Domenica 17 Novembre 2019
   
Text Size

RUBA NUTELLA CONDANNATO A MAXI RISARCIMENTO

Nutella-ruba-in-supermercato

nutella9Un 32enne di Acquaviva delle Fonti dovrà risarcire la somma di 45mila euro per aver rubato due vasetti di Nutella in un supermercato, dal valore di 6 euro. Il decreto penale di condanna ricostruisce il furto in negozio, e riporta il prezzo esatto della cioccolata rubata, ma l’articolo del codice penale contestato è sbagliato. Il ladro viene accusato infatti di furto in abitazione, non di furto semplice.

Il giovane condannato, in ogni caso, non dovrà pagare, in quanto la pena è stata sospesa. Il ragazzo era entrato in un supermercato attratto dalla Nutella. Così dallo scaffale aveva sottratto due vasetti. ll trentaduenne viene scoperto, fermato e denunciato per furto. La procedura giudiziaria scatta automaticamente. Il caso è semplice, inutile istruire un processo, il decreto penale di condanna, strumento scelto per smaltire i fascicoli in tempi più rapidi, appare la soluzione migliore per un caso come questo. La condanna, però, convertita in pena pecuniaria appare subito elevata: 45mila euro per due vasetti di Nutella.

(fonte affaritaliani)

 

Commenti  

 
#2 giovanni 2013-03-20 14:03
credo che i giudici non hanno da fare proprio niente.............
 
 
#1 mino c. 2013-03-20 08:00
Ne succedono di peggio. Bastava fare una bella opposizione a decreto penale di condanna e andare a dibattimento in modo da ottenere una bella assoluzione.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.