Sabato 16 Novembre 2019
   
Text Size

INCIDENTE MORTALE SP GIOIA DEL COLLE-SANTERAMO-video/foto

incidente-gioia-santeramo-pp

incidente gioia-santeramo2Incidente mortale avvenuto intorno alle 8 di questa mattina sulla provinciale Gioia-Santeramo al km19, a circa 4 km da Santeramo. Tre le vetture coinvolte, un’Alfa 156, completamente distrutta, una Audi A3 e una Ford Focus.

Il guidatore dell’Alfa, Enzo Ferrante (fratello del comandante della Polizia Municipale di Gioia del Colle), avvocato 48enne gioiese, deceduto sul colpo, è stato portato presso il Policlinico di Bari per l’autopsia. Gli altri guidatori, di cui uno ferito gravemente (Audi A3), sono stati trasportati presso l’ospedale Miulli e il S. Maria di Putignano.

Sul luogo sono intervenuti Carabinieri e Vigili Urbani di Gioia e Santeramo, il 118 di Gioia, Santeramo e Sammichele e i Vigili del Fuoco di Putignano (al comando del caposquadra Milella), che hanno provveduto ad estrarre il corpo senza vita e il ferito grave che era alla guida delll’Audi A3, incidente gioia-santeramo3rimasto incastrato tra le lamiere. Non ancora chiarite del tutto le cause e la dinamica dell'incidente. Sono in corso le indagini per appurarle.

Da una prima ricostruzione sembrebbe sia stato l'asfalto viscido la causa scatenante. Il conducente dell'Alfa (si stava dirigendo a Santeramo) nell'affrontare la curva, potrebbe aver perso il controllo della sua auto scontrandosi così sia con l'Audi che con la Ford, che sopraggiungevano in senso opposto, in direzione Gioia del Colle.

Il traffico veicolare, piuttosto sostenuto a quell’ora, è stato normalizzato dai volontari dell'AVPA di Castellana Grotte e Gioia Soccorso. La viabilità stradale è stata ripristinata dagli operatori della "Sicurezza e Ambiente", che hanno provveduto al lavaggio della carreggiata e alla  rimozione dei detriti.

I funerali avranno luogo sabato 16 alle ore 16.00 presso la chiesa Matrice.

Si ringrazia l'Associazione "Vivi la Strada" per la collaborazione fotografica.

Commenti  

 
#14 fermatelo 2013-03-16 22:42
chiedo alla redazione gentilmente di rettificare o eliminare i miei commenti scusandomi ulteriormente per le affermazioni che ho dato dettate da un erronea valutazione delle foto e dalla rabbia per i continui incidenti su quella strada come avevo scritto e del video nonchè di aver frainteso il commento di giusy. Grazie e auguro a coloro che hanno subito l'incidente una pronta guarigione.
 
 
#13 fermatelo 2013-03-16 18:19
ok allora chiedo scusa a tutti
 
 
#12 giusy 2013-03-16 16:24
il sorpasso l'ha fatto l'uomo deceduto...
 
 
#11 mah 2013-03-16 13:22
x giusi
scusa, dato che eri lì poco dopo l'accaduto, sei più informata sui fatti. la dinamica è quella data da "fermatelo" oppure no?? chiedo scusa a fermatelo se posso sembrare che non creda a quello da lui detto, ma io sapevo che fosse lui il povero ferrante ad andare troppo veloce e poi alla curva non ha retto la macchina. chiedo scusa se sto affermando il falso, ma pare che una dinamica ufficiale non ci sia ancora.

La Redazione
Ufficialmente non c'è ancora nulla. Sono solo supposizioni, forse dettate dalla rabbia di chi vorrebbe non avvenissero più episodi luttuosi su quella strada. Ce ne sono stati anche fin troppi. Una strada troppo stretta, con continui saliscendi e curve a gomito, che non può reggere, in quelle condizioni, un flusso viario divenuto negli ultimi anni troppo intenso. Una strada utilizzata anche da numerosissimi mezzi pesanti e autobus. Un problema che la politica, purtroppo, non riesce ancora a risolvere. Perchè?
Buon pomeriggio.
 
