preceduto la visione del film. Storico esponente dell’ala sinistra del Partito Comunista Italiano, fu, quindi, un personaggio politico capace di camminare sul tempo. Un precursore … un uomo con delle idee, e in proposito il professor Liguori aggiunge: “L’idea di democrazia che aveva lui era molto più ampia rispetto a quella dei suoi contemporanei, perché vedeva la partecipazione come elemento fondante”.

Sulla figura di Ingrao politico si sofferma anche l’assessore regionale Silvia Godelli: “Assume un ruolo importante nel Pfestival-del-racconto-il-film3CI negli ’70, quando la linea gramsciana allontana il PCI dalla dimensione russa”. Ingrao politico, ma anche e soprattutto uomo: un lettore onnivoro che accettava qualsiasi spunto gli venisse dalla storia, dalla filosofia, dalla letteratura, dalla scienza.

Era un uomo capace di ragionamento, e per sua stessa ammissione s’intendeva più di cinema che di politica: “non ho mai visto alcun altro strumento così penetrante e affascinante […]”, così Ingrao stesso sostiene ad un certo punto del lodevole documentario.

Vendemmiati descrive la grande umanità di Ingrao e dichiara: “Sono riuscito a creare un rapporto umano straordinario. Ho amato la curiosità, la vivacità che questo giovane di 98 anni continua ad avere”. È colpito, Vendemmiati, dalle discussioni politiche che ogni volta nascono attorno al suo docufilm.

Sottolinea, però, che è stato più affascinato dalla vicenda personale che politica, “[…] d’altronde il suo pensiero è stato fin troppo contradditorio, fin troppo complesso per poterlo comprendere appieno. Ho preferito volgere il mio sguardo sulla passionesu un uomo che non ha mai smesso né di sognare, né di immaginare e né di sperare in un mondo migliore”.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.