AZIONE VANDALICA. EVACUATA LA COOP PER ALLAGAMENTO-foto

coop-evacuata-allagamento-pp

coop-allagamento2Sabato sera a partire dalle ore 18.00 la giornata di oggi si è trasformata in una Vigilia di Pasqua… “allagata”, per la Coop gioiese, che ha arrecato non pochi danni “economici” non solo per i soffitti grondanti ma soprattutto per l’interruzione del servizio vendite a causa delle verifiche per accertare la causa della perdita e l’entità dei danni a livello di strutture murarie.

A dare l’allarme le animatrici di Pierrè Animazione che nel pomeriggio hanno notato una macchia di umido sul soffitto della galleria in fase di rapida espansione.

In breve tempo dal soffitto ha letteralmente iniziato a piovere ed anche la muratura esterna è risultata grondante di acqua all’altezza delle finestre.

Il responsabile del centro Le Torri ha contattato telefonicamente la direzione e quindi fatto sgombrare il supermercato in attesa delle opportune verifiche da parte dei Vigili del Fuoco, prontamente intervenuti da coop-allagamento3Putignano, insieme ai Vigili Urbani e i volontari di Gioia Soccorso che hanno provveduto a mettere in sicurezza l'intera zona.

Il capo squadra De Tomaso del turno B e la sua squadra hanno accertato che l’allagamento è stato causato dall’apertura di tutte le manichette antincendio posizionate al piano superiore della Coop, dalle quali enormi quantità di acqua si sono riversate sul pavimento, infiltrandosi e impregnando il soffitto del supermercato.

Dopo che i Vigili del fuoco hanno appurato che l’azione dolosa - presumibilmente un atto vandalico in quanto la porta di accesso al piano superiore è risultata sfondata, all’altezza del vano antincendio - non ha arrecato alla struttura danni, fortunatamente non così importanti da renderla inagibile o da metterne a rischio la staticità, si è provveduto a ripulire tutto e a far rientrare l’allarme.

L'intera struttura, di comune accordo con responsabili della Coop, Vigili del Fuoco e autorità inquirenti, a titolo precauzionale, si è deciso comunque di lasciarla chiusa.

Ai Carabinieri del Nucleo Investigativo il compito di risalire agli autori dell’atto vandalico.