Lunedì 24 Giugno 2019
   
Text Size

“CLAUSTRI: I GIARDINI DEL CUORE”. IDEE CONTRO IL DEGRADO

claustri-altamura-pp

companynamePresentata a Bari, in una conferenza stampa presso la Provincia  “Claustri: i giardini del Cuore”, una due giorni organizzata dalle associazioni Cuore di Altamura, ArcArc, Club Federiciano, Pro Loco ed ospitata nella città di Altamura il 29 e 30 giugno.

L'idea è promuovere il territorio attraverso un progetto culturale-urbanistico che restituisca ai claustri «luoghi di nuova vita sociale», visibilità, riportando l'attenzione su spazi cittadini di estrema bellezza e ricchi di storia, destinati al degrado e all'abbandono.

claustri-altamura-scorciIn programma (che alleghiamo) numerose manifestazioni (teatro, musica, danza, presentazione di libri, mostre di pittura, spettacoli e laboratori per bambini, mostra fotografica "Centro storico: punti di vista") ospitate in trenta claustri che delineano il centro storico, abbelliti,  da giardini installati dagli stessi cittadini con l'aiuto di esperti vivaisti.

L'evento è stato organizzato in collaborazione e con  il sostegno del GAL “Terre di Murgia” e dell’Ente Parco dell’Alta Murgia e con il patrocinio del Comune di Altamura, della Provincia di Bari e della Regione Puglia.

«Il centro antico di Altamura ricomincia a pulsare - dichiarano gli organizzatori - da sempre il cuore della città rappresenta un esempio unico di tessuto urbano caratterizzato dalla presenza di circa 80 claustri di origine latina, greca, ebraica e araba, a claustri-altamura-scorci2testimonianza delle diverse civiltà ed etnie che hanno dato origine alla stessa da quando Federico II con un editto chiamò tutte queste genti a popolare la nuova città che nasceva. I claustri sono stati per secoli luoghi di vita comune, di socialità, di solidarietà e anche di difesa e sono ancora oggi, laddove abitati, rappresentativi di piccole comunità che hanno deciso di non disperdersi. L’abbandono di molti claustri e il loro degrado sono stati conseguenza di una moderna urbanistica che ha concepito i nuovi luoghi del vivere (aggregati moderni-periferie urbane) come l’esempio della civiltà del progresso».

«Per questo il 29 e 30 giugno, grazie al rinnovato fermento culturale e civile che attraversa la città ed in particolare il suo centro - concludono i rappresentanti delle associazioni -, i claustri torneranno a essere luoghi d’incontro e condivisione, spazi di sperimentazione di linguaggi diversi: sarà possibile soffermarsi in quelli allestiti stabilmente a verde con la collaborazione di residenti e vivaisti, oppure “gustare” il nutrito cartellone di eventi (teatro, musica, danza, presentazione di libri, mostre di pittura, spettacoli e laboratori per bambini, mostra fotografica “Centro storico: punti di vista”, ecc.) e, nel frattempo, guardarci un po’ meglio intorno per riscoprire angoli di un patrimonio storico-artistico e architettonico spesso dimenticato. L'iniziativa culminerà nell'ultimo weekend di giugno in cui cittadini e turisti, muniti di apposita mappa dei claustri partecipanti, verranno invitati ad esprimere il proprio voto. In queste giornate sarà allestito un infopoint ove ritirare il modulo per esprimere la preferenza, la mappa e un piccolo omaggio. La premiazione avverrà nella data indicata alla presenza delle autorità mediante l'apposizione della targa nel claustro vincitore».

claustri-altamura

claustri-altamura-programma

 

 

Commenti  

 
#1 Jupiter 2013-06-23 19:19
Attenti a non far diventare questa cosa la classica MOVIDA NOTTURNA per gli scansafatiche, così si passerebbe dalla padella alla brace
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.