Martedì 19 Novembre 2019
   
Text Size

GdF: OPERAZIONE ”CLEAN MARKET” 1.500.000 ARTICOLI SEQUESTRATI

FOTO-MARKET-CLEAN

gdf-contraffazione-marchi"MILITARI DEL COMANDO PROVINCIALE GUARDIA DI FINANZA DI BARI (TENENZA DI PUTIGNANO), ALL’ESITO DI AUTONOMA ATTIVITA’ INFO-INVESTIGATIVA E NELL’AMBITO DI IN PIU’ VASTO PIANO DI INTERVENTI PREDISPOSTI DAL COMANDO PROVINCIALE DI BARI, HANNO PROCEDUTO, IN LOCALITÁ CASAMASSIMA, AL SEQUESTRO DI CIRCA N. 1.500.000 DI ARTICOLI PERICOLOSI (COSMETICI, BIGIOTTERIA E PRODOTTI DI VARIO GENERE) NON CONFORMI ALLE NORMATIVE COMUNITARIE A TUTELA DEL CONSUMATORE.

SEQUESTRATI INOLTRE 1.300 ARTICOLI RECANTI MARCHI CONTRAFFATTI.

TRA I TANTI PRODOTTI SOTTOPOSTI A SEQUESTRO VI SONO ANCHE SUPPORTI ESTETICI, QUALI FRENCH PER UNGHIE E COLLE COSMETICHE, CHE PER IL LORO UTILIZZO (A DIRETTO CONTATTO CON   LA PELLE) POSSONO gdfESSERE DANNOSI PER LA SALUTE.

IL RESPONSABILE DEL PUNTO VENDITA, DI NAZIONALITÀ CINESE, È STATO SEGNALATO ALLE COMPETENTI AUTORITÀ PER LE VIOLAZIONI DI CARATTERE PENALE E AMMINISTRATIVO.

I PROVVEDIMENTI ADOTTATI COMPORTANO, TRA LE ALTRE SANZIONI, LA CONFISCA E LA DISTRUZIONE DEL MATERIALE SEQUESTRATO CHE E’ STATO, QUINDI, ESTROMESSO DAL CIRCUITO COMMERCIALE".

(GdF Comando Provinciale di Bari)

 

Commenti  

 
#4 vera 2013-03-17 12:07
ma quanti dei negozi locali degni di ogni rispetto e con delle belle insegne vendono, tra glia altri, i cosiddetti "prodotti non conformi"????...eeehhhhh il bel guadagno fa gola a tutti "belli e brutti"!
 
 
#3 antonio 2013-03-16 15:15
ora gdf fate un giro (...) a gioia del colle, dove per ricevere uno scontrino, devi chiederlo più volte, e magari vieni anche guardato come se stessi chiedendo dei soldi. ASSURDO il modo in cui questa gente evade le tasse, a nostro discapito.
 
 
#2 gioiese indignato 2013-03-16 12:23
spettacolooooooooooo,
grandi ragazzi
 
 
#1 F.Giannini 2013-03-16 11:47
E' ora che chi importa e vende prodotti nocivi, se straniero, oltre ad essere segnalato all'autorità giudiziaria venga espulso dal nostro Paese.
Questi prodotti nuocciono non solo alla salute dei cittadini, ma anche ai negozianti italiani che rispettano le norme e che,per i costi maggiori di vendita e di gestione, sono costretti dalla concorrenza sleale a chiudere le loro attività commerciali e anche alle casse dello Stato.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.