OPERAZIONE “GEMMA” UN GIOIESE FRA I SEI ARRESTI

carabinieri-massafra-pp

 

operazione gemma arrestati massafra-300x224Abdesllam Gazouili, di 46, di nazionalità marocchina ma residente a Gioia del Colle, accusato di furto e ricettazione di automezzi, estorsione aggravata e detenzione di armi comuni da sparo insieme ad altri cinque complici: Gaetano Bocconi, di 27 anni; Michele Castronovi, di 53; Massimo Fumarola, di 40; Andrea Porzio, di 39; Pietro Ruggieri, di 37 anni (tutti di Massafra).

Un'altra persona è stata denunciata per concorso in ricettazione ed estorsione e altre cinque per favoreggiamento personale.

Rubavano auto o mezzi agricoli e chiedevano una somma di denaro (tra i 500 e i 2.000 euro per la loro restituzione), ma sono stati scoperti e arrestati dai carabinieri della Compagnia di Massafra (TA).

Ape carsLe ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state emesse dal gip del Tribunale di Taranto Martino Rosati su richiesta del pm Giovanna Cannarile. L'indagine è scaturita dai numerosi furti di veicoli che venivano sistematicamente ritrovati dopo pochi giorni, talvolta dalle stesse vittime. Circostanza che lasciava supporre la sussistenza di richieste estorsive.

L'attività investigativa è stata caratterizzata da intercettazioni telefoniche ed ambientali, appostamenti e testimonianze delle persone offese. Molti degli obiettivi erano veicoli vetusti, o di scarso valore, spesso adoperati per l'espletamento dell'attività lavorativa, quali Piaggio Ape e Piaggio Poker che, in alcune famiglie, costituivano l'unico mezzo di locomozione; in altri casi i mezzi erano utilizzati per il trasporto di materiale.

(fonte: Corrieremezzogiorno)