5 affascinanti curiosità sulle slot machine

5 curiosità sulle slot machine

Le slot machine hanno uno status particolare nel mondo dei casinò. Sono spesso la prima cosa che viene in mente quando si pensa alle grandi sale da gioco, specialmente quelle di Las Vegas. Rappresentano di solito il gioco con cui si avvicina per le prime volte al mondo dell’azzardo, per via della semplicità e del divertimento che procura senza dover studiare alcuna strategia particolare. Possiamo dire che le slot machine sono come il calcio tra gli sport: famose, semplici, con un grande pubblico di fan.

Ma nonostante questo, rimangono dei giochi affascinanti, e sono molti i fatti curiosi che le riguardano.

1. Furono inventate da un semplice meccanico

Se le origini dei casinò come luoghi di gioco sono piuttosto vaghe, sappiamo di sicuro che la prima slot machine fu inventata nel 1899 da Charles Fey, un meccanico tedesco e si chiamava la Liberty Bell. A differenza di altre macchine da gioco, la Liberty Bell era massiccia e pesava più di 100 chili. Era una slot semplice con 3 rulli con 5 simboli cadauno tra cui la campana (bell in inglese) da cui viene il suo nome. La prima slot inventata da Charles Fey, non erogava soldi quando si vinceva, bensì delle caramelle e della frutta gommosa. Ed è questo il motivo per cui ancora oggi sui rulli compaiono proprio delle caramelle e della frutta.

2. Quando si vince si prova piacere fisico, e anche quando non si vince

Degli studi scientifici hanno scoperto un fatto piuttosto strano, ma per nulla ignoto ai giocatori: vincere alle slot machine stimola il rilascio di dopamina, che provoca un piacere fisico. Ma ancora più strano è il piacere sentito quando si perde in caso che si allineino due simboli su tre sulla payline. Secondo i ricercatori questo è dovuto al fatto che il nostro cervello interpreta comunque questi simboli come una vittoria, e quindi induce il rilascio di dopamina.

3. Oggi si può giocare gratis, senza limiti

La rivoluzione digitale nell’industria dei casino ha portato alla nascita di numerosi siti di gioco online che offrono giochi d'azzardo, sia a pagamento che in forma gratuita. slotmachinegratis.com, per esempio, offre una grande varietà di slot gratis, con cui i giocatori possono divertirsi senza alcun limite, giocando da qualunque dispositivo e in qualunque momento. E se si resta senza soldi (virtuali), basta ricaricare la pagina!

4. L'incredibile caso di Tommy Carmichael

All'età di 16 anni Tommy Carmichael fece una scoperta che gli cambiò la vita. Scoprì che legando una moneta ad un filo poteva giocare finché voleva ai giochi elettronici senza spendere nulla. Invece di accontentarsi dei videogiochi e dei flipper, cominciò a svaligiare le slot machine di varie sale da gioco, prima di farsi arrestare. Ma Tommy non si arrese e comprò una slot machine, che smontò e analizzò nel dettaglio per capirne il funzionamento. Naturalmente, allo scopo di poterla ingannare. Così arrivò a guadagnare 10.000 dollari al giorno, diventando famoso in tutti gli Stati Uniti. Dopo varie permanenze in carcere venne assunto dall’International Game Technology per progettare sistemi di sicurezza per slot machine.

5. La furia distruttrice di Fiorello La Guardia

È il nome di un ex sindaco di New York di origine italiana che negli '30 e '40 fece una campagna contro il gioco d’azzardo e le slot machine in particolare, che definiva come le macchine del diavolo. Un giorno, a Long Island, quartiere di New York, prese una mazza da baseball e distrusse tutte le slot machine presenti in una sala gioco, quindi le buttò a mare.