 
#10 giusy 2013-03-16 10:55
mi dispiace smemntire quanti credono che l causa dell'incidente sia legata all'asfalto viscido e alla strada poco sicura, ma la causa vera è stata l'alta velocità e l'imprudenza di chi ha osato superare prima della curva alcune macchine e affrontarla ad alta velocità, perdendo il controllo dell'auto. Ero in una delle auto superate e sono arrivata sul posto alcuni istanti dopo l'incidente. Cristianamente ho potuto dare solo una benedizione alla vittima e assistere, insieme ad un' altra persona, il ragazzo ferito fino all'arrivo dei soccorsi, giunti solo dopo TRE QUARTI D'ORA, smentendo chi dice che i soccorsi sono stati immediati. L'incidente è accaduto alle 8 e 5 e la prima ambulanza è arrivata solo alle 8 e 45, i carabinieri subito dopo e i vigili del fuoco per ultimi. ASSURDO, in un paese civile non è possibile che prima di attivare i soccorsi ci debba essere un tam tam di telefonate come in una catena di s.antonio augurandosi che l'ambulanza di turno sia libera....per fortuna il ragazzo ferito aveva solo fratture !
 
 
#9 IlSanto 2013-03-15 21:53
Ancora un incidente, ancora lamiere contorte, ancora morte, ancora dolore: ancora per quanto tutto questo? Il vero dramma è che sono sempre gli innocenti a perire e mai coloro che con la loro superficialità non mettono fine a tutto questo!
 
 
#8 Marisa Delia 2013-03-15 19:56
chiedo scusa, ma il nome di Ferrante è Enzo e non Tonino, forse per l'emozione ho sbagliato,non si può sistemare? Grazie Direzione.
 
 
#7 GIANNI 2013-03-15 19:53
OGNI ANNO QUELLA MALEDETTA STRADA SI PORTA VIA TANTE ANIME INNOCENTI......DA SOPRAVVISSUTO VI DICO CHE SU QUELLA STRADA NON C'E' L'ODORE DEI CAMPI,MA QUELLO DELLA MORTE!!!!!MA DICO IO....E' POSSIBILE CHE NON SI POSSA FARE NULLA ALMENO PER ALLARGARLA?E' POSSIBILE CHE DOPO TANTISSIME VITTIME NESSUNO VOGLIA CAMBIARE L'ARIA PUTREFATTA CHE SI RESPIRA SU QUELLA STRADA????IL MIO PENSIERIO VA AL CONDUCENTE DELL'ALFA....RIP
 
 
#6 compagno di banco 2013-03-15 18:49
Ci sono persone con cui abbiamo condiviso tutti i momenti più importanti della vita. Quando queste persone scompaiono non muore soltanto fisicamente qualcuno, è una parte del mondo - quella visione del mondo condivisa ed interpretata - che scivola nell'abisso. Ma qualcosa resta, e resteranno per sempre i giorni, i mesi e gli anni trascorsi insieme tra nuvole e sole, e tu mi sarai accanto ed io ti resterò accanto come ai tempi della scuola.
 
 
#5 Marisa Delia 2013-03-15 17:02
Un amico, uno di quelli veri stimato da tutti. Umile dolce con quello sguardo malinconico quel modesto sorriso. Non posso immaginare che se ne sia andato così in una mattina grigia senza sole. Quel sole, che avrebbe asciugato la strada resa viscida, da una sciocca pioviggine. Arrivederci TONINO, mancherai tanto agli amici, a quelli che ti hanno amato e anche a me. Il cuore piange ma la certezza che Egli è nelle braccia di DIO ci conforta. Vicina al Comandante Ferrante e a tutta la famiglia porgo le mie più vivissime condoglianze.
 
 
#4 Annunziata 2013-03-15 15:21
Terribile!!!!
 
 
#3 Gioiese 2013-03-15 14:17
É assurdo! Com'e possibile....
 
 
#2 Fermatelo 2013-03-14 17:34
Ma che strada di cavolo quella ma a nessuno é mai venuto in mente di fare qualcosa per renderla sicura?
 
 
#1 pavel 2013-03-14 15:42
Ma la dinamica dell'incidente si sa? la posizione delle macchine è molto strana...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.