Lunedì 03 Agosto 2020
   
Text Size

CHIATONA: FIAMME E TERRORE PER TANTI GIOIESI IN VACANZA-video

pineta-chiatona-canadair-pp

incendio pineta chiatonaFiamme e terrore hanno reso ancor più incandescente la giornata di ieri - domenica 24 giugno - per i gioiesi che si sono recati al mare a Chiatona.

Intorno alle ore 11 uno spaventoso incendio è divampato nella pineta, a destra dell’affollatissimo Lido Impero. Il caldo torrido di questi giorni, con punte di oltre 40°, ha fatto registrare il tutto esaurito nei lidi e riempito oltre misura anche le spiagge libere, ed è proprio a ridosso di una di esse che si è sviluppato un violentissimo rogo che – alimentato dal vento - ha distrutto circa 50 ettari di pineta e terrorizzato i bagnanti, tra cui numerosi gioiesi abituali frequentatori della zona.

Chiatona è, infatti, una delle mete preferite dai gioiesi sia per la vicinanza che per la presenza di spiagge riservate ai militari e alle loro famiglie.

Le fiamme sono divampate a poca distanza dalla spiaggia, sul versante occidentale, in prossimità di alcune ville. I villeggianti sono entrati in mare per sfuggire alle fiamme, mentre due squadre di vigili del fuoco, prontamente intervenute, la Forestale e alcuni volontari hanno provveduto a tranquillizzare i terrorizzati bagnanti. Si è reso necessario bloccare il traffico stradale ed anche quello ferroviario, poiché le fiamme lambivano i binari.

Sono state necessarie circa otto ore per sedare l’incendio.chiatona-533x400

Abbiamo visto le fiamme dalla strada – dichiara una gioiese in viaggio verso il Lido Impero intorno a mezzogiorno – erano altissime, c’era tantissimo fumo, ci hanno bloccato ed invitato a tornare indietro. Chi era sulla spiaggia non poteva tornare verso le ville a causa del fuoco, gli ombrelloni bruciavano come fiammiferi… alcune famiglie si sono trovate divise e la paura, specie per chi non era vicino al mare, è stata tanta”.

Quando finalmente è stato circoscritto l’incendio, grazie anche all’intervento di quattro velivoli Fire boss e un Canadair e solo dopo 230 lanci d’acqua, le fiamme sono state spente. L’area disastrata dal rogo “una delle zone verdi più belle della Puglia, le pinete site in località Chiatona, comune di Palagiano, all’interno della Riserva Biogenetica di Marziotta“, sarà pattugliata tutta la notte per scongiurare che “covino“ sotto le ceneri”, altri focolai e divampino nuovamente le fiamme.

 (Foto repubblica e Michela Savino)

Commenti  

 
#2 Aldo Liuzzi 2012-06-26 22:39
Come dice ...rola,e la mia testimonianza diretta, dalla spiaggia di Chiatona,i tempi trascorsi dall'avvistamento del primo pennacchio di fumo ,all'arrivo degli aerei della protezione civile,sono trascorsi ore di fuoco che hanno distrutto la maggior parte dei 40 ettari.QUALI LE CAUSE DI QUESTO ..........BUCO? DOVE LE RESPONSABILITA delle persone preposte per questi INTERVENTI????
 
 
#1 rola 2012-06-25 17:38
credo che l'incendio sia stato all'inizio sottovalutato ,e solo quando ci si è resi conto della gravità si sia provveduto all'attivazione dei vigili del fuoco . Comunque fortunatamente c'è stato solo un po di disagio per cio' che concerne il traffico in uscita da chiatona .
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.