Sabato 15 Agosto 2020
   
Text Size

RAGAZZA FERITA ALLA GOLA DAL SUO EX ‘PROTETTORE’

ragazza-aggredita-pp

ambulanzaRagazza di origini jugoslave, di 22 anni, aggredita e ferita alla gola, con un pezzo di bottiglia in vetro, da un uomo di origine albanese, un 28enne, entrambi ben conosciuti dalle forze dell’ordine.

Il tutto è avvenuto intorno alle 14.00 circa di oggi. Teatro dell’aggressione un bar nella centralissima via Cavour.

Da alcune indiscrezioni parrebbe che il motivo della violenta lite, conclusasi con il tentativo di sgozzarla, sia da addebitare alla decisione della ragazza di abbandonare la “vita” che svolgeva, per conto dell’uomo, sulla provinciale per Putignano. Decisione che lo stesso non avrebbe, a quanto sembra, minimamente gradito. Alcune indiscrezioni parlerebbero di un precedente tentativo con minacce, per persuaderla a tornare sui propri carabinieri 210passi, messo in atto con un coltello alcuni giorni fa.

Sul posto è sopraggiunta una ambulanza del 118 che ha provveduto a trasportarla, sanguinante dalla gola, presso l’ospedale Miulli per le cure del caso. La prognosi parla di circa 10 giorni di guarigione. Sono intervenuti anche i Carabinieri dalla locale Compagnia con una squadra di specialisti della Scientifica (RIS), per accertare le cause e la dinamica dell’aggressione, oltre che per fare piena luce sull’intera vicenda.

L’aggressore è stato fermato e su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, associato presso la locale casa circondariale con l'accusa di tentato omicidio.

Commenti  

 
#13 vincenzo 2013-03-16 11:03
siamo alle barzellette noi tra poco andremo via dal italia e loro diventeranno padroni perchè non c è più controllo se vogliono rimanere devono essere utili a noi e a loro servirà per campare non sono razzista però ho da far notare alle forze dell ordine che ci sono personaggi stranieri che non fanno nulla dalla mattina alla sera davanti ai bar o in giro ubriachi o alla ricerca di denaro o di altro le donne hanno paura di passeggiare da sole perchè questi sono pericolosi non accetto di vederli a non far niente e ad alimentare la malavita è altro
 
 
#12 lara 2013-02-08 09:49
sono le leggi italiane che devono cambiare.
Non ci sono punizioni per chi volutamente sbaglia ma premi
 
 
#11 vera 2013-02-06 23:53
solidali con questa ragazza che vorrebbe uscire da quel giro fatto di miseria, sporcizia e cattiveria, e a quel (...) che l'ha "accompagnata" in tutti questi anni, un bel calcio nei c.......... e fuori dall'Italia a scontare la pena nelle carceri albanesi che dicono siano alquanto....inospitabili! bella punizione sarebbe...
 
 
#10 ma dai.... 2013-02-05 16:44
si vabbè mo i carabinieri si mettono dalle nove la sera fino alla mattina e si girano tutti i bar. ma perchè non vengono scritti con criterio i commenti? poi perchè negare di lavorare a persone, nonostante la legge non lo vieti? siamo noi cittadini che non meritiamo niente, di tutto quello che ci viene offerto. siamo noi genitori che lasciamo fare ai nostri figli quello che vogliono, senza controllarli e senza suonargliele se occorre, come succedeva prima. ma se non sappiamo nè come si vestono, nè quali posti frequentano, nè a che ora tornano. ma per favore...........
 
 
#9 francesco 2013-02-04 22:01
far chiudere i BAR alle 22 almeno lun-ven? si potrebbe? dire ai CC ed alla polizia municipale di farsi un giro anche per prendere un caffè in questi BAR sarebbe già qualcosa...le segnalazioni ci sono state, alterchi alcolici avvengono spesso.....saluti
 
 
#8 Italiano perbene 2013-02-03 15:40
In aggiunta ai commenti precedenti c'e'da
aggiungere che siamo ormai in balia
di questi "personaggi"...basta fare un
giro in via Gioberti,via Del Re,corso Cavour,
corso Garibaldi,vicino Posta Centrale,eccc..per
vederli tutto il giorno li:conosco donne
che preferiscono fare altri percorsi,pur
di non incontrarli.....roba da matti,noi
prigionieri a casa nostra!!!!Sono sicuro
che sentiremo ancora parlarne,anche perche'
il loro numero cresce ogni giorno,
segno che di lavorare non hanno proprio
voglia!!!Spero in un bel blitz delle
forze dell'ordine!!
 
 
#7 gnu 2013-02-03 12:17
purtroppo come è vero che ci sono aspetti di criminalità italiana è altrettanto vero che la criminalità dell'est europa è molto presente qui a gioia. Lungi da me l'essere razzista, non lo sono e non lo sarò mai! ma devo constatare che a gioia ci sono vere e proprie bande di albanesi o marocchini che bivaccano davanti alcuni bar e a volte ci sono stati casi di risse con tanto di intervento delle forze dell'ordine! molti di questi si sentono padroni a casa nostra e questo non va assolutamente bene! conosco altresì gente albanese o marocchina che lavora onestamente e si è integrata nella nostra società tranquillamente....che sia da esempio a tutti coloro che vengono ne nostro bel paese con l'intento di delinquere e minare la sicurezza di noi cittadini!
 
 
#6 domenico 2013-02-02 23:16
daiiiiiiiiiiiiii i RIS per sta cavolata........................naaaaaaaaaaaaaa
 
 
#5 Francesco 2013-02-02 20:27
Spesso mancano anche le segnalazioni dei cittadini, regna l'omertà, le lamentele restano chiacchiere da bar, bisogna denunciare alle autorità competenti il degrado che c'è in alcune zone della nostra città, vedi via Gioberti, nei pressi di alcuni bar presenti in zona, ma come vivono tutti questi personaggi che bivaccano tutto il giorno vicino ai bar? Svegliamoci e non aspettiamo che siano sempre gli altri a metterci la faccia, il 112 è un numero gratuito....
 
 
#4 lo sapevo 2013-02-02 19:29
Siamo invasi ormai da questa gentaglia,basta fare il giro davanti a diversi bar!!!!C'è da aver paura!!
 
 
#3 xy e z 2013-02-02 19:14
Allora non generalizziamo. Prendiamo tutti quelli che non hanno un lavoro e li rispediamo a casa. Tutti dico tutti gialli, neri, bianchi rossi e verdi....
 
 
#2 Roby 2013-02-02 18:45
Mi spiace per la ragazza, soprattutto se voleva liberarsi da questa schiavitù. Non bisogna generalizzare, ci sono protettori anche tra tanti italiani (ricordate i sessantenti di Casamassima e Putignano?) e tante brave persone che lavorano onestamente tra gli albanesi.
 
 
#1 xy e z 2013-02-02 18:18
Hanno invaso il nostro territorio cacciateli tutti altrimenti a breve saranno loro a cacciare noi. Ho sentito dire che in alcune occasioni hanno anche minacciato i nostri concittadini colpevoli di aver parcheggiato l'auto nei pressi del bar
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